Fac simile lettera disdetta contratto manutenzione estintori

Formati
DOC
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Fac simile con cui un titolare d'azienda, un amministratore di condominio, un commerciante o un dirigente della pubblica amministrazione comunica alla ditta appaltatrice del servizio di manutenzione programmata e comodato d’uso degli estintori il recesso dal contratto. La lettera disdetta contratto manutenzione estintori è disponibile nei formati Word e Pdf.

Contratto manutenzione estintori: a cosa serve

Per evidenti ragioni di sicurezza è quanto mai necessario poter disporre in ogni momento di estintori antincendio efficaci, efficienti ed idonei all'uso. A tal fine è necessario garantire controlli periodici, revisioni programmate e collaudi ad opera di figure professionali competenti.

In particolare la ditta responsabile deve predisporre un programma di manutenzione ordinaria e straordinaria degli estintori e deve tenere le registrazioni delle ispezioni eseguite in conformità con la norme di legge e/o con le istruzioni del produttore.

La frequenza dei controlli deve essere almeno semestrale.

Disdetta contratto manutenzione estintori: quando comunicarla

Se il contratto è a tempo determinato, la disdetta può essere comunicata prima della scadenza concedendo alla ditta che si occupa della manutenzione il preavviso specificato dal contratto (30 giorni, 2 mesi, ecc.).

Se il contratto è a tempo indeterminato, invece, il cliente può recedere dal contratto a propria discrezione e in ogni momento, ai sensi dell’art. 1373 co. 2 del codice civile, con il preavviso definito dal contratto (ad es. 15 giorni) e decorrente dalla data di ricezione della comunicazione scritta.

Se il cliente non dovesse rispettare in tutto o in parte il periodo di preavviso, potrebbe essere chiamato dalla ditta a corrispondere un importo pari al corrispettivo che la stessa avrebbe ricevuto nel periodo di preavviso.

Da precisare che il contratto potrebbe prevedere anche la facoltà di recesso dal contratto nel caso in cui il cliente accertasse la disponibilità di convenzioni che rechino condizioni più vantaggiose rispetto a quelle attuali e l’impresa non sia disposta ad una rimodulazione del prezzo.

In situazioni del genere il recesso sarebbe efficace previo invio di un'apposita comunicazione scritta con un preavviso non inferiore al termine indicato sul contratto.

Chiaramente in caso di disdetta il cliente resta obbligato al pagamento delle sole fatture emesse in relazione ai servizi effettuati alla data in cui il recesso ha efficacia.

Tags:  spese condominiali condominio

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità