Richiesta di accesso agli atti assicurazione modello

Formati
DOC   fac simile (a)
PDF
DOC   fac simile (b)
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Fac simile per chiedere, a norma dell'art. 3 della legge n. 57/2001, all'impresa di assicurazione o direttamente all'ufficio liquidazione sinistri, di prendere in visione o di ottenere il rilascio di copia degli atti di valutazione, constatazione e liquidazione dei danni relativi ad un sinistro stradale. Il fac simile di richiesta accesso agli atti sinistro stradale è disponibile in due versioni, entrambe in formato WORD.

Richiesta accesso agli atti sinistro stradale: quando va fatta

La richiesta di accesso agli atti può essere fatta, ad esempio, quando la compagnia ha formulato un'offerta di risarcimento che il danneggiato ritiene non congrua in relazione ai danni effettivamente subiti. Ma la stessa richiesta può essere avanzata anche dal responsabile del sinistro, che magari vuole vederci chiaro e capire quanto è stato effettivamente versato alla controparte in termini di liquidazione del danno.

Ma può essere fatta altresì quando, nonostante la comunicazione di disconoscimento sinistro, la controparte non intende recedere dalla richiesta di risarcimento. In una simile circostanza la richiesta di accesso agli atti dell'assicurazione può consentire di formulare contestazioni e fornire elementi di prova contraria.

Oltre che prenderne visione le parti interessate possono anche chiedere copia dei documenti, naturalmente a proprie spese.

Richiesta di accesso agli atti assicurazione: cosa dice la legge

Secondo l'art. 146 Codice delle assicurazioni private "fermo restando quanto previsto per l'accesso ai singoli dati personali dal codice in materia di protezione dei dati personali, le imprese di assicurazione sono tenute a consentire ai contraenti ed ai danneggiati il diritto di accesso agli atti a conclusione dei procedimenti di valutazione, constatazione e liquidazione dei danni che li riguardano."

Già perché l'accesso agli atti può riguardare non solo le denunce dei sinistri, i verbali redatti dalle forze di polizia e le perizie formulate dai consulenti, ma anche le richieste di risarcimento e le quietanze di liquidazione. L'unica eccezione riguarda i documenti contenenti i dati sensibili dei soggetti coinvolti (referti su interventi chirurgici effettuati, prognosi formulate, patologie riscontrate, ecc.). 

L'esercizio del diritto di accesso non è consentito, inoltre, quando abbia ad oggetto atti relativi ad accertamenti che evidenziano indizi o prove di comportamenti fraudolenti

Cosa riportare sul modulo richiesta accesso agli atti assicurazione

Il richiedente deve riportare sul fac simile le seguenti informazioni:

  • nome, cognome e codice fiscale;
  • tipologia di veicolo modello, targa, compagnia di assicurazione;
  • data e luogo del sinistro;
  • estremi del veicolo intestato alla controparte;
  • il motivo per cui si inoltra la richiesta;
  • gli atti che si intendono visionare.

Allegare copia di un valido documento di riconoscimento.

Per trovare l’indirizzo della compagnia a cui inviare la richiesta clicca su questo link https://www.ania.it/elenco-imprese.

Cosa accede se la compagnia non risponde

Se, entro 60 giorni dalla richiesta scritta, l'assicurato o il danneggiato non è messo in condizione di prendere visione degli atti richiesti, può inoltrare reclamo all'IVASS. Questo il

Il termine decorre dalla data di ricevimento del modulo richiesta accesso agli atti assicurazione.

Tags:  accesso agli atti

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Social
 
Utilità