Smarrimento o furto della patente di guida: ecco cosa fare

smarrimento patente, furto patente

In caso di smarrimento, sottrazione o distruzione della propria patente di guida, occorre sporgere denuncia entro 48 ore presso un Comando dell'Arma dei Carabinieri o un Ufficio della Polizia di Stato, i quali contestualmente rilasciano un permesso provvisorio di guida o di circolazione della validità di 90 giorni.

Se a seguito di verifica, la patente risulta meccanizzata, la richiesta di duplicato della patente di guida viene fatta dalla stessa autorità di polizia e l'Ufficio Centrale Operativo del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti invierà la patente tramite posta direttamente a casa dell'interessato. Il costo dell'operazione è di € 9,00 più le spese postali da pagare al postino all'atto della consegna del nuovo documento.

Se il duplicato non perviene entro 90 giorni la validità del permesso provvisorio si intende prorogata fino al momento della consegna del duplicato. In questo casi si può chiedere informazioni al numero verde 800-232323 del Ministero dei Trasporti.

Se la patente dovesse essere nel frattempo rinvenuta o restituita, è fatto obbligo al denunciante di distruggerlo (art. 2, comma 5, del DPR 9.3.2000, n. 104).

Se invece la patente non risulta meccanizzata, l'interessato deve rivolgersi agli uffici della Motorizzazione civile per richiederne il duplicato. Questa la documentazione da presentare:

- modello di domanda TT 2112, debitamente compilato e sottoscritto;

- attestazione di versamento postale sul c/c n. 9001 di € 9,00 (per gli importi corretti contattare l'ufficio provinciale competente). L’apposito modulo prestampato è reperibile presso gli uffici postali o il Dtt; per le regioni e le province a statuto speciale (Sicilia, Bolzano e Trento) il numero di conto corrente e il modello del bollettino possono essere diversi. L'attestazione di avvenuto pagamento deve essere incollata nell' apposito spazio;

- denuncia di smarrimento (in originale + fotocopia) presentata presso gli Organi di Polizia (o dichiarazione sostitutiva di resa denuncia redatta su apposito modulo), unitamente al permesso permesso provvisorio di guida rilasciato dagli Organi di Polizia italiani ai sensi del D.P.R. n° 104/2000 in originale;

- dichiarazione sostitutiva di certificazione (autocertificazione), in carta semplice, attestante generalità, data e luogo di nascita, comune di residenza, via e codice fiscale dell’interessato;

- fotocopia di un documento di riconoscimento (carta d’identità, passaporto) in corso di validità;

- due foto tessera (di cui una autenticata se presentata dal delegante) su fondo chiaro, recenti, nitide, identiche, a capo scoperto. Non sono accettate fotografie stampate su carta termica (realizzate con computer).

Se contestualmente si effettua il rinnovo di validità occorre portare certificato medico in bollo (ASL) in data anteriore a sei mesi + relativa fotocopia.

I cittadini extracomunitari dovranno, inoltre, esibire (in originale o in copia autenticata o in copia semplice con dichiarazione sostitutiva di atto notorio di conformità all'originale in proprio possesso) anche il Permesso di Soggiorno o Carta di Soggiorno (più fotocopia) tanto al momento della presentazione della richiesta quanto al momento del rilascio del provvedimento.

Questi i soggetti legittimati alla presentazione della domanda:

- il diretto interessato esibendo un documento di identità in corso di validità;
- la persona delegata con documento di identità in corso di validità e munita di delega su carta semplice sottoscritta dal titolare della domanda più fotocopia del documento di identità del delegante in corso di validità;
- l'autoscuola o lo studio di consulenza automobilistica munita di fotocopia del documento di identità del delegante in corso di validità.

Se il richiedente non è in possesso di carta di identità italiana, l'identificazione può avvenire tramite documento di riconoscimento equipollente, rilasciato da una amministrazione dello Stato italiano o di altri Stati.

Se il documento è redatto in lingua straniera, deve essere allegata una traduzione in lingua italiana (tranne i casi in cui esistono esenzioni stabilite da leggi o accordi internazionali) redatta dalla competente rappresentanza diplomatica o consolare e legalizzata in prefettura, ovvero da un traduttore e giurata innanzi al cancelliere giudiziario o notaio.

Documenti correlati



47528 - Redazione
24/11/2016
Maya, legga in proposito la risposta fornita a Pietro (46854).

47509 - Maya Turolla
24/11/2016
Salve, sono una cittadina italiana residente all'estero, in Olanda, e ho perso la patente (italiana). Come devo procedere?

47106 - Redazione
25/10/2016
Piero, una terza persona munita di delega su carta semplice sottoscritta dal titolare della domanda più fotocopia del documento di identità del delegante in corso di validità, può presentarsi in sua vece sia al momento della presentazione della domanda quanto al momento del ritiro del documento richiesto.

47072 - Piero D.
25/10/2016
Piero, residente in Messico. Ho smarrito la patente di guida qui in Messico e sono qui residente ed iscritto all'AIRE. Vorrei sapere se fosse possibile inviare la denuncia fatta qui alle autorita locali, oltre alla delega da me concessa ad un terzo in Italia, affinche lo stesso possa presentare la denuncia in Italia in vece mia e quindi richiedere il duplicato della stessa. Grazie anticipatamente.

46854 - Redazione
07/10/2016
Pietro, non può far altro che denunciare lo smarrimento agli organi di polizia locale così da ottenere un provvisorio certificato di abilitazione alla guida in quel paese. Quando rientrerà in Italia, con una copia della denuncia fatta alle autorità tailandesi, potrà richiedere il duplicato della patente.

46844 - Pietro
07/10/2016
Buongiorno! Sono italiano residente all'estero! Vivo in Thailandia! Ho smarrito la mia patente di guida italiana! Cosa posso fare per ottenere il duplicato! Grazie e buona giornata

46450 - Redazione
31/08/2016
Daniela, se la patente non risulta duplicabile dall'Ufficio Centrale Operativo (U.C.O.) del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dovrà essere presentata una richiesta di duplicato presso l'Ufficio provinciale della Motorizzazione Civile allegando la seguente documentazione:
- modulo TT 2112 compilato e firmato dal titolare della patente;
- denuncia di smarrimento della patente;
- attestazione del versamento di € 10,20 effettuato sul conto corrente n. 9001;
- 2 foto uguali di cui una autenticata, recenti, formato tessera su fondo bianco ed a capo scoperto, su carta non termica (l'autenticazione può essere effettuata anche presso lo sportello che accetterà la richiesta);
- originale e fotocopia di un valido documento di riconoscimento;
- originale del permesso provvisorio di guida rilasciato dagli organi di polizia.

46443 - daniela m.
31/08/2016
Mi hanno rubato la patente e i Carabinieri mi hanno detto che non è duplicabile quindi mi devo rivolgere alla Motorizzazione. Vorrei sapere se posso andare in un qualsiasi ufficio o devo rivolgermi alla motorizzazione della mia Provincia. Grazie.

46335 - Francesco
29/07/2016
Salve una piccola info, io ho cambiato cognome da poco cosa devo fare per rendere tutto a norma?

46167 - Redazione
08/07/2016
Fiore, le confermiamo quanto le è stato detto a proposito della validità all'estero del permesso provvisorio di guida. Il rilascio della patente di guida è affidato unicamente al Dipartimento dei Trasporti Terrestri (DTT) e purtroppo i tempi sono sostanzialmente quelli.

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata