Sostituzione frigoriferi e congelatori

La legge finanziaria 2008 ha prorogato l'agevolazione sino al 31/12/2010. In pratica per la sostituzione di frigoriferi o congelatori con altri di classe energetica non inferiore ad A+ è prevista una detrazione dell'imposta lorda pari al 20% del costo in un'unica rata fino a un massimo di 200 euro. La Circolare 27 aprile 2007 n°24/E stabilisce che ai fini del riconoscimento della detrazione in esame si rende necessaria, oltre alla documentazione attestante l’acquisto dell’apparecchio – che deve essere costituita da fattura o da scontrino (c.d. parlante) recante i dati identificativi dell’acquirente, la classe energetica non inferiore ad A+ dell’elettrodomestico acquistato e la data di acquisto – una ulteriore documentazione da cui si possa evincere l’avvenuta sostituzione dell’elettrodomestico. A tal fine, il contribuente è tenuto a redigere apposita autodichiarazione, da conservare ed esibire agli uffici dell’Agenzia delle entrate in caso di eventuali richieste, dalla quale risulti la tipologia dell’apparecchio sostituito (frigorifero, congelatore, ecc…) e le modalità utilizzate per la dismissione dello stesso. La certificazione dovrà recare l’indicazione dell’impresa o dell’ente cui è stato conferito l’apparecchio o che abbia provveduto al ritiro o allo smaltimento dello stesso.

Documenti correlati



15298 - Maria Giovanna
16/06/2009
Buongiorno a tutti, ho acquistato un frigorifero nel 2008 e quello vecchio l'ho tenuto in cantina per tutto questo tempo e solo adesso mi sono decisa a smaltirlo. Secondo voi posso usufruire ugualmente della detrazione del 20% con l'autocertificazione datata 2009?? Grazie in anticipo

15291 - rinaldo
25/05/2009
La Circolare 27 aprile 2007 n°24/E stabilisce quanto segue: "Ai fini del riconoscimento della detrazione in esame si rende necessaria, oltre alla documentazione attestante l'acquisto dell'apparecchio – che deve essere costituita da fattura o da scontrino (c.d. parlante) recante i dati identificativi dell'acquirente, la classe energetica non inferiore ad A+ dell'elettrodomestico acquistato e la data di acquisto – una ulteriore documentazione da cui si possa evincere l'avvenuta sostituzione dell'elettrodomestico. A tal fine, il contribuente è tenuto a redigere apposita autodichiarazione, da conservare ed esibire agli uffici dell'Agenzia delle entrate in caso di eventuali richieste, dalla quale risulti la tipologia dell’apparecchio sostituito(frigorifero, congelatore, ecc…) e le modalità utilizzate per la dismissione dello stesso. La certificazione dovrà recare l'indicazione dell'impresa o dell’ente cui è stato conferito l’apparecchio o che abbia provveduto al ritiro o allo smaltimento dello stesso.

15289 - Dario
30/04/2009
Salve,faccio una piccola domanda: Utilizzo l'autocertificazione per lo smaltimento del frigorifero,ma l'agenzia della entrate come verifica tutto ciò,ae volesse farlo? Ci vorrà un documento dell'azienda che si è occupata dello smaltimento,questo quesito mi è stato posto al caf e mi hanno sconsigliato di procedere se ho solo l'autocertificazione senza nessun'altra documentazione del vecchio frigorifero...se qualcuno può rispondermi,fra pochi giorni presento il 730!

15288 - Tiziana
30/04/2009
...e se uno lo smaltisce per conto suo in un "oasi ecologica"? ..chissà se rilasciano una dichiarazione di presa in carico..

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata