Come richiedere l'anticipazione dell’indennità di mobilità

anticipazione indennità di mobilità, come richiedere la mobilità anticipata

La crisi che sta vivendo a livello globale il mercato del lavoro sta spingendo molti giovani, disoccupati o in mobilità, ad intraprendere una attività in proprio. Ora è chiaro che uno degli ostacoli maggiori all'avvio di una nuova attività, oltre alla solita burocrazia, è costituito proprio dalle ridotte disponibilità finanziarie.

Tuttavia abbiamo già visto come i lavoratori beneficiari dell’indennità di disoccupazione che intendono avviare un’attività di imprenditoriale, possono richiedere all’Inps un’anticipazione dell’indennità stessa. Per maggiori informazioni consigliamo la lettura dell’articolo “Aspi e Mini Aspi: come ottenere un'anticipazione per attività di lavoro autonomo”.

Un’analoga possibilità è prevista anche per i lavoratori in mobilità.

L’indennità di mobilità viene riconosciuta ai lavoratori che a seguito di una procedura di licenziamento collettivo vengono a trovarsi senza lavoro e per questo inseriti all'interno di apposite liste, dette liste di mobilità. Dal 2017 anche la mobilità sarà sostituita dall’ASpI.

L’anticipazione dell’indennità di mobilità: quando è possibile richiederla

L'articolo 7 della Legge n. 223/1991 ha disposto che questi lavoratori possono chiedere la corresponsione anticipata dell'indennità di mobilità, al netto del numero delle mensilità già godute, qualora decidano di:
- iniziare un’attività autonoma per la quale sia necessaria l’iscrizione alla Camera di Commercio o agli appositi albi professionali o elenchi di categoria;
- iniziare un’attività autonoma assoggettata a ritenuta di acconto per la quale non è prevista l’iscrizione negli appositi albi professionali e/o elenchi di categoria compresa l’attività imprenditoriale in cui non si concorre in maniera prevalente col proprio lavoro;
- sviluppare a tempo pieno un'attività autonoma iniziata durante il periodo di lavoro dipendente.

Attenzione perché il lavoratore che, nei ventiquattro mesi successivi alla data di erogazione dell'anticipazione, decidesse di non proseguire nell’attività autonoma, o di recedere dalla cooperativa e di instaurare un nuovo rapporto di lavoro subordinato nel settore privato o in quello pubblico, dovrà restituire all’Inps le somme percepite a titolo di anticipazione.

Come richiederla

Per la richiesta dell'indennità di mobilità in forma anticipata il lavoratore deve presentare apposita richiesta alle Sedi dell'INPS, tramite i Centri per l'impiego, entro 60 giorni dall’avvio dell’attività autonoma oppure dall’associazione in una cooperativa. Questa la domanda di anticipazione dell'indennità di mobilità.

La domanda deve essere corredata della documentazione che attesti l'attività lavorativa autonoma, intrapresa o che si intende intraprendere, ovvero la costituzione di una cooperativa o l'associazione ad una cooperativa già costituita. Una volta compilata e sottoscritta, la domanda dovrà essere presentata al Centro per l'impiego, che dovrà accertare e attestare l'avvenuta iscrizione del richiedente nelle liste di mobilità e l'idoneità della documentazione prodotta, esprimendo specifico parere sulla regolarità della documentazione.

Documenti correlati



45705 - Paolo Cristaldi
19/05/2016
Buongiorno, anch'io sono in mobilità attualmente sospesa perché ho trovato un lavoro a tempo determinato... mi rinnovano il contratto di tre mesi alla volta. Vorrei richiedere la mobilità anticipata aprendo una partita iva da fotografo (no negozio) è possibile farlo continuando a lavorare come dipendente a tempo determinato o l'attività di fotografo deve essere l'unica? Potreste darmi qualche chiarimento e consiglio? Grazie.

45297 - gianni
26/04/2016
Per avere l'anticipazione della mobilità (D.Lgs.223/91) attraverso l'apertura di un'attività autonoma, quest'ultima deve essere totalmente nuova o è possibile anche subentrando in un'attività già esistente comprando licenza o attrezzature da un venditore?

43463 - Redazione
05/01/2016
Sonia, purtroppo non c'è più modo per richiederla causa decorrenza dei termini.

43453 - sonia
05/01/2016
Buongiorno, sono in mobilità dal giugno 2015, il 15 ottobre ho aperto un negozio come attività autonoma. Nessun ente, centro primo impiego o sindacato mi avevano informato, quando ho presentato la domanda di mobilità, che c'era la possibilità di avere la mobilità anticipata. Oggi sono passati i 60 giorni previsti per presentare la richiesta. Ho perso tutto o c'è qualche altro modo per accedervi? Se fossi stata messa al corrente di questo certamente non avrei aspettato di fare la richiesta. Grazie

42771 - Redazione
25/11/2015
Marco, al momento si ma chiaramente non siamo in grado di dirgli se il Governo potrà introdurre delle riforme nel corso del prossimo anno.

42764 - combatti marco
24/11/2015
Ho 52 anni e sono attualmente in mobilità ordinaria in scadenza a febbraio 2017. Sono in procinto di iniziare un'attività commerciale autonoma e vorrei sapere se la norma sulla mobilità anticipata (circolare inps n. 67 del 14/04/11) attualmente in vigore, sarà applicabile anche nel 2016. Grazie

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata