© Contratto di novazione oggettiva

Descrizione
Contratto di novazione oggettiva.

Tags:  novazione creditore debitore obbligazione

Formati
PDF interattivo
Note
La novazione è una causa di estinzione dell'obbligazione a carattere satisfattorio perché alla cessazione del rapporto obbligatorio non si accompagna anche la soddisfazione della pretesa creditoria.
Più precisamente si ha novazione oggettiva quando le parti estinguono convenzionalmente l'originaria obbligazione dando vita, nel contempo, ad un nuovo rapporto diverso dal precedente nell'oggetto o nel titolo.
Con l'estinzione del rapporto originario vengono meno anche gli accessori del credito, salva espressa volontà contraria.
In base all'art, 1230 c.c. per aversi novazione oggettiva sono necessari:
- la volontà di estinguere l'obbligazione precedente creandone una nuova: tale volontà non si presume, ma deve risultare in maniera non equivoca, altrimenti si avrà soltanto assunzione di un nuovo rapporto obbligatorio accanto a quello già esistente;
- l'obbligazione originaria da novare; così come stabilisce l'art. 1234 c.c. che la novazione è senza effetto se non esisteva l'obbligazione originaria. Quindi in caso di nullità dell'obbligazione originaria è nulla anche la novazione in quanto priva di causa.
- Nel caso invece, di annullabilità del negozio originario la novazione è valida se il debitore ha assunto validamente il nuovo debito conoscendo il vizio del precedente titolo, esprimendo in tal caso la volontà di novare una convalida tacita di esso.
 
Social
 
 
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Utilità