Richiesta rimozione post Facebook: fac simile WORD, PDF

Formati     © Moduli.it
DOC   fac simile (a)
DOC   fac simile (b)
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Un paio di fac-simile di lettera di diffida e messa in mora con cui si chiede ad una persona di rimuovere dalla propria pagina Facebook un post o una immagine che si ritengono lesivi del proprio onore o della propria reputazione. Lo stesso modello può essere utilizzato con riferimento ad altri social network, siti, blog, ecc.

Cosa fare in presenza di contenuti offensivi su Facebook

Cosa devi fare se ritieni che alcuni contenuti pubblicati sulla pagina Facebook di una persona ledano il tuo onore o la tua reputazione oppure violano la tua privacy?

Diciamo subito che Facebook ti offre alcuni strumenti più o meno efficaci per difenderti da offese, insulti o comunque da contenuti inappropriati:

  • puoi rimuovere la persona dagli amici, evitando in questo modo che egli possa contattarti attraverso la chat o pubblicare post sul tuo diario;
  • puoi bloccare la persona, facendo in modo che questa non possa più eseguire azioni come taggarti o vedere ciò che pubblichi sul tuo diario;

Chiaramente sono tutte soluzioni che non consentono l'oscuramento del contenuto offensivo presente sulla pagina della persona.

E' vero potresti segnalare il contenuto direttamente a Facebook, usando il link "Fornisci un feedback" o "Invia una segnalazione" visualizzato accanto ai singoli contenuti. Tuttavia va detto che la rimozione avverrebbe nel solo caso in cui Facebook riscontrasse una palese violazione degli Standard della community (pubblicazione di immagini di nudo, incitazione all'odio e alla violenza, ecc.).

Ecco perché la soluzione più efficace potrebbe essere quella di mettersi in contatto con la persona in questione ed invitarla - magari per iscritto - ad eliminare il post Facebook.

Eliminare post Facebook di altri: cosa scrivere

Si tratta sostanzialmente di diffidare la persona dal proseguire con l’attività lesiva e dichiaratamente diffamatoria del tuo diritto all’immagine, al nome, alla dignità e alla riservatezza.

E' molto importante specificare nella lettera che nel caso in cui non si provvederà alla rimozione del contenuto nel termine di “enne” giorni dal ricevimento della comunicazione, ti vedrai costretto ad adire le vie legali onde scongiurare l’aggravamento o la protrazione delle conseguenze del reato di diffamazione telematica.

L’alternativa a questa soluzione per così dire bonaria è rappresentata dalla querela per diffamazione su Facebook.

Tags:  social network privacy

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Social
 
Utilità