`

Vueling volo cancellato: rimborso e risarcimenti

Come chiedere il rimborso del prezzo del biglietto e delle spese sostenute per vitto e allogio in caso di cancellazione del volo Vueling, una compagnia aerea low cost spagnola di International Airlines Group che offre rotte in tutto il mondo. Inoltre la procedura di risarcimento Vueling per il disagio causato dal volo cancellato.

Cancellazione volo Vueling: rimborso e assistenza

Ti ricordiamo innanzitutto che puoi controllare in qualsiasi momento lo stato del tuo volo attraverso il sito ufficiale (www.vueling.com/it/servizi-vueling/informazioni-sui-voli/stato-dei-voli) o l'app mobile. Ricoda altresì che nel caso in cui il tuo volo subisse qualsiasi modifica, la compagnia provvederà a informarti tramite sms o e-mail.

In presenza di una cancellazione del volo Vueling, in qualità di passeggero hai diritto:

  • al rimborso del biglietto Vueling, da richiedere entro 7 giorni. E' possibile anche chiedere il rimborso del prezzo del biglietto relativo alle parti di viaggio non effettuate o alle parti di viaggio già effettuate se il volo in questione è divenuto inutile rispetto al programma di viaggio iniziale, nonché, se del caso, un volo di ritorno verso il punto di partenza iniziale;
  • all'imbarco su un volo alternativo verso la destinazione finale, in condizioni di trasporto analoghe, non appena possibile o ad una data successiva di tuo gradimento, a seconda della disponibilità di posti.

Qualunque sia la tua scelta ricorda che Vueling è tenuta ad offrirti tutta l'assistenza aeroportuale necessaria, così come previsto dall’articolo 9 del Regolamento Europeo. La compagnia, dunque, ha il diritto di garantirti:

  • pasti e bevande in misura corrispondente alla durata dell'attesa;
  • la sistemazione in albergo qualora si renda necessario;
  • il trasporto tra l'aeroporto e il luogo di sistemazione.

In più hai il diritto di effettuare a titolo gratuito due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o posta elettronica. E' del tutto evidente che con l'utilizzo dei moderni smarphone, dotati delle più sofisticate applicazioni, quest'ultimo servizio ha perso gran parte della sua utilità.

Vueling cancellazione volo: come chiedere il rimborso

La procedura è completamente online. Dalla home page del sito (www.vueling.com) devi fare clic su 

  • Info per volare > Altro > Imprevisti sul volo .

Giunti a questa pagina www.vueling.com/it/servizi-vueling/altri-servizi-vueling/imprevisti-sul-tuo-volo devi fare clic su "02. Cancellazione dei voli", scorrere leggermente la pagina fino a trovare le indicazioni sulla procedura da seguire. In particolare troverai un link che ti condurrà alla pagina 

  • www.vueling.com/it/siamo-vueling/contatti/invia-un-messaggio.

A questo punto ti basta scorrere leggermente la pagina fino a trovare 4 box due dei quali dedicati rispettivamente a "Risarcimenti" e "Rimborsi".

Per richiedere il rimborso della prenotazione in caso di cancellazione volo non dovrai far altro che cliccare sulla voce

  • "Richiedi rimborso per motivi giustificati".

La pagina su cui approderai ti chiederà di fornire il codice di prenotazione e l'indirizzo e-mail utilizzato in fase d'acquisto o il codice, l'aeroporto di origine e la data del primo volo.

Inserite queste informazioni non ti resterà che seguire le istruzioni fornite dall'applicazione.

Vueling volo cancellato: indennizzo

Secondo la Carta dei diritti del Passeggero di Vueling è possibile chiedere la corresponsione di un indennizzo a seguito della cancellazione di un volo aereo. Stando al Regolamento Europeo (CE) 261/2004 il vettore può rifiutarsi di elargire una compensazione al passeggero solo se:

  • può dimostrare che la cancellazione del volo è dovuta a circostanze eccezionali, come delle condizioni metereologiche avverse, disordini di natura politica, scioperi, attentati terroristici e altri rischi per la sicurezza dei passeggeri;
  • i passeggeri sono stati informati della cancellazione da 2 settimane a 7 giorni prima dell'orario di partenza previsto e se è stato offerto loro di partire con un volo alternativo non più di due ore prima dell'orario di partenza previsto e di raggiungere la destinazione finale meno di quattro ore dopo l'orario d'arrivo previsto;
  • i passeggeri sono stati informati della cancellazione del volo meno di 7 giorni prima dell'orario di partenza previsto ed è stato offerto loro di partire con un volo alternativo non più di un'ora prima dell'orario di partenza previsto e di raggiungere la destinazione finale meno di due ore dopo l'orario d'arrivo previsto.

Nel caso in cui venissero a mancare queste circostanze, la compagnia ha il dovere di risarcire i passeggeri. Nello specifico, chi era in possesso del titolo di viaggio, ma non è potuto partire a causa di una cancellazione, ha diritto ad un indennizzo variabile in funzione della lunghezza della tratta:

  • 250 euro se la tratta è inferiore o pari a 1500 km;
  • 400 euro per le tratte aeree intracomunitarie superiori a 1500 km e tutte le altre tratte fino a 3500 km;
  • 600 euro per le tratte di oltre 3500 km.

Per ottenerlo occorre inoltrare la richiesta. A tal fine Vueling consiglia di eseguire la procedura telematica, che consiste nella compilazione e nell'invio di un modulo online a cui si perviene cliccando sulla voce

  • "Risarcimernto per cancellazioni".

presente al solito indirizzo: www.vueling.com/it/siamo-vueling/contatti/invia-un-messaggio.

Anche in questo caso occorre fornire codice di prenotazione e indirizzo e-mail utilizzato in fase d'acquisto o codice, aeroporto di origine e data del primo volo, quindi seguire le istruzioni.

Prima di consludere ricordiamo che Vueling riserva particolare attenzione ai passeggeri con mobilità ridotta, ai loro accompagnatori e ai bambini non accompagnati.

Analoga procedura è prevista per overbooking e ritardo.

Documenti correlati



Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio