Ecco le tabelle alcolemiche obbligatorie nei locali

Dal 13 Novembre 2010, in base alle norme dettate dal nuovo Codice della Strada entrate in vigore il 13 agosto scorso, tutti i pubblici esercizi che somministrano alcolici e la cui attività si protrae oltre la mezzanotte dovranno mettere a disposizione dei clienti i precursori per la rilevazione del tasso alcolemico e affiggere, all’interno ed all’uscita dei locali, le tabelle alcolemiche previste dalla nuova normativa. Le tabelle vanno esposte in un posto visibile ai clienti e corredate di ogni informazione anche sui sintomi correlati ai vari livelli di assunzione di bevande alcoliche.

Per chi ancora ne fosse sprovvisto, è possibile scaricare i modelli direttamente dal nostro sito:

Si ricorda che la mancata esposizione delle tabelle e la mancata messa a disposizione del precursore comportano il pagamento di una sanzione amministrativa da 300 € a 1.200 €.

Va detto che sono soggetti a tali obblighi quei locali in cui si svolgono, con qualsiasi modalità e in qualsiasi orario, spettacoli o altre forme di intrattenimento, congiuntamente all'attività di vendita e somministrazione di bevande alcoliche, in altri termini tutti quei locali in cui l’attività di somministrazione di alimenti e bevande è legata ad attività che intrattengano in qualche modo la clientela, ad esempio attraverso la diffusione di musica qualsiasi livello, il gioco delle carte o l’offerta di trasmissioni televisive.

Da ciò si può dedurre che sono soggetti a tale obbligo le discoteche, sale da ballo, sale da gioco, pub, circoli privati, se negli stessi locali vi si svolge congiuntamente anche l’attività di somministrazione di alimenti e bevande. Ne sono esclusi invece i ristoranti, le trattorie, gli agriturismi, i bar ed altri esercizi che si limitano ad offrire alla propria clientela esclusivamente la somministrazione di alimenti e bevande.

Documenti correlati



17386 - riccardo
23/06/2012
siete sempre numero uno

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata