Autorizzazione giudice tutelare accettazione eredità con beneficio di inventario

Formati     © Moduli.it
DOC   Istanza autorizzazione minore con un solo genitore (fac simile 1)
DOC   Istanza autorizzazione minore con un solo genitore (fac simile 2)
DOC   Istanza autorizzazione minore con entrambi i genitori
DOC   Istanza autorizzazione da parte del tutore
DOC   Istanza autorizzazione da parte dell'amministratore di sostegno
DOC   Istanza per la nomina dell'ufficiale per la redazione dell'inventario
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

In questa scheda sono disponibili alcuni fac simile di autorizzazione giudice tutelare accettazione eredità. In particolare tutti i modelli possono essere utilizzati nel caso in cui il minore, l'interdetto o la persona soggetta ad amministrazione di sostegno voglia richiedere al giudice l'autorizzazione all'accettazione eredità con beneficio di inventario.

Quando va richiesta l'autorizzazione giudice tutelare accettazione eredità

Questo fac simile va utilizzato nel caso in cui sia chiamato all'eredità un minore. Costoro, infatti non possono assumere iniziative di natura patrimoniale (accettare una donazione, riscuotere un buono fruttifero postale, incassare un'assicurazione o acquistare o vendere un bene immobile), ma non lo possono fare neppure i genitori per loro, se non a seguito di apposita istanza proposta al Giudice Tutelare competente.

Chiaramente tra gli atti di straordinaria amministrazione a favore di minori vi rientra anche l'accettazione dell'eredità. Così nel caso di successione del figlio minore al padre defunto, la madre che voglia accettare l'eredità con beneficio d'inventario per conto del proprio figlio minore, deve presentare ricorso al Giudice tutelare per ottenere da questi l'autorizzazione ad esprimersi in nome e per conto del figlio.

La stessa cosa è tenuto a fare l'amministratore di sostegno, ossia quella figura prevista dalla legge che ha come compito quello di assistere, sostenere e rappresentare chi è impossibilitato a provvedere ai normali adempimenti quotidiani, in maniera totale o parziale. Tuttavia in questo caso possono esserci delle eccezioni. Il Giudice, infatti, potrebbe anche autorizzare il soggetto amministrato a compiere un atto di straordinaria amministrazione senza il coinvolgimento dell'amministratore di sostegno, se ciò non comportasse altro che vantaggi per la sua situazione (l'attivo patrimoniale è di molto superiore ai debiti o questi ultimi sono praticamente inesistenti).

Stesso identico discorso vale per il tutore, ossia per quella figura che ha il compito di proteggere minori e interdetti, persone cioè incapaci di provvedere autonomamente alla tutela dei propri interessi.

Come va richiesta l'autorizzazione al giudice tutelare

In questa scheda sono disponibili diversi fac simili, a seconda che la richiesta venga avanzata da un unico genitore o da entrambi i genitori del figlio minore, dall'amministratore di sostegno o dal tutore. Il modulo una volta compilato va presentato all'Ufficio Successioni della Cancelliere del Tribunale nella cui circoscrizione è compreso l’ultimo domicilio del defunto.

Alla istanza di autorizzazione giudice tutelare accettazione eredità occorre allegare:

  • certificato di morte o dichiarazione sostitutiva di certificato di morte;
  • certificato ultima residenza del defunto, al fine di confermare la competenza territoriale del Tribunale;
  • copia documento di identità in corso di validità del genitore/amministratore di sostegno;
  • decreto di nomina di tutore;
  • in presenza di testamento, copia in bollo rilasciata dal notaio con gli estremi della registrazione;
  • copia del codice fiscale del richiedente, del defunto, dei minori/tutelati.

In questa stessa scheda è disponile anche un modello di istanza per la nomina dell'ufficiale per la redazione dell'inventario. Si tratta di un fac simile con il quale il genitore esercente la potestà genitoriale del figlio minore o il tutore/curatore dell'erede, chiede che venga nominato per la redazione dell’inventario dei beni del de cuius il Cancelliere del Tribunale oppure un notaio.

Tags:  successione eredità

Documenti correlati
 
Social
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Utilità