Scelta 5 per mille: modulo PDF 2022

Formati
PDF   Scelta 5x1000 - 730/2022
PDF   Scelta 5x1000 - Redditi Persone Fisiche 2022
PDF   Scelta 5x1000 - Certificazione Unica 2022
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

Scheda per la scelta del 5 per mille da parte del contribuente. In particolare in questa scheda sono disponibili tre distinti modelli per la destinazione 5 per mille, a seconda che il contribuente faccia ricorso alla Certificazione Unica, al 730 o al Modello Redditi PF. E' importante sottolineare che la destinazione 5x1000 non comporta alcun aggravio per il contribuente, dal momento che quest'ultimo è tenuto a pagare in ogni caso l’imposta sul reddito.

Destinazione 5 per mille: cos'è

Ricordiamo che il cinque per mille è una quota dell'imposta IRPEF che lo Stato anziché intascare devolve ad enti che svolgono attività socialmente rilevanti (ricerca scientifica, volontariato, valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici, sport dilettantistico, enti gestori delle aree protette, ecc.).

La scelta sulla destinazione 5 per mille da parte dei contribuenti è spontanea e viene effettuata in occasione della dichiarazione dei redditi. 

Ciascun contribuente può decidere autonomamente la destinazione 5 per mille:

  • scegliendo semplicemente il settore (ad es. la ricerca sanitaria, il volontariato o le associazioni sportive dilettantistiche). In questo caso  basta apporre la propria firma nell'apposito riquadro del modello (in totale sono sei le caselle);
  • scegliendo un ente in particolare. In questo caso occorre inserire nell'apposito riquadro il codice fiscale di quell'ente, oltre ad apporre la propria firma. In particolare l'ente dovrà essere scelto da un apposito elenco reso disponibile dall'Agenzia delle Entrate. Per risultare un potenziale beneficiario del 5 mille, gli enti devono presentare un'apposita domanda di iscrizione all'Agenzia.

Chiaramente la scelta deve essere fatta esclusivamente per una sola delle finalità beneficiarie. Se il contribuente decide di non apporre alcuna firma nei riquadri presenti nel modello destinazione 5 per mille, la quota resterà allo Stato.

Le scelte per la destinazione del 2, 5 e 8 per mille dell’irpef non sono in alcun modo alternative fra loro.

E chi non è tenuto a presentare la dichiarazione?

Costoro possono comunque effettuare le scelte, ma devono compilare e presentare la scheda, in busta chiusa, entro il 30 Novembre 2022:

  • allo sportello di un ufficio postale che provvederà a trasmettere la scelta all’Amministrazione finanziaria. L’operazione non ha costi per il contribuente;
  • ad un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (professionista, Caf, ecc.). Il contribuente deve ricevere in questo caso una dichiarazione di impegno da parte dell’intermediario a trasmettere la scheda;
  • direttamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia.

La busta deve riportare l’indicazione “Scheda per le scelte della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef”, il codice fiscale, il cognome e nome del contribuente.

Tags:  fisco

Documenti correlati
 
Utilità