Contratto prestazione occasionale PDF

Formati
DOC
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

Fac simile di contratto con cui un professionista, un'impresa o un'associazione conferisce ad un soggetto l’incarico di svolgere una prestazione di tipo occasionale, ai sensi dell’art. 54 bis, legge 21 giugno 2017, n. 96 di conversione del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50 (CpO o PrestO).

Fac simile contratto prestazione occasionale: quali informazioni specificare

Sul modulo di contratto vanno innanzitutto riportati i dati anagrafici e fiscali del committente e del prestatore, specificando che le prestazioni di quest'ultimo sono da intendersi come lavoro occasionale, dunque saltuario e non continuativo, ai sensi dell’art. 54 bis, legge 21 giugno 2017, n. 96 di conversione del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50.

L'altro aspetto da rimarcare sul contratto è l'affermazione del prestatore circa il non superamento del limite annuo di euro 5.000 per effetto del cumulo dei compensi derivanti dal contratto da sottoscrivere e da altri incarichi di lavoro occasionale. Tale aspetto deve emergere da una specifica

a firma del prestatore di lavoro e da allegare al contratto. In pratica il prestatore dichiara di non superare il limite annuo di euro 5.000 per effetto del cumulo dei compensi derivanti dal presente e da altri incarichi di lavoro occasionale, mentre il Committente, con riferimento alle prestazioni rese nei suoi confronti, dichiara che il compenso erogato in favore del prestatore è inferiore a 2.500 euro nell'anno civile.

Chiaramente occorre specificare:

  • il tipo di attività da svolgere;
  • il periodo di lavoro e il numero complessivo di ore (il prestatore occasionale non può svolgere più di 280 ore nel corso dello stesso anno);
  • il corrispettivo pattuito.

A tal riguardo va precisato che il corrispettivo dell'opera prestata può essere liberamente determinato dalle parti, ma comunque non inferiore alla soglia minima di 9 euro l'ora (salvi i diversi limiti previsti per il settore agricolo). Inoltre il compenso giornaliero non può essere più basso di 36 euro, anche nel caso in cui il prestatore dovesse lavorare per un monte ore inferiore a 4.

Al compenso netto erogato in favore del prestatore, si aggiunge il pagamento dei contributi previdenziali (33,0%) e dell'assicurazione contro gli infortuni (INAIL - 3,5%). 

Con la sottoscrizione di questa scrittura privata il committente si impegna a non revocare unilateralmente il presente contratto, se non in caso di grave inadempimento che renda non proseguibile il rapporto fiduciario instaurato. In ogni caso il recesso deve essere comunicato nel rispetto del termine di pravviso indicato sul contratto.

Nel caso in cui fosse il privato ad avvalersi di una prestazione occasionale (ad es. per lavori di giardinaggio o per ripetizioni di matematica al proprio figlio), occorrerebbe far uso di questa 

Per ulteriori informazioni rimandiamo al post che abbiamo dedicato al Contratto di Prestazione Occasionale.

Tags:  lavoro autonomo

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Utilità