Come eseguire la Disdetta Adsl Telecom

disdetta adsl telecom, disdetta adsl tim

Quando decidi di disdire la linea adsl generalmente lo fai perché hai trovato un'offerta economicamente più vantaggiosa, perché le prestazioni fornite dall'attuale fornitore non ti soddisfano o semplicemente perché hai deciso di trasferire la tua residenza o la tua azienda, magari all'estero. Qualunque sia la motivazione, c'è un aspetto che più degli altri ti preoccupa: eseguire la disdetta del contratto nel modo più rapido ed efficace possibile. Già perché la presenza nei contratti di cavilli e formalità possono ritardare e di non poco lo scioglimento del rapporto. Nonostante ciò non devi temere, poiché fare la disdetta adsl Telecom (l’attuale TIM) è davvero un gioco da ragazzi. Per semplificarti le cose, ti illustreremo uno ad uno i passaggi da compiere, ti offriremo i moduli da scaricare e le indicazioni sulla loro spedizione. Scriveremo anche delle modalità secondo le quali va eseguita la restituzione delle apparecchiature fornite da Tim in comodato d’uso, cosa fare in caso di disservizi e molto altro ancora. Non ti resta che accomodarti e riservare 5 minuti alla lettura di questa guida, dedicata alla disdetta adsl Telecom Italia.

Disdetta linea adsl Telecom entro 14 giorni

Se hai sottoscritto il contratto di fornitura su internet, al telefono, per strada o comunque fuori da un centro TIM, sappi che per te sarà possibile eseguire la disdetta gratuita entro 14 giorni. Ti spieghiamo meglio come funziona: gli articoli 52 e seguenti del D.lgs. 206/2005 (Codice del Consumo) stabiliscono che se hai sottoscritto un contratto a distanza o fuori dai locali commerciali puoi chiedere il recesso entro 14 giorni dalla data del suo perfezionamento. Tutto quello che dovrai fare sarà inoltrare una comunicazione nella quale palesi la volontà di eseguire la disdetta adsl Telecom.

Scrivere una comunicazione su carta bianca può richiedere tempo, quindi se preferisci puoi utilizzare utilizzare questo modulo disdetta entro 14 gg adsl Telecom. In alternativa puoi scaricare dal sito ufficiale www.tim.it quello che la società ha predisposto per lo stesso uso. Una volta compilato il modulo in ogni sua parte puoi inviarlo tramite posta raccomandata con avviso di ricevimento a

Telecom Italia S.p.A.
Servizio Clienti
Casella Postale n. 111

00054 Fiumicino (Roma).

Altrimenti è possibile spedirlo via fax, al numero verde gratuito 800.000187.

Non dimenticare di allegare al modulo una fotocopia del documento di identità. Se la richiesta scritta viene opportunamente recapitata a TIM entro i tempi indicati (leggi anche “Disdetta: vale la data di ricezione della raccomandata”), l’azienda provvederà al rimborso di eventuali spese, tramite le stesse modalità di pagamento specificate in sede di sottoscrizione del contratto, a meno che tu non fornisca diverse indicazioni. Qualora TIM abbia provveduto all’attivazione della linea adsl durante i 14 giorni utili al recesso, invece, dovrai corrispondere all’azienda il pagamento per gli eventuali servizi fruiti.

Nelle Condizioni generali di contratto Offerta ADSL, TIM specifica che i clienti devono sempre fare riferimento agli indirizzi e ai recapiti presenti nella fattura. In alternativa è possibile contattare il 187 e chiedere informazioni direttamente al servizio assistenza. Ti consigliamo di eseguire questa breve procedura di verifica recapiti, poiché essi potrebbero subire delle modifiche nel corso del tempo.

Infine, se nei 14 giorni successivi alla data di perfezionamento del contratto ricevi le apparecchiature TIM (solitamente concesse in comodato d’uso gratuito o mediante contratto a noleggio), ma nello stesso periodo di tempo hai anche inoltrato la richiesta di disdetta adsl Telecom, allora dovrai restituirle a tue spese, inviandole a

Telecom Italia S.p.A.
c/o Geodis Logistics Magazzino Reverse A22
Piazzale Giorgio Ambrosoli snc
27015 Landriano (PV).

La restituzione dovrà avvenire entro 14 giorni dalla comunicazione scritta.

Disdetta abbonamento adsl con Telecom prima della scadenza

Sebbene la durata del contratto sottoscritto con TIM sia di 24 mesi, puoi recedere in qualsiasi momento dai vincoli contrattuali. Ad esempio, se volessi eseguire la disdetta adsl Telecom dopo solo un anno, potresti farlo senza problemi. La procedura per chiedere la disdetta è la stessa: dovrai inviare una comunicazione disdetta adsl Telecom ai recapiti riportati in fattura. Ricorda che, se per un qualsiasi motivo non trovassi l’ultima fattura, potresti anche telefonare al 187 e chiedere informazioni dettagliate agli operatori del Servizio Clienti.

Purtroppo la disdetta non può essere svolta vocalmente, ma necessita di una comunicazione formale, ecco perché potrebbe esserti utile scaricare questo modulo disdetta adsl Telecom. Il download è gratuito, dovrai solo compilare il modulo in ogni sua parte e spedirlo a TIM.

Anche in questo caso ti ricordiamo di spillare al modulo di recesso una fotocopia del tuo documento di identità.

Il recesso produrrà i suoi effetti a partire dalla data in cui TIM registrerà nel proprio archivio informatico la tua richiesta di disdetta del contratto. In ogni caso la presa in carico della pratica dovrà avvenire necessariamente entro i 30 giorni dalla tua comunicazione.

Attenzione perché in caso di disdetta adsl Telecom prima della scadenza, la società potrebbe richiederti il pagamento degli importi equivalenti agli sconti e alle promozioni godute. A tal proposito l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha precisato che l'operatore telefonico può pretendere tale rimborso solo se ha informato in maniera esplicita il consumatore e non si è limitato, in sede di stipula del contratto, a comunicargli che "in caso di recesso nel corso dei primi 24 mesi, sarà dovuto un importo equivalente al vantaggio usufruito".

Disdire adsl con Telecom alla scadenza del contratto

L’articolo 11 delle Condizioni generali di contratto Offerta ADSL riguardano proprio la durata del contratto e la sua disdetta. Come abbiamo già precedentemente accennato, la durata del contratto è di 24 mesi dalla data del suo perfezionamento. Una volta giunto alla scadenza, questo si rinnova automaticamente, a meno che non giunga, prima della scadenza, la comunicazione di disdetta da parte del cliente. Cosa prevede la procedura?

Fondamentalmente basta inviare la comunicazione disdetta adsl Telecom ai recapiti presenti in fattura o chiedere delucidazioni su di essi al Servizio Clienti 187. L’unica cosa a cui devi prestare la massima attenzione è la tempistica: il modulo di disdetta adsl Telecom, infatti, deve pervenire ai recapiti aziendali almeno 30 giorni prima della data di scadenza del contratto. Il preavviso è essenziale per permettere a TIM di processare la richiesta, di modo che essa avvenga prima della scadenza.

Chi non rispetta le tempistiche non potrà assicurarsi il corretto svolgimento della procedura. Ciò significa che, qualora non sia possibile provvedere alla disdetta entro la scadenza, questo si rinnoverà nuovamente.

Disdetta servizio adsl Telecom per modifica delle condizioni economiche e/o contrattuali

Forse non lo sai, ma TIM come qualsiasi altra azienda che opera nel settore delle telecomunicazioni, ha la facoltà di modificare unilateralmente le condizioni economiche e/o contrattuali. Nello specifico, TIM può intervenire sia nella misura e nella struttura degli oneri a carico dei clienti, sia nella modalità di erogazione del servizio. L’importante è che la società ne dia comunicazione ai clienti entro tempi congrui.

Nello specifico, TIM ha il dovere di inviarti un’informativa dettagliata circa le modifiche previste nel contratto almeno 30 giorni prima che esse diventino efficaci. In questo periodo di tempo il cliente potrà decidere se accettarle oppure no. Nel caso in cui non le accettasse, egli potrebbe recedere gratuitamente dal contratto sottoscritto, dunque senza pagare i costi di disattivazione citati nel paragrafo precedente, ma senza neppure restituire gli importi relativi alle promozioni e agli sconti goduti fino a quel momento.

Vuoi chiedere il recesso immediato per modifiche unilaterali delle condizioni economiche? Allora non dovrai far altro che personalizzare ed inviare questo modulo di disdetta adsl Telecom per variazioni contrattuali all’indirizzo riportato in fattura. Per ulteriori delucidazioni, ti invitiamo a contattare il Servizio Clienti 187, tuttavia ci teniamo a precisarti che, anche in questo caso, per avere la possibilità di effettuare il recesso a costo zero dovrai fare in modo che il modulo arrivi a destinazione nel minor tempo possibile e comunque prima dello scadere dei 30 giorni. Qualora decidessi di inviarlo tramite posta raccomandata con avviso di ricevimento, ti invitiamo a tracciare la lettera mediante i servizi postali o apposite applicazioni. Altrimenti ti consigliamo di scegliere un servizio di spedizione veloce, come ad esempio Raccomandata 1.

Disdetta adsl Telecom per connessione lenta

La connessione non è così veloce come ti aspettavi o come ti era stata promessa dal venditore in sede di stipula del contratto. Cosa fare in questi casi? Innanzitutto devi sapere che la velocità riportata sul depliant o pubblicizzata in tv, dipende da svariati fattori fra cui:

  • le caratteristiche e le condizioni del tuo pc o del tuo modem;
  • il livello di congestione della rete Internet nel momento in cui stai navigando;
  • i server che ospitano i siti web che stai visitando;
  • la distanza della rete d'accesso che separa casa tua dalla centrale cui è attestata la linea telefonica.

E' del tutto evidente che nei casi sopra elencati all'operatore telefonico non può essere imputato alcunché. Discorso diverso, invece, è se TIM non si mostrasse in grado di rispettare quei livelli di qualità minima del servizio specificati nel documento sulle caratteristiche tecniche del servizio relative all'offerta specifica (art. 8 comma 6 della delibera dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni 244/08/CSP e successive modificazioni).

Infatti qualora non fossero rispettati tali livelli minimi, quale cliente avresti tutto il diritto di reclamare e, come vedremo meglio in seguito, anche di chiedere la disdetta adsl Telecom senza spese. Tutto questo però non prima di aver provveduto a certificare la velocità della tua connessione ad internet. A tal fine puoi scaricarti gratuitamente dal sito www.misurainternet.it un software di misurazione certificato dall'Agcom.

Nel caso in cui il test dimostrasse che la qualità del servizio è peggiore rispetto a quello indicato nelle caratteristiche tecniche del servizio, allora potrai inviare un reclamo scritto a TIM entro 30 giorni dalla ricezione del risultato della misura, allegando la stampa che riporta il risultato della verifica. Questo il fac simile di reclamo per connessione lenta che puoi utilizzare.

Se Tim non provvede a ripristinare i livelli di qualità del servizio entro 30 giorni dalla ricezione del reclamo, potrai entro i successivi 30 giorni, recedere dal contratto senza penali o costi di disattivazione. Questo il fac simile di disdetta adsl che puoi utilizzare.

Ti ricordiamo che Tim dispone anche di un proprio test di navigazione sviluppato in collaborazione con Speedtest (Ookla), grazie al quale potrai misurare la velocità della tua linea Fibra e ADSL. Tra l'altro si tratta di un servizio che consente non solo di avere informazioni sulla velocità di navigazione Internet, ma anche di aprire una segnalazione on line all'Assistenza tecnica in caso di anomalie. Il test è presente a questo indirizzo: https://assistenzatecnica.tim.it/at/portals/assistenzatecnica.portal.

Disdetta adsl Telecom: costi del recesso e della disdetta

In caso di disdetta adsl Telecom dovrai corrispondere alla compagnia dei costi per la disattivazione del servizio. Nell’articolo 11 delle Condizioni generali di Contratto Offerta ADSL, infatti, viene specificato che i clienti al momento della disdetta devono pagare:

- il corrispettivo dei servizi fruiti fino alla data in cui ha avuto efficacia la disdetta; 
- i costi di disattivazione che ammontano 35,18 euro Iva inclusa.

Come si legge dalle stesse Condizioni, infatti “in entrambi i casi di disdetta o recesso, rispettivamente disciplinati ai precedenti commi 1 e 2, il Cliente è comunque tenuto a pagare: (i) il corrispettivo del Servizio fruito fino alla data di efficacia della disdetta/recesso; e (ii) la commissione pari a 35,18 (trentacinque e diciotto) euro IVA inclusa a fronte dei costi di disattivazione sostenuti da TIM per le prestazioni di disattivazione.

Questi importi tuttavia non sono dovuti quando:

  • la disdetta avviene entro i primi 14 giorni dalla data di perfezionamento del contratto;
  • la società telefonica comunica l'applicazione di modifiche delle condizioni contrattuali;
  • non vengono rispettati i livelli di qualità del Servizio su cui TIM si era impegnata contrattualmente.

Disdetta adsl Telecom e restituzione modem

Se al momento della sottoscrizione del contratto hai ricevuto da TIM delle apparecchiature elettroniche in comodato d’uso o con contratto a noleggio, sappi che quando chiederai la disdetta dell’abbonamento, qualunque sia il motivo, dovrai occuparti della loro restituzione. Cosa prevedono le condizioni di contratto? L’articolo 13 delle sopra citate Condizioni Contrattuali stabilisce che dovrai restituire i dispositivi entro 30 giorni dalla data in cui ha comunicato di voler recedere.

L'indirizzo al quale spedire il pacco è: Telecom Italia S.p.A. c/o Geodis Logistics Magazzino Reverse A22 Piazzale Giorgio Ambrosoli snc 27015 Landriano (PV). Prima di spedire verifica l'indirizzo sul sito ufficiale della compagnia o telefona al Servizio Clienti 187. Invece per quanto riguarda la spedizione in sé e per sé ti informiamo che puoi scegliere liberamente se rivolgerti ad un corriere oppure al servizio postale. Nel pacco va inserito questo modulo di restituzione prodotto che puoi scaricare gratuitamente dal sito ufficiale www.tim.it e da questo portale. Qualora non volessi restituire gli apparati, invece, dovrai acquistali, pagando a TIM il prezzo indicato nelle Condizioni Economiche dell’Offerta. L’addebito arriverà direttamente sulla Fattura TIM. Sappi che l’opzione d’acquisto viene avviata automaticamente, anche nel caso in cui i dispositivi non facessero ritorno in azienda entro 30 giorni dalla data della disdetta.

Disdetta adsl Telecom: reclami e segnalazioni

Se riscontri dei ritardi da parte della società nel processare la disdetta, se ti vengono addebitati dei costi anomali che credi di non dover pagare, se subisci dei disservizi di varia natura da parte di TIM e ritieni opportuno segnalarli all’azienda, puoi utilizzare i Servizio Assistenza online (lo trovi sul sito www.tim.it), oppure telefonare al Servizio Clienti 187. In alternativa, puoi redigere un reclamo scritto e inoltrarlo via fax al numero verde gratuito 800.000.187 oppure spedirlo tramite porta raccomandata con avviso di ricevimento a: Telecom Italia SpA Casella Postale n. 111 00054 Fiumicino (Roma).

Tim si impegna a fornire una risposta ai reclami entro 30 giorni dal loro ricevimento. Qualora non ricevessi alcuna risposta oppure quest’ultima non ti soddisfacesse, puoi tutelare i tuoi diritti di consumatore provando a risolvere in via stragiudiziale la controversia. Ci riferiamo alla conciliazione, obbligatoria tra l'altro, che può essere richiesta al Corecom (Comitato Regionale per le comunicazioni) o presso una Camera di Commercio grazie al protocollo di collaborazione siglato tra l’AGCOM (Autorità a garanzia delle comunicazioni) e Unioncamere.

In alternativa, è possibile ricorrere alla Conciliazione paritetica, grazie alla quale potrai avvalerti del supporto tecnico offerto dalle Associazioni di Consumatori. Devi sapere che la conciliazione paritetica si basa su protocolli sottoscritti tra l’azienda (in questo caso la TIM) e le principali Associazioni; tali protocolli contengono tutta una serie di regole, che entrambe le parti devono rispettare, al fine di giungere ad un compromesso. Questo il modulo per domanda di conciliazione a Telecom Italia.

In generale il tentativo di conciliazione si basa su un’udienza, nella quale le parti coinvolte cercheranno di appianare le divergenze grazie ad una figura super-partes, chiamata Conciliatore, che conosce la normativa in vigore e si adopera affinché i diritti di entrambi vengano tutelati. Nella maggior parte dei casi questo semplice incontro basta per raggiungere un accordo e risolvere così la controversia.

Qualora la Conciliazione non abbia esito positivo, sarà possibile rivolgersi all’Autorità Giudiziaria competente, che in questo caso è il Giudice di Pace. Per conoscere i dettagli relativi alle procedure di reclamo, richiesta di indennizzi e conciliazione, ti consigliamo di leggere “Reclami Telecom Italia: come ottenere l'indennizzo” .

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata