certificato casellario giudiziale, certificato del casellario giudiziale autocertificazione

Moduli.it social

Come richiedere il certificato del casellario giudiziale

Che cos'è il certificato del casellerio giudiziale

Il certificato del casellario può essere Generale, Penale o Civile. Il certificato generale riporta le sentenze passate in giudicato a carico del richiedente in materia penale, civile ed amministrativa. Può servire per le assunzioni da parte di Pubbliche Amministrazioni, per la richiesta del permesso di soggiorno, per le pratiche di adozione, ecc.

Il certificato penale contiene i provvedimenti penali di condanna definitivi ma non riporta le condanne pronunciate dal giudice di pace, quelle per contravvenzioni punibili con la sola ammenda o per le quali è stato concesso il beneficio della “non menzione”, così come le condanne per reati estinti.

Il certificato civile, infine, contiene i provvedimenti relativi alla capacità della persona (interdizione giudiziale, inabilitazione, interdizione legale, amministrazione di sostegno), i provvedimenti relativi ai fallimenti (i quali non sono più iscrivibili dal 1°gennaio 2008) e i provvedimenti di espulsione.

Chi può richiederlo

La richiesta del certificato del casellario giudiziale può essere presentata dalla persona interessata, senza la necessità di precisare l'uso a cui è destinato il certificato stesso. Questo il fac simile di domanda per il rilascio del certificato del casellario giudiziario.

All'atto della presentazione va esibito un documento di identità valido che può essere sostituito da un documento di riconoscimento equivalente quale: passaporto, patente di guida, patente nautica, libretto di pensione, porto d’armi o tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e rilasciate da un’amministrazione dello Stato.

La richiesta può essere presentata anche tramite un delegato provvisto di documento di identità; in questo caso alla domanda dovrà essere allegata fotocopia completa e leggibile di un documento d’identità del richiedente.

In caso di minori la domanda va presentata dal genitore esercente la potestà genitoriale, mentre per gli interdetti, la domanda va presentata dal tutore (allegare il decreto di nomina).

Il certificato del casellario giudiziale può essere richiesto anche dalle pubbliche amministrazioni e dai gestori di pubblici servizi, quando il certificato è necessario per l’espletamento delle loro funzioni e dall’autorità giudiziaria penale, che provvede direttamente alla sua acquisizione.

Il certificato ha una validità di 6 mesi dalla data di rilascio.

Dove può essere richiesto

Il certificato del casellario giudiziale può essere richiesto a qualunque ufficio del casellario presso la Procura della Repubblica, indipendentemente dal luogo di nascita o di residenza dell'interessato.

Quali sono i costi

Questi i costi che occorre sostenere:
- 1 marca da bollo da 16 euro;
- 1 marca per diritti da 3,68 euro se il certificato è richiesto senza urgenza;
- 1 marca per diritti da 7,36 euro se il certificato è richiesto con urgenza.

Il rilascio del certificato del casellario giudiziale è gratuito se viene richiesto in occasione di controversie di lavoro, previdenza ed assistenza obbligatoria, di procedure di adozione, affidamento di minori e affiliazione oppure nei casi in cui la persona è ammessa a beneficiare del gratuito patrocinio.

Quando si può ricorrere all'autocertificazione

Questo certificato, se presentato agli organi della Pubblica Amministrazione (Regione, Comuni, ecc.) o a società che gestiscono pubblici servizi (aziende municipalizzate, Poste, Enel, ACI, Aziende del Gas, Rai, Ferrovie dello Stato, Telecom, Società Autostrade, ecc.), può essere sostituto con una dichiarazione sostitutiva del casellario giudiziale ai sensi dell’art. 46 del D.lgs 28/12/2000 n° 445 (autocertificazione).

I cittadini non appartenenti alla Unione Europea sono ammessi a tali dichiarazioni solo se in possesso del permesso di soggiorno non scaduto. L’ufficio è esentato da ogni responsabilità per le false dichiarazioni rese dagli interessati o da terzi (art. 73 D.P.R. 445/2000).

Pubblicato il 09/06/2014    86 Commenti
Tags: certificato casellario giudiziale fac simile certificato casellario giudiziale certificato civile procura repubblica fedina penale procedimenti penali sentenze certificato penale condanne giustizia tribunale
Documenti correlati



34297 - anna
06/12/2014 00:01
Molto grazie per la risposta. volevo precisare, quindi posso averlo qui, in Spagna? senza spostarmi in Italia, e cosi? solo contactarci con qualsiasi Procura della Repubblica per email? Mi serve questo certificato per fare contracto di lavoro, chiede agenzia che mi vuole assumere, quindi, non devo pagare niente? solo spese? Poi devo tradurre anche in lingua spagnola e probabilmente apostillato.. non lo so se mi fanno in Italia nella Procura o devo fare poi in Spagna.?. non lo so se vi capitato un caso come mio.. che in consulato qui in Barcelona non mi hanno spiegato nulla, solo detto che non lo fanno. e mi sento un po persa da dove cominciare.

34280 - Redazione
05/12/2014 09:45
Anna, può richiederlo presso una qualunque Procura della Repubblica indipendentemente dal suo luogo di nascita o di residenza. Nel modello di domanda, oltre alle sue generalità, deve specificare:
- l’indirizzo presso il quale spedire il certificato richiesto;
- l’uso a cui è destinato il certificato nel caso in cui è richiesto il rilascio gratuito (adozione, controversie di lavoro, ammissione al gratuito patrocinio, riparazione dell'errore giudiziario).
Il certificato è rilasciato in lingua italiana.
Il costo del rilascio del certificato è di € 19,58 (di cui € 16 per marca da bollo e € 3,68 per diritti di certificato) per ciascun certificato richiesto. Nel caso in cui il certificato è esente da bollo si dovrà versare soltanto l’importo di € 3,68 per i diritti di certificato.
Inoltre, dovranno essere pagate le spese di affrancatura per la spedizione del certificato. Per la spedizione con posta ordinaria il costo verso i Paesi europei è di € 0,90, verso i Paesi extraeuropei € 2 e verso l'Oceania € 2,50. Poiché le modalità di pagamento (es. assegno bancario internazionale, vaglia postale o eurogiro, ecc.) dell’importo dovuto per il certificato richiesto e per le relative spese di spedizione sono diverse a seconda del Paese da cui è richiesto il certificato e delle convenzioni in materia è necessario informarsi presso l'ufficio del casellario giudiziale a cui si invia la richiesta per sapere secondo quale modalità effettuare il pagamento.

34259 - anna
04/12/2014 17:09
Salve, devo fare il certificato penale, però adesso vivo in Barcelona, come posso fare? In consulato mi hanno detto che non lo fanno e questo è un problema. Quindi non capisco come posso farla?

33953 - Redazione
27/11/2014 20:38
Gabriella, non ci dice in che ambito lavora, ad ogni modo sappia che tale certificato deve essere richiesto dal datore di lavoro privato, inteso anche come associazione/organizzazione di volontariato, quando intenda impiegare una persona per lo svolgimento di attività professionali o attività volontarie organizzate che comportino contatti diretti e regolari con minori. Per maggiori informazioni legga questo articolo.

33947 - gabriella
27/11/2014 19:47
Salve, la mia azienda mi chiede di fare questo documento ok ci sto. Però è obbligatorio per tutti i dipendenti o solo io che sono stata assunta il 15 settembre 2014? E poi il pagamento è a carico mio o dell'azienda? Grazie buonasera.

33629 - Redazione
18/11/2014 15:34
Ylenia, può rivolgersi al Consolato italiano in Ecuador oppure delegare una persona in Italia alla richiesta del certificato. In questo caso allegare alla domanda, oltre alla fotocopia del documento di riconoscimento dell’interessato, anche il conferimento della delega. Una volta ritirato il certificato deve naturalmente farselo spedire.

33620 - ylenia
18/11/2014 02:20
Salve, sono una ragazza italiana e adesso mi trovo in Ecuador con il mio ragazzo. Avrei bisogno del casellario giudiziale dove si indica che non ho nessun tipo di precedente penale per poter fare un visto ( n 9 ) che qua in Ecuador si chiama union de hechos ... Per non dover ritornare in italia come posso fare ad averlo? Devo andare al consolato italiano in ecuador o posso farmelo inviare??

32772 - Redazione
23/10/2014 12:43
Rosaria, deve presentare un'istanza per ogni persona interessata.

32769 - Rosaria
23/10/2014 11:38
Buongiorno purtroppo non riesco a parlare con nessuno telefonicamente, la mia richiesta è che debbo richiedere il certificato del Casellario Giudiziale Generale e dei Carichi pendenti di alcune persone della nostra società, posso richiedere i due certificati su un unico Modello n. 3 oppure debbo fare due richieste quindi con due modelli? Grazie molte

32472 - Redazione
10/10/2014 09:59
Juan, deve rivolgersi al Consolato italiano in Argentina.


Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata