Fac simile contratto di avvalimento word

Formati
DOC   fac simile (a)
PDF   fac simile (b)
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Da questa scheda è possibile effettuare il download del contratto di avvalimento fac simile, uno strumento che consente ad una impresa di essere ammessa a partecipare alle procedure di affidamento dei contratti pubblici anche quando non è nelle condizioni di soddisfare autonomamente taluni requisiti previsti dal bando.

Quando è utile il ricorso all'avvalimento

La partecipazione alle gare di appalto indette dagli enti pubblici richiede il soddisfacimento di taluni requisiti in termini di capacità tecnico-operativa (dotazione di personale qualificato, di mezzi, di certificazione di qualità, ecc.), di idoneità professionale (iscrizione ad albi, registri ...), di capacità economico-finanziaria (fatturato minimo annuo, referenze bancarie ...) e così via.

Può capitare che un'azienda abbia una capacità tecnico professionale in linea con l'oggetto del contratto, ma non possegga una adeguata capacità economico-finanziaria: il fatturato globale o specifico rispetto a quel determinato settore è più basso rispetto al limite fissato dal bando di gara.

In questo caso l'azienda ha la possibilità di partecipare comunque all’appalto facendo ricorso proprio all'avvalimento (D.Lgs n. 163 del 12 Aprile 2006), in pratica prendendo in prestito il requisito mancante da un'altra azienda che è invece in grado di soddisfare. Si tratta in definitiva di uno strumento che può consentire anche alle imprese più piccole di essere ammesse a partecipare alle procedure per l’aggiudicazione di appalti pubblici di una certa entità.

In relazione a ciascuna gara non è consentito, a pena di esclusione, che della stessa impresa ausiliaria si avvalga più di un concorrente, così come non è consentito che partecipino alla stessa gara sia l’impresa ausiliaria che l'impresa ausiliata.

L'alternativa al contratto di avvalimento potrebbe essere l'Associazione Temporanea di Imprese (ATI).

Perché un contratto di avvalimento

Chiaramente il fatto che una impresa (ausiliata) si avvalga dei requisiti in possesso di un'altra impresa (ausiliaria), deve essere messo nero su bianco attraverso un contratto e delle dichiarazioni integrative da parte delle due imprese. I relativi schemi possono essere predisposti liberamente dalle parti o predisposti dalla stazione appaltante.

In pratica attraverso il contratto di avvalimento l’impresa ausiliaria si obbliga a fornire all'impresa ausiliata tutti i requisiti di carattere tecnico, ma anche economico, finanziario ed organizzativo previsti dal bando di gara, mettendo a disposizione di questa tutte le risorse ed i mezzi propri che saranno necessari per l'intera durata dell'affidamento. Chiaramente l'impegno diviene inefficace in caso di mancata aggiudicazione della gara all’impresa ausiliata.

Il contratto di avvalimento può coinvolgere imprese singole, ma anche imprese aderenti ad un consorzio, ad un raggruppamento temporaneo (RTI), ad un GEIE (Gruppi Europei di Interesse Economico) o ad un contratto di rete.

Contratto di avvalimento SOA

L'avvalimento, dunque, è uno strumento molto utile per partecipare ad una singola procedura di gara. 

Ma il ricorso all'avvalimento si rende necessario anche per ottenere l'attestazione SOA, vale a dire la certificazione obbligatoria per la partecipazione a gare d’appalto per l’esecuzione di appalti pubblici di lavori con importo a base d’asta superiore a € 150.000,00.

Tags:  associazionismo

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Social
 
Utilità