Lettera sollecito pagamento stipendio: come scriverla

Formati     © Moduli.it
DOC   fac simile (a)
DOC   fac simile (b)
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione
Fac simile di lettera con cui un lavoratore dipendente può diffidare e costituire in mora il proprio datore di lavoro per via del mancato pagamento degli stipendi. Il fac simile di sollecito pagamento stipendio è disponibile in due versioni, entrambe in formato doc.

Sollecito pagamento stipendio: quando comunicarlo

Durante i periodi di crisi lunghi e turbolenti come quello che stiamo ancora vivendo, non è facile per chi possiede un’attività riuscire a stare al passo con i pagamenti, tuttavia non è giusto che a rimetterci siano i lavoratori. Qualora la corresponsione della retribuzione non fosse regolare o nel caso in cui venisse di punto in bianco sospesa, è giusto chiedere le dovute spiegazioni.

Se le spiegazioni non convincono e si ha la netta sensazione che il datore si stia approfittando della situazione, più che alzare i toni o passare alle minacce occorre avere un atteggiamento pragmatico. In tal senso si suggerisce di compilare ed inoltrare questo sollecito pagamento stipendio con l'obiettivo di rendere nota la precarietà della propria posizione ed intimare a chi di dovere di procedere con la corresponsione degli stipendi arretrati o comunque delle eventuali differenze retributive.

Con la lettera di diffida per mancato pagamento stipendio si concede al datore di lavoro un termine (normalmente 15 giorni) entro cui adempiere, anticipando che ci si rivolgerà all'autorità giudiziaria qualora la richiesta dovesse rimanere inascoltata.

Il presente modulo per mancato pagamento stipendio vale come formale messa in mora (art. 1219.c.c.), nonché quale atto interruttivo della prescrizione e/o di ogni decadenza (leggi “La lettera di messa in mora”).

Come compilare la lettera sollecito pagamento stipendio

In entrambi i fac simile disponibili in questa scheda è necessario inserire innanzitutto i dati anagrafici e di recapito del lavoratore. Successivamente è necessario indicare:

  • il nome della ditta
  • la data di assunzione
  • la qualifica/posizione ricoperta in azienda.

Quindi precisare

  • le mensilità non risultano corrisposte e
  • l'ammontare totale del credito vantato dal lavoratore.

Come abbiamo appena detto, entrambi i fac simile valgono come formale costituzione in mora, ai sensi dell'articolo 1219 del codice civile, con l'espresso avvertimento che, se l'inadempimento contrattuale dovesse perdurare nel tempo, lo scrivente si vedrà costretto a far valere le proprie ragioni nelle competenti sedi giudiziarie.

Come inoltrare la lettera diffida pagamento stipendio

La lettera di messa in mora per mancato pagamento dello stipendio, costituendo un atto formale, deve essere inoltrato mediante un metodo di spedizione che consenta di avere la prova di consegna e la data certa della ricezione da parte del destinatario. A questo fine ti consigliamo di prediligere la posta raccomandata con avviso di ricevimento (meglio ancora se la si invia senza busta) o la posta elettronica certificata (PEC).

Sull'argomento leggi anche "Cosa fare quando il datore di lavoro non paga lo stipendio".

Tags:  stipendi non pagati messa in mora

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità