Ricorso contro il ruolo emesso dal Centro di Servizio

Descrizione
Istanza di annullamento totale o parziale dell'atto fiscale notificato dall' amministrazione finanziaria e ritenuto illegittimo dal contribuente.

Tags:  illegittimo pagato diretta finanziaria fisco fiscale ruolo rimborso centro contribuente amministrazione imposta atto annullamento

Formati
PDF interattivo
Allegati
Copia della cartella di pagamento e l'eventuale documentazione necessaria.
Note
Il ricorso contro il ruolo emesso dal Centro di Servizio, può essere proposto direttamente dall'interessato, che, nel caso in cui lo desideri può avvalersi in giudizio di assistenti tecnici (art.12 comma 2 D.Lgs 546/92)

La domanda va prodotta in bollo e intestata alla Commissione Tributaria Provinciale e spedita in originale con plico raccomandato senza busta, entro 60 gg. dalla data di notifica del ruolo al Centro di Servizio delle Imposte Dirette ed Indirette competente secondo il domicilio fiscale del contribuente.

Il Centro di Servizio può disporre l'annullamento della cartella, se ritiene il ricorso in tutto o in parte fondato.
Il ricorso non comporta la sospensione della riscossione, per cui è consigliabile che il contribuente alleghi allo stesso plico del ricorso contro il ruolo, anche l'istanza di sospensione, che deve essere motivata ed eventualmente documentata.
Trascorsi almeno sei mesi dalla data di presentazione del ricorso il contribuente, se non ha ricevuto alcuna comunicazione in merito, deve depositare presso la Segreteria della Commissione Tributaria Provinciale il fascicolo di parte contenente:
- copia del ricorso in carta libera, dichiarato conforme all'originale
- fotocopia della ricevuta della spedizione del ricorso
- fotocopia della cartella esattoriale
- altri eventuali documenti a sostegno del ricorso

Riferimenti normativi:
- art. 10 del DPR 28/11/1980, n. 787
- art. 17 dell'abrogato DPR 26/10/1972, n. 636
- art. 20 del D.Lgs. 31/12/92, n. 546
 
Social
 
 
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Utilità