Una carta prepagata fasulla

La Guardia di Finanza ha nei giorni scorsi assicurato alla giustizia l’ultimo membro di una sedicente organizzazione che tra il 2008 e il 2009 ha truffato migliaia di persone proponendo, attraverso una campagna pubblicitaria su TV e giornali, “Cartamika”, una presunta carta di credito con la quale i richiedenti potevano usufruire di un finanziamento di mille euro, senza fornire particolari garanzie. Per riceverla bastava pagarne 104,73 in contrassegno, ma pin e codice non venivano mai recapitati. Una truffa da oltre un milione di euro. Chi fosse intenzionato a sporgere querela, potrà utilizzare questo fac-simile. La denuncia-querela debitamente compilata e sottoscritta potrà essere presentata a mano presso il Reparto della Guardia di Finanza più vicino, oppure presso il più vicino Ufficio della Polizia di Stato o Comando dell'Arma dei Carabinieri, ai quali è possibile, tra l'altro, far presente dell'esistenza del Procedimento Penale nr. 2705/09 presso la Procura della Repubblica di Padova, Autorità giudiziaria cui la querela dovrà essere inoltrata.

Per qualunque informazione o comunicazione in merito è possibile utilizzare l’indirizzo e-mail messo a disposizione dalla GdF: carta.nemica@gat.gdf.it.

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata