Assicurazione mutuo, quando chiedere il rimborso

assicurazione mutuo, costo assicurazione mutuo

Nel momento in cui contrai un mutuo per l'acquisto della tua nuova casa, la banca - come prassi - associa al contratto un’assicurazione mutuo che ti consente di estinguere il finanziamento in caso di decesso, perdita del lavoro, invalidità permanente o al manifestarsi di eventi quali incendio, distruzione o danneggiamento dell’immobile. Una spesa in più, dunque, che si aggiunge al costo della rata. Ma vediamo quali tipi di polizze mutuo ci sono e a che cosa prestare particolare attenzione per non farsi aggirare dalle banche.

Assicurazione mutuo: quali sono

Ci sono svariate tipologie di assicurazione mutuo. C'è quella contro "l'incendio e lo scoppio", obbligatoria per tutti dal momento che con la perdita dell'immobile per un eventuale incendio o distruzione, il cliente sospende il pagamento del rate, con la conseguenza che il mutuo viene rimborsato dalla compagnia assicurativa. Il costo di questa polizza è già ricompreso nel costo totale del mutuo, puoi verificarlo facilmente danno uno sguardo alla voce “Isc” o costi del mutuo presente nei documenti che ti ha rilasciato la banca. 

Poi vi è la cosiddetta “temporanea caso morte” (TCM), un prodotto assicurativo che consente di garantire l’estinzione del mutuo in seguito alla morte dell’assicurato. Si tratta di fatto di una tipologia di assicurazione mutuo che, seppure non obbligatoria, risulta particolarmente adatta a chi intende tutelare la propria famiglia attraverso la garanzia di un capitale sufficiente all’estinzione del mutuo in caso di decesso prematuro.

Un'altra tipologia di assicurazione mutuo è quella ad esempio che garantisce il mutuatario da una eventuale perdita del lavoro. Anche questa come la precedente è facoltativa, ma possono comunque essere richieste dalla banca come aggiuntive per motivi di maggiore tutela.

Costo assicurazione mutuo

Il costo di una assicurazione mutuo varia in funzione di molteplici variabili: ad esempio dell’età e del sesso del richiedente, del suo stato di salute (occorre compilare un questionario medico), del lavoro svolto (fare il commercialista o il paracadutista non è la stessa cosa). Ad incidere è anche la durata del mutuo, nel senso che tanto più lungo è il piano di ammortamento, tanto più tanto più alto è il costo della polizza.

Assicurazione mutuo: i comportamenti delle banche

Va detto che la banca non può obbligarti a sottoscrivere una polizza assicurativa sulla vita di cui è ella stessa venditrice e beneficiaria, ponendola come condizione per la conclusione del contratto di mutuo. Se la ritiene necessaria, deve sottoporre alla tua attenzione almeno due preventivi di assicurazione mutuo risalenti a due differenti gruppi assicurativi.

Addirittura potresti essere tu stesso a cercarti una assicurazione mutuo sul mercato (hai 10 giorni di tempo per farlo), rivolgendoti ad una qualsiasi altra compagnia assicurativa, magari quella in cui hai già stipulato altri contratti (es. la polizza auto, la polizza per la tua pensione, ecc.), al fine di ottenere un risparmio in termini di costo del premio. Bada bene: nel momento in cui la banca accetta l’assicurazione mutuo che gli hai proposto, poi non può variare le condizioni precedentemente offerte per l’erogazione del finanziamento. Leggi in proposito l’articolo “Assicurazioni sui mutui: stop agli abusi!”.

Assicurazione mutuo: estinzione anticipata

L’assicurazione mutuo ha una durata generalmente pari a quella del finanziamento ed un premio che può essere pagato in un’unica soluzione, al momento della stipula, oppure in forma dilazionata insieme alle rate del mutuo. Ma cosa accade se, avendo pagato la polizza in un’unica soluzione, ad un certo punto decidi si estinguere anticipatamente il mutuo? In questo caso hai il diritto di farti restituire la parte di premio pagato relativo al periodo residuo rispetto alla scadenza originaria. Questo il fac simile di rimborso della polizza assicurativa mutuo che puoi utilizzare.

A volte accade però che la banca si opponga alla restituzione del premio già versato, magari appellandosi ad una precisa clausola prevista in contratto, secondo la quale l’assicurazione mutuo resterebbe in vita anche con l’estinzione anticipata o comunque non sarebbe rimborsabile. In realtà così non è e se c’è effettivamente una clausola che prevede che la polizza collegata al mutuo resti in vigore anche dopo l'estinzione anticipata del finanziamento essa è da ritenersi nulla.

Se dunque la banca fa orecchie da mercante, trascorsi 30 giorni dalla richiesta, ti consigliamo di inoltrare un reclamo scritto all’istituto. Se neppure in questo modo riesci a risolvere la questione allora non ti resta che rivolgerti all’Arbitro Bancario Finanziario (“Problemi con la tua banca? Rivolgiti all'Arbitro Bancario e Finanziario”).

Se la polizza ti è stata venduta da una compagnia assicurativa, esponi il reclamo all’IVASS (questo il modello da utilizzare)

Assicurazione mutuo: surroga

Nel caso in cui tu abbia deciso di surrogare il mutuo, ossia di sostituire il tuo mutuo con un altro offerto da un’altra banca, (leggi “Surroga del mutuo, ecco perchè conviene”), hai una duplice possibilità:

a) trasferire l’assicurazione mutuo presso la banca subentrante. Si dice in questi casi che la polizza ti segue, senza costi aggiuntivi e senza che debba essere istruita una nuova pratica;
b) disdire la polizza e ottenere il rimborso del premio non goduto. Anche in questo caso puoi utilizzare questo fac simile di rimborso della polizza assicurativa mutuo.

Le imprese possono trattenere dall’importo dovuto le spese amministrative effettivamente sostenute per l’emissione del contratto e per il rimborso del premio, a condizione che le stesse siano indicate nella proposta, nella polizza ovvero nel modulo di adesione alla copertura assicurativa. In ogni caso tali spese non devono essere tali da costituire un limite alla portabilità dei mutui/finanziamenti ovvero un onere ingiustificato in caso di rimborso.

Documenti correlati



46280 - Redazione
22/07/2016 18:43
Silvia, se la richiesta di pagamento del premio si riferisce al periodo Luglio 2016/Luglio 2017 è chiaro che il pagamento non è dovuto. Dunque deve semplicemente informare la compagnia assicurativa della surroga che ha effettuato.

46274 - Silvia
22/07/2016 17:12
Salve, vorrei chiedere un vostro parere in merito a questa situazione. A luglio 2015 ho sottoscritto un contratto di mutuo con polizza incendio e scoppio con rata annuale. Ad aprile 2016 ho surrogato il suddetto mutuo sottoscrivendo una nuova polizza incendio e scoppio. Per quella precedente non ho inviato disdetta in quanto credevo che si estinguesse automaticamente con il vecchio mutuo e non ho nemmeno richiesto il rimborso del premio non goduto. Ora invece a scadenza annuale mi viene richiesto il pagamento del rinnovo del premio. E' corretto tutto questo? Come mi devo comportare? Grazie anticipatamente.

45689 - lorenzo
18/05/2016 09:37
Buongiorno, sto surrogando il mutuo con un'altra banca, oltre alla polizza "scoppio" ho sottoscritto una polizza a copertura perdita lavoro/inabilità/decesso della durata inferiore al mutuo. E' corretto utilizzare lo stesso modulo debitamente compilato? Ringrazio anticipatamente. Lorenzo

43341 - Redazione
28/12/2015 10:47
Roberto, non può farlo in caso di rinegoziazione delle condizioni di mutuo, semmai in caso di surroga o estinzione anticpata.

43338 - Roberto
26/12/2015 07:09
Ho rinegoziato il mio tasso d'interesse del mutuo. Posso chiedere comunque la restituzione della polizza assicurativa versata in un'unica soluzione 8 anni fa? Grazie

42830 - attilio
28/11/2015 09:16
Ho estinto una cessione del 5 sulla pensione, era in 120 mesi ma rinegoziata dopo 48 mesi; per il rimborso assicurativo inpdap quanto bisogna attendere grazie.

42736 - Redazione
23/11/2015 16:04
Giovanni, non è rinegoziabile, ma può chiederne il (parziale) rimborso nel caso in cui optasse per la surroga del mutuo.

42728 - giovanni
23/11/2015 10:14
Buongiorno, volevo saper se quando si rinegozia un mutuo, si rinegoziano anche le condizioni dell'assicurazione vita legata al mutuo stesso.

40671 - Redazione
23/07/2015 15:26
Emilio, a nostro avviso sussiste comunque il suo diritto al rimborso pro-quota del premio, purtroppo le banche vi si oppongono in tutti i modi possibili, visto anche l'evelato numero di surroghe in atto ("Mutui, con la surroga la rata diventa più leggera"). Inoltri un reclamo scritto alla direzione della banca, minacchiando il ricorso all'Arbitro Bancario Finanziario in caso di mancato accogliemnto dell'istanza ("L'Arbitro Bancario Finanziario: quando e come fare ricorso").

40662 - Emilio
22/07/2015 23:09
Buona sera, se il premio per l'assicurazione è pagato annualmente, è possibile ottenere il rimborso della polizza? Ho effettuato la surroga del mutuo in data 23 giugno e in data 1 luglio la banca precedente mi ha addebitato la polizza annuale. Alla mia richiesta di chiarimenti hanno detto che avrei dovuto dare disdetta almeno 30 giorni prima del rinnovo (cosa che non potevo fare perché fino a pochi giorni prima della surroga non avevo la certezza di riuscire a stipulare la stessa prima del rinnovo della polizza). Grazie