Iscriviti alla nostra Newsletter

Avrai comodamente tutti gli aggiornamenti.
 anagrafe italiani residenti all'estero, iscrizione aire

Moduli.it social

L'AIRE: cos'è e come iscriversi

Che cos'è

L'A.I.R.E. è una siglia che sta per Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero. Si tratta di un archivio che contiene i dati dei cittadini italiani che risiedono all’estero per un periodo superiore ai dodici mesi. E' gestita dai singoli comuni sulla base dei dati e delle informazioni provenienti dalle Rappresentanze consolari all'estero.

Perché è necessario iscriversi

L’iscrizione all’AIRE rappresenta un diritto-dovere di tutti i cittadini italiani che risiedono all’estero. Infatti iscrivendosi all'A.I.R.E. il singolo cittadino può, grazie al sostegno delle Rappresentanze consolari all’estero, votare per corrispondenza in occasione delle elezioni politiche ed europee oltre che dei referendum (solo per le elezioni comunali, provinciali e regionali è previsto il rientro in Italia), ottenere il rilascio o rinnovo di documenti di identità e di viaggio, rinnovare la patente di guida, ecc.

Attenzione perchè con l'iscrizione all'Aire non si gode più della copertura sanitaria all’estero a carico dello Stato italiano, a meno che non si tratti di un pensionato o di un lavoratore in distacco.

Chi deve iscriversi e chi no

Devono iscriversi all’A.I.R.E. i cittadini che trasferiscono la propria residenza all’estero per un periodo superiore a 12 mesi e coloro che già vi risiedono, sia perché nati all’estero che per successivo acquisto della cittadinanza italiana a qualsiasi titolo.

Sono tenuti obbligatoriamente all'iscrizione all'AIRE tutti coloro che hanno effettuato il trasferimento di residenza in data anteriore all'approvazione della Legge n. 470 del 27 Ottobre 1988.

C'è da dire tuttavia che sono in molti a disattendere tale obbligo, benchè legge preveda che l’iscrizione possa essere effettuata d’Ufficio dai consolati competenti in base a dati in loro possesso e agli accertamenti fatti.

Non devono invece iscriversi all’A.I.R.E.:
- coloro che si recano all’estero con l’intento di rimanervi per periodi di breve durata, comunque non superiore a dodici mesi;
- i lavoratori stagionali;
- gli impiegati civili e militari dello Stato, in servizio all’estero.

Come ci si iscrive all'AIRE

L’iscrizione all’AIRE, che ricordiamo è gratuita, si effettua attraverso una dichiarazione che la persona interessata presenta all’Ufficio Consolare che ha la competenza del territorio. In particolare tale dichiarazione va resa attraverso la compilazione di un apposito modulo reperibile nei siti web degli Uffici consolari (vi offriamo un fac-simile di domanda d'iscrizione all'AIRE - Ufficio consolare). Il modello una volta compilato va consegnato nei modi specificati sul sito web dell’Ufficio consolare competente per territorio, entro il termine di 90 giorni dalla data di trasferimento della residenza.

Al modulo occorre allegare:
- una copia del documento di riconoscimento (qualora la richiesta sia presentata per il tramite di un'altro soggetto);
- un qualsiasi documento che provi l’effettiva residenza nella circoscrizione consolare, come ad esempio il permesso di soggiorno, la carta di identità straniera, le bollette di utenze residenziali, la copia del contratto di lavoro, ecc.

L’iscrizione all’A.I.R.E. comporta la contestuale cancellazione dall’Anagrafe della Popolazione Residente (A.P.R.) del Comune di provenienza.

Qualora il cittadino si rechi, prima di partire, all’anagrafe del comune di residenza e dichiari, attraverso questo fac-simile di domanda d'iscrizione all'AIRE - Comune, la sua intenzione di trasferirsi all’estero per un periodo di tempo superiore a un anno, il suo nominativo viene annotato nel registro delle cancellazioni anagrafiche e in quello delle iscrizioni all’AIRE, in attesa che il provvedimento possa essere perfezionato con il ricevimento della dichiarazione presentata dall’interessato all’Ufficio Consolare. In questo caso la decorrenza è quella della prima dichiarazione al comune.

L'aggiornamento dell'AIRE

L’aggiornamento dell’AIRE dipende da ciascun cittadino italiano residente all’estero, che deve comunicare al competente Ufficio Consolare ad esempio il trasferimento della residenza o abitazione, così come le modifiche del proprio stato civile (matrimoni, divorzi, nascite, ecc.).

Inoltre i cittadini italiani sono tenuti ad avvertire il Consolato quando rientrano definitivamente in Italia, quando si verifica un decesso in famiglia o quando perdono la cittadinanza italiana.

La cancellazione dall'AIRE

La cancellazione dall'AIRE si effettua per:
- per iscrizione nell’Anagrafe della Popolazione Residente (A.P.R.) di un Comune italiano a seguito di trasferimento dall'estero o rimpatrio;
- per perdita della cittadinanza italiana;
- per morte, compresa la morte presunta giudizialmente dichiarata;
- per irreperibilità presunta, che avviene quando siano trascorsi cento anni dalla nascita, oppure dopo due censimenti consecutivi conclusi con esito negativo, oppure quando risulti inesistente l'indirizzo all'estero o quando, per due elezioni di seguito, sia tornata indietro la cartolina elettorale.

Pubblicato il 17/06/2015   Foto: Flickr
Tags: iscrizione aire obbligatoria aire italiani residenti all'estero cambio di residenza all'estero iscrizione aire in ritardo a.i.r.e. italiani all'estero iscrizione aire iscrizione aire e tasse albo italiani residenti all'estero aire italiani residenti all'estero tasse registro italiani all'estero iscrizione aire vantaggi e svantaggi iscrizione aire dopo 90 giorni aire italia come iscriversi all'aire iscrizione aire retroattiva associazione italiani residenti all'estero a.i.r.e. italia anagrafe italiani residenti all'estero aire
Documenti correlati

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata