disdetta canone rai, modulo disdetta canone rai pdf

Moduli.it social

La disdetta del canone Rai

Che cos'è e chi deve pagare

Va detto che si tratta di un contributo obbligatorio, dovuto da ciascun cittadino alla Rai, quale società concessionaria in esclusiva del servizio pubblico radiotelevisivo italiano, per il semplice fatto di possedere un apparecchio televisivo. Questo significa che il canone Rai va pagato indipendentemente dall'uso che si fa del televisore, dal fatto che lo stesso risulti non funzionante oppure dal fatto che abbiate deciso di non vedere i canali Rai. L’importo del canone Rai per il 2015 rimane invariato, ovvero 113,50 euro.

In ambito privato il canone è unico, indipendentemente dal numero di apparecchi detenuti dal titolare nella propria residenza o in abitazioni secondarie, o da altri membri del nucleo familiare presenti nello stesso stato di famiglia.

Dal pagamento del canone Rai sono esentati i pensionati over 75 a basso reddito (leggi "Canone Rai: richiesta per l’esenzione e istanza per il rimborso").

Va ricordato, infine, che secondo la normativa vigente non è possibile sospendere temporaneamente il pagamento del canone.

Per quali apparecchiature si paga il canone

Sono assoggettabili a canone i ricevitori TV fissi o portatili, i ricevitori radio, i videoregistratori o decoder dotati di sintonizzatore TV, mentre i personal computer, su cui tanto si è discusso in passato, non sono assoggettabili a canone se consentono l’ascolto e/o la visione dei programmi radiotelevisivi via Internet e non attraverso la ricezione del segnale terrestre o satellitare.

Ne consegue ad esempio che di per sé i personal computer, anche collegati in rete (digital signage o simili), se consentono l’ascolto e/o la visione dei programmi radiotelevisivi via Internet e non attraverso la ricezione del segnale terrestre o satellitare, non sono assoggettabili a canone.

Quando e come si paga

Si può optare per un pagamento del canone in un'unica soluzione (31/01), oppure per un pagamento semestrale (2 rate in scadenza rispettivamente il 31/1 e 31/7) o trimestrale (4 rate in scadenza rispettivamente il 31/1, 30/4, 31/7 e 31/10).

Qualora la scadenza del termine per il pagamento del canone cada di sabato o di giorno festivo, il pagamento stesso è considerato tempestivo se effettuato il primo giorno lavorativo successivo.

Il pagamento del canone può essere effettuato:
- mediante un bollettino di c/c 3103 intestato a: AG. ENTRATE DP. I UFF. TERR. TO 1 SAT RINNOVO ABBONAMENTO TV;
- presso le tabaccherie del network Lottomatica Servizi o convenzionate con SISAL, fornendo all'operatore il numero di Canone tv e il codice di controllo;
- attraverso addebito bancario (home banking);
- via Internet fornendo numero di canone Tv, codice di controllo e numero carta di credito. Questi i siti abilitati: Equitalia Nord https://gruppoequitalia.pagonet.it/pagonet/bollettino_tv.asp e IMEL.EU http://www.imelpay.it/
- con carta di credito telefonando al servizio TAXTEL di Equitalia Nord, numero verde 800.191.191 da rete fissa o 0039 0264161701 da telefono cellulare o dall'estero.

Pagamento effettuato in ritardo

Nel caso in cui si dovesse effettuare il pagamento del canone con un ritardo inferiore ai 30 giorni, sarà applicata una sanzione amministrativa pari ad € 4,47. Per un ritardo superiore a 30 giorni la sanzione sale a € 8,94. Se il ritardo dovesse prolungarsi fin oltre i sei mesi, alle sanzioni amministrative si sommeranno anche gli interessi di mora, attualmente determinati nella misura dell' 1% per ogni semestre compiuto.

Sanzioni e interessi di mora devono essere versati su un conto corrente postele diverso da quello in cui si versa il canone. Il suo numero è 104109 ed è intestato a: AG. ENTRATE DP. I UFF. TERR. TO 1 SAT SANZ. AMM.VE INTERESSI E SPESE.

Disdetta del canone Rai

La disdetta del canone Rai può essere data nei casi in cui:
- si cedano ad altri tutti gli apparecchi tv detenuti (regalo, vendita...);
- si comunichi di non essere più in possesso di alcun apparecchio, ad esempio a causa di un furto, di un incendio o di una rottamazione;
- si chieda il suggellamento del televisore.

Per sapere nel dettaglio come dare la disdetta del canone Rai e quali moduli utilizzare, segnaliamo la lettura di questo articolo.

Ricordate che se volete essere dispensati dal pagamento del canone dal 1 Gennaio, dovete comunicarne la disdetta entro il 31 Dicembre dell'anno precedente.

Pubblicato il 30/07/2014    499 Commenti   Foto:
Tags: disdetta abbonamento rai disdetta canone tv disdetta canone rai cambio residenza disdetta abbonamento televisione disdetta canone rai esonero canone rai disdetta rai suggellamento televisore
Documenti correlati



35298 - Redazione
28/01/2015 11:26
Teresa, deve compilare e trasmettere questo modello. E' importante comunque che non conservi alcuna residenza in Italia.

35287 - Teresa
27/01/2015 22:28
Causa trasferimento estero nessuno non userò la mia televisione. Cosa devo fare per la disdetta del servizio? Grazie

35097 - Redazione
20/01/2015 13:04
Anticonformista, ci viene da pensare che il loro archivio non sia stato aggiornato, per questo motivo se fossimo in lei non prenderemmo in considerazione la nuova richiesta di pagamento.

35081 - Anticonformista
20/01/2015 01:12
Io vivevo con mia madre titolare dell'abbonamento che è deceduta. Come unico occupante dell'appartamento ho deciso di cedere il televisore ad un parente abbonato Rai e ho comunicato tutto allo sportello SAT di Torino mandando l'anno scorso tutta la documentazione inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno a ottobre (quindi entro il 31 dicembre per essere sicuro), compilando anche il modulo che c'è nel loro sito con tutti i dati del nuovo cessionario e del suo abbonamento + certificato di morte di mia madre + fotocopia dell'ultimo bollettino pagato x intero + firma del cessionario, codici fiscali e chi più ne ha più ne metta. Nonostante tutto mi è arrivato pochi giorni fa il bollettino a nome di mia madre morta per pagare il canone 2015 come tutti gli anni. Cosa devo fare ulteriormente? Significa che la mia disdetta non è stata presa in considerazione? O devo semplicemente ignorare il bollettino in quanto il loro database non è stato aggiornato?

34911 - Redazione
14/01/2015 17:58
Leone, se la disdetta dell’abbonamento viene comunicata entro il 31 dicembre, si è esentati dal pagamento del canone dal 1 gennaio dell’anno successivo. Se invece la disdetta viene comunicata successivamente al 31/12 e comunque entro il 30/06 dell'anno successivo, si è esentati dal pagamento del canone a partire dal primo luglio.

34907 - Redazione
14/01/2015 17:28
Carla, l'erede può utilizzare questo modulo per richiedere l'annullamento dell'abbonamento Rai. Si consiglia di allegare anche il certificato di morte.

34903 - leone sossio
14/01/2015 14:38
Volevo sapere per una disdetta abbonamento speciale di un bar chiusa il 20/12/2014 e sto trasmettendo ora alla rai di torino la cessazione attivita, debbo pagare anche il 2015 perche fatta disdetta dopo il 31/12/2014?

34899 - Carla
14/01/2015 14:07
Mia zia di 91 anni è deceduta ieri, cosa devo fare per eliminare il canone? Da novembre era ricoverata in ospedale e viveva sola. Grazie

34876 - Redazione
13/01/2015 15:56
Cinzia, certo che può farlo, è sufficiente dimostrare di risiedere presso la nuova abitazione (alleghi un certificato) in riferimento al quale c'è già un soggetto che paga il canone (riporti nome, cognome e numero di abbonamento). Temiamo, purtroppo, che sarà tenuta quantomeno al versamento di un semestre. Infatti la disdetta del canone rai denunciata entro il 31 dicembre dispensa dal pagamento dal 1 gennaio dell’anno successivo. La disdetta del canone denunciata entro il 30 giugno dispensa dal pagamento dal primo luglio.

34863 - Cinzia Zaccaria
13/01/2015 11:52
Buongiorno, ho trasferito la mia residenza in una casa che condivido e dove è già presente un canone Rai pagato dal proprietario. La mia vecchia casa è stata venduta e mi è arrivato da pagare il vecchio canone. Posso disdirlo? E con che modalità grazie


Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata