Istanza di sospensione amministrativa delle cartelle di pagamento

Descrizione
Istanza con la quale si chiede la sospensione amministrativa per le cartelle di pagamento relative alle imposte sui redditi (Irpef, Irpeg e Ilor), alle tasse e alle imposte dirette

Tags:  irpef irpeg erario erariale pagato diretta finanziaria fisco fiscale ruolo reddito centro contribuente imposta amministrazione sospensione cartella servizio pagamento

Formati
PDF interattivo
Allegati
- fotocopia della cartella completa di notifica
- fotocopia del ricorso alla Commissione Tributaria competente e della relativa ricevuta di presentazione.
Note
Il ricorso contro i ruoli emessi dal Centro di Servizio non comporta la sospensione della riscossione, per cui è consigliabile che il contribuente alleghi allo stesso plico del ricorso contro il ruolo, anche l'istanza di sospensione, in tutto o in parte, per un periodo di tempo limitato, che deve essere motivata ed eventualmente documentata.

L'istanza, prodotta in carta semplice, va inviata a mezzo posta al Centro di Servizio delle Imposte dirette ed Indirette competente secondo il domicilio fiscale del contribuente.

Non sono ammesse domande di sospensione non precedute da valido ricorso contro la cartella.

L'istanza di sospensione deve essere prodotta in carta libera e, possibilmente, recare allegata una copia del ricorso. In essa deve essere evidenziata la gravità del danno che si riceverebbe in caso di pagamento immediato.

Il termine per la decisione sull'istanza di sospensione amministrativa è di quaranta giorni dalla data di presentazione.
Se la richiesta viene accolta, il Concessionario della riscossione, che viene avvisato direttamente dall'amministrazione, è obbligato ad interrompere immediatamente l'azione esecutiva.

Contro l'eventuale provvedimento di rifiuto totale o parziale della sospensione può essere proposto ricorso entro sessanta giorni dalla notifica al Tribunale amministrativo regionale (TAR), al quale, nell'ambito di tale ricorso, può anche essere richiesta la sospensione urgente. Il ricorso al TAR può essere presentato anche contro l'eventuale silenzio mantenuto dalla Sezione staccata della Direzione regionale sull'istanza di sospensione.

Fonte : http://www.finanze.it
 
Social
 
 
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Utilità