Lettera richiesta sconto a fornitore: fac simile editabile

Formati     © Moduli.it
DOC
PDF
PDF interattivo
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

Alcuni esempi da cui l'ufficio acquisti di una azienda può prendere spunto per redigere una lettera o impostare una email di richiesta sconto al proprio fornitore con riferimento all'acquisto di determinati prodotti.

Lettera per chiedere uno sconto: come scriverla

E' del tutto evidente che non ci sono particolari formalismi da rispettare quando è il consumatore a richiedere uno sconto al commerciante per la vendita di un'auto, di una bici o di un capo di abbigliamento. In questi casi la proposta viene formulata verbalmente, segue una trattativa e in caso di accordo si procede con la vendita.

Cosa diversa, invece, è se i rapporti commerciali interessano aziende e professionisti. In questi casi all'invio del catalogo o alla proposta di determinati prodotti/servizi da parte del fornitore segue generalmente una trattativa, che nella gran parte dei casi ha come oggetto il prezzo di listino.

Il cliente infatti, pur giudicando interessante l'offerta ricevuta, potrebbe avere la necessità di chiedere uno sconto non potendo contare su un adeguato budget di spesa; oppure potrebbe ritenere legittima una simile richiesta in riferimento al quantitativo di merce da ordinare oppure ai prezzi (più bassi) praticati sul mercato dalla concorrenza.

Ecco alcune frasi per chiedere uno sconto.

ESEMPIO N° 1

Spett.le ......,
Vi ringraziamo innanzitutto per il catalogo aggiornato che ci avete trasmesso via email. Siamo interessati ad acquistare il prodotto ....... per un quantitativo pari a ...... Qual è lo sconto che siete disposti a offrirci? In attesa di una Vostra proposta, porgiamo

Distinti saluti.

ESEMPIO N° 2

Spett.le ......,
abbiamo la necessità di ordinarVi l'articolo "................" per un numero di pezzi pari a ..... L'operazione, tuttavia, non ci consente di rispettare il budget di spesa previsto dal nostro Ufficio Acquisti per l'anno in corso. Per questo motivo vi chiediamo quale sconto sareste in grado di concederci. Confidando nella Vostra disponibilità, porgiamo

Cordiali saluti.

ESEMPIO N° 3

Gentili Signori, Vi ringraziamo per la Vostra disponibilità e per l'offerta che ci avete inviato. Saremmo pronti a formalizzare un primo ordine di n° .... pezzi nel caso in cui Voi foste disponibili a concederci uno sconto del ...%. Se la Vostra risposta sarà positiva, Vi preghiamo di considerare la presente quale corrispondente ordinativo e di provvedere quindi all'invio della merce.

Cordiali saluti.

ESEMPIO N° 4

Spett.le ......,
abbiamo la necessità di acquistare per la nostra azienda ........... (specificare i prodotti di interesse). Abbiamo notato che sul mercato sono in commercio prodotti simili anche a prezzi inferiori, per questo ci permettiamo di chiederVi l'applicazione di uno sconto a fronte di un ordine minimo di ... pezzi. In attesa di un Vostro riscontro, porgiamo

Distinti saluti.

Il fornitore deve chiaramente fare le sue valutazioni prima di concedere uno sconto. Deve analizzare innanzitutto quali sono i suoi margini nell'operazione, anche tenendo conto del costo per i servizi eventualmente collegati (ad es. trasporto, manutenzione, assistenza, ecc.).

Deve quindi valutare se quella è l'ultima partita di merci rimasta, se rispetto a quel prodotto sono in arrivo nuovi modelli, se per l'anno in corso ha la necessità di fare budget e via discorrendo.

Tags:  gestione clienti vendite promozionali saldi

Foto
Pixabay
Documenti correlati
 
Utilità