Addio al Mod. F23, sostituito dal nuovo F24 Elide

modello f24 elide , f24 con elementi identificativi

Dal 1° Gennaio 2015 il modello "F24 Elide" sostituirà definitivamente il più noto Modello F23, oggi utilizzato per il pagamento dell’imposta di registro, dei tributi speciali, dell’imposta di bollo e delle eventuali sanzioni e interessi relativi alla registrazione dei contratti di locazione e di affitto di beni immobili.

L'obiettivo è finalizzato ad una razionalizzazione e semplificazione degli adempimenti fiscali, visto che il modello F24 ordinario viene già utilizzato dai contribuenti per il pagamento di numerosi tributi.

Periodo di transizione

E’ stato indicato un periodo di transizione fino al 31 Dicembre 2014, durante il quale i due modelli potranno essere utilizzati indistintamente.

Quando e come va utilizzato

Il modello "F24 Elide" va utilizzato, in linea generale, per i versamenti per i quali sono necessarie informazioni che non possono essere riportate nel modello F24 ordinario.

Deve essere presentato dai soggetti titolari di Partita esclusivamente con modalità telematiche, sia direttamente o avvalendosi di un intermediario abilitato. Tutti gli altri contribuenti oltre che effettuare il versamento online, possono presentare il modello "F24 Elide" anche presso gli intermediari abilitati, ovvero gli istituti di credito, gli uffici postali o gli agenti della riscossione.

Quando non può essere utilizzato

Contrariamente a quanto accade con il modello F24 ordinario, il modello "F24 Elide" non può essere utilizzato per effettuare i pagamenti per i quali è prevista la compensazione con crediti.

I nuovi codici tributo

Questi, i nuovi codici tributo che l’Agenzia delle Entrate ha istituito con il modello "F24 Elide":
- “1500” Imposta di registro per prima registrazione;
- “1501” Imposta di registro per annualità successive;
- “1502” Imposta di registro per cessioni del contratto;
- “1503” Imposta di registro per risoluzioni del contratto;
- “1504” Imposta di registro per proroghe del contratto;
- “1505” Imposta di bollo;
- “1506” Tributi speciali e compensi;
- “1507” Sanzioni da ravvedimento per tardiva prima registrazione;
- “1508” Interessi da ravvedimento per tardiva prima registrazione;
- “1509” Sanzioni da ravvedimento per tardivo versamento di annualità e adempimenti successivi;
- “1510” Interessi da ravvedimento per tardivo versamento di annualità e adempimenti successivi.

Documenti correlati



34892 - Redazione
14/01/2015
Guido, l'anno/periodo di riferimento indica l'anno d'imposta al quale si riferisce l'imposta da pagare e va riportato nel formato a 4 cifre.

34880 - guido rossini
13/01/2015
Nel mod f.24 editabile, cosa si intende per ANNO DI RIFERIMENTO o meglio ANNO DI SCADENZA DELL'ADEMPIMENTO come indicato nelle istruzioni dell' A.D.E ? Grazie per il chiarimento

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata