Cartello vietato fumare da stampare

Formati     © Moduli.it
PDF interattivo   cartello vietato fumare editabile
PDF   cartello vietato fumare per locali pubblici
PDF   cartello vietato fumare per locali privati
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

In questa scheda sono scaricabili tre distinti fac simile di cartello vietato fumare, da stampare ed esporre secondo le modalità previste dalla normativa vigente. In particolare è previsto il cartello vietato fumare personalizzabile con il nominativo dell'incaricato alla vigilanza: si tratta di un modello in formato A4 orizzontale che può essere compilato on-line, scaricato sul proprio computer in formato PDF e stampato.

Cartello vietato fumare: dove va esposto

La legge 16 gennaio 2003, n. 3 ha inteso tutelare i non fumatori stabilendo il divieto di fumo nei luoghi di lavoro e nei locali chiusi, pubblici e privati, ad esclusione naturalmente delle private abitazioni e dei locali specificatamente riservati ai fumatori. Lo scopo è quello di eliminare l’esposizione al fumo passivo, reputato dannoso per la salute dei cittadini, in modo particolare dei soggetti più deboli (minori di anni 18, donne in stato di gravidanza, ecc.). 

Stando dunque alle prescrizioni contenute nella legge, il cartello vietato fumare deve essere esposto in tutti i locali chiusi, pubblici e privati. Qualche esempio? Non si fuma all’interno di scuole, ospedali, uffici della Pubblica Amministrazione, bus, treni, taxi, metropolitane, sale di attesa di aeroporti, stazioni ferroviarie, autofilotranviarie e portuali-marittime, biblioteche, sale di lettura, musei, pinacoteche, bar, ristoranti, circoli privati, discoteche, palestre, sale corse, sale gioco, sale video game, sale Bingo, i cinema multisala, i teatri. Non si fuma nemmeno negli studi professionali e negli uffici aperti unicamente ad utenza interna, come alcuni uffici bancari o gli uffici di ragioneria aziendale.

Naturalmente se il locale si compone di più sale il cartello non deve necessariamente essere esposto in tutti gli ambienti, ma ad esempio può essere posizionato all’ingresso in una posizione ben visibile. L'importante è sapere che non sono previste delle dimensioni minime e massime per i cartelli di divieto di fumo, anche se il comma 7 del DPCM 23 dicembre 2003 specifica che gli stessi devono risultare adeguatamente visibili.

Perché scaricare il cartello disponibile su Moduli.it

Perché è sconsigliato redigere autonomamente il cartello vietato fumare obbligatorio per legge? Semplice, il cartello deve essere a norma di legge e contenere alcune informazioni imprescindibili. Ecco quali sono:

  • la scritta “VIETATO FUMARE” ben visibile
  • la prescrizione di legge (art. 51 della Legge 3/2003)
  • le sanzioni applicabili ai contravventori
  • i soggetti a cui spetta vigilare sull’osservanza del divieto e quelli cui compete accertare le infrazioni.

Il cartello vietato fumare in pdf scaricabile da questa scheda non solo adotta tutte queste prescrizioni previste dalla legge, ma ha anche il vantaggio di essere editabile: questo significa che prima di scaricarlo sul tuo pc potrai inserire il nominativo dell'addetto o del delegato alla vigilanza sull’osservanza del divieto. 

Fac simile cartello vietato fumare

In questa pagina offriamo ai lettori interessati i seguenti fac simile:

  • cartello vietato fumare editabile
  • cartello vietato fumare per locali pubblici
  • cartello vietato fumare per locali privati

Dopo aver effettuato il download si può aprire il documento in formato PDF e procedere alla stampa. Qualora il soggetto incaricato alla vigilanza non possa esercitare suddetto compito per un determinato periodo di tempo a causa di circostanze o impedimenti personali, egli potrebbe delegare un’altra persona ad esercitare le funzioni di addetto alla vigilanza sull’osservanza dell’applicazione del divieto di fumare. Per formalizzare questa sostituzione è possibile compilare il fac simile di delega ad attuare la vigilanza sul divieto di fumare disponibile in formato doc.

Per concludere ricordiamo che i trasgressori sono soggetti ad una sanzione che va da un minimo di € 27,5 ad un massimo di € 275. La sanzione può essere raddoppiata se al momento era presente una donna in evidente stato di gravidanza, un lattante o un bambino fino a dodici anni.

Tags:  divieto di fumo

Documenti correlati
 
Social
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Utilità