Atto di proprietà immobile esempio PDF

Formati
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

Quando si parla di atto di proprietà di un immobile ci si riferisce ad una serie di documenti in grado di certificare il legittimo proprietario di quel bene.

Atto di proprietà casa: in cosa consiste

La domanda che spesso ci si pone è: come dimostro di essere proprietario della mia abitazione? La risposta è meno banale di quanto si possa pensare.

La dimostrazione può essere data attraverso un serie di documenti:

  • l'atto di compravendita immobiliare redatto dal notaio (un fac simile è disponibile in questa scheda);
  • la visura catastale, un documento utile per verificare se l'immobile è stato correttamente accatastato, ossia se c'è rispondenza tra i dati identificativi e reddituali del bene immobile e i dati anagrafici della persona intestataria del bene.
  • l'atto di provenienza dell'immobile.
A questi documenti se ne associano altri:
  • planimetria catastale: si tratta di un disegno tecnico dell'unità immobiliare registrata in catasto utile a verificare la conformità al reale stato di fatto del bene;
  • Attestato di Prestazione Energetica (APE);
  • estremi delle concessioni edilizie.

Cos'è l'atto di provenienza

Si tratta di un documento che per chi decide di acquistare casa e/o contrarre un mutuo ipotecario assume una particolare rilevanza.

Infatti serve a provare che la persona da cui si è stato acquistato l'immobile ne era a sua volta l'effettivo proprietario o comunque vantava su di esso un diritto reale.

L'atto di provenienza può consistere in:

  • un atto di compravendita
  • un atto di donazione
  • un atto di divisione
  • una dichiarazione di successione
  • una sentenza del Tribunale

Non sempre il reperimento di questo atto da parte del venditore risulta facile ed immediato.

Se quest'ultimo si limita a dichiarare di aver posseduto l'immobile durante gli ultimi 20 anni, si rende necessario, per chi acquista, disporre di una sentenza del Tribunale che assevera la proprietà dell’immobile per usucapione.

Tra l'altro l'atto di provenienza è importante non solo per accertarsi che chi ci sta vendendo l'immobile ne è l'effettivo proprietario, ma anche se il bene è stato concesso ad esempio in usufrutto a terze persone, se il proprietario è in regime di comunione o separazione con il proprio coniuge, se ci sono altri comproprietari, ecc.

L’atto di provenienza di un immobile è disponibile presso gli Uffici di Pubblicità Immobiliare (ex Conservatoria).

Chiaramente chi acquista casa, pur in presenza di un regolare atto di provenienza, è bene che affidi ad un notaio tutte le verifiche del caso.

Questi in particolare provvederà a richiedere una visura ipotecaria ventennale. Si tratta di un documento che riporta tutti i passaggi di proprietà ed i gravami, come ipoteche e pignoramenti, che hanno interessato l'immobile nel corso degli ultimi 20 anni. E' la stessa cosa che richiede la banca al notaio prima di decidere se concedere o meno il mutuo.

Atto di proprietà: quando si rende utile

Dimostrare di essere il legittimo proprietario di un immobile è fondamentale nel momento in cui

  • occorre contrarre un mutuo;
  • effettuare un'operazione di compravendita;
  • difendersi da contestazioni da parte di terze persone che rivendicano diritti sull’immobile.

Tags:  acquisto casa

Documenti correlati
 
Social
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Utilità