Lettera trasformazione da full time a part time: fac simile editabile

Formati     © Moduli.it
DOC   fac simile (a)
PDF
DOC   fac simile (b)
PDF
PDF interattivo   fac simile (c)
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Fac simile di lettera con cui il lavoratore può richiedere il part time al proprio datore, a partire da una certa data, per motivi familiari, per la presenza di figli minorenni, per stress, per motivi di salute (post maternità, depressione, ecc.) o per altri motivi. Il modello di richiesta trasformazione da tempo pieno a tempo parziale è disponibile in formato editabile, dunque facilmente adattabile a qualsiasi contesto.

Richiesta part time: quando farla

Come già anticipato i motivi per cui effettuare una richiesta di trasformazione da full time a part time possono essere diversi: si attraversa un momento di forte stress psico-fisico e l'intenzione è quella di dedicare più tempo a se stessi per ritrovare equilibrio e armonia; oppure si vuole dedicare un po' delle proprie attenzioni e del proprio tempo per contribuire a migliorare la crescita dei propri figli; oppure si vuole dedicare una parte del proprio tempo alla gestione di una seconda attività.

Si hai capito bene, è possibile richiedere il part time anche per affiancare alla prima una seconda attività lavorativa (autonoma o subordinata), senza che per questo il datore possa chiedere un licenziamento per giusta causa. L'importante è che la seconda attività venga svolta al di fuori dell’orario previsto per la prima, che tale nuova mansione non influisca negativamente e concretamente sulla prima e soprattutto che non le due attività non si configurino in concorrenza tra loro.

In situazioni di questo tipo il datore di lavoro deve dichiarare e sottoscrivere che la predetta attività lavorativa non è incompatibile con l’attività di servizio prestata presso la propria azienda né in contrasto con l’attività dell’azienda stessa e che l’attività lavorativa sarà rigorosamente svolta al di fuori dell’orario di servizio, senza l’utilizzo di beni e strumenti della propria azienda.

Qualora l'esigenza del lavoratore fosse semplicemente quella di ottenere una semplice variazione della distribuzione dell'orario di lavoro nell'arco della settimana, si potrebbe far ricorso a questa

Tipi di part time

Motivazioni a parte con la lettera richiesta part time il lavoratore chiede sostanzialmente all'azienda di ridurre il proprio impegno dalle classiche 40 ore settimanali alle 16 (minime), 20 o 30 ore a settimana. A seconda di come viene operata la riduzione, che deve necessariamente tener conto delle esigenze dell'azienda e del lavoratore, possiamo avere tre forme di part time:

  • part-time orizzontale: il dipendente svolge il suo lavoro tutti i giorni ma per un numero ridotto di ore (solitamente 4 o 5);
  • part-time verticale: il dipendente presta servizio solo alcuni giorni specifici della settimana ma a tempo pieno;
  • part-time misto: è una combinazione tra le due predette tipologie. Dunque in quest'ultimo caso il dipendente potrebbe lavorare alcuni giorni a tempo pieno ed altri con orario ridotto.

Il contratto part-time prevede per i lavoratori gli stessi diritti e le stesse tutele di un contratto full-time. Chiaramente la retribuzione viene calcolata in funzione delle ore di lavoro svolte.

Il datore può rifiutarsi di concedere il part time?

La risposta è si. Tuttavia vi sono casi specifici per i quali la legge prevede per il lavoratore il diritto di trasformazione da tempo pieno a tempo parziale. Ci riferiamo in particolare:

  • ai lavoratori (o loro parenti) con patologie oncologiche o cronico-degenerative gravi;
  • ai lavoratori con conviventi affetti da grave invalidità e che necessitano di assistenza;
  • ai lavoratori con figli fino ai 13 anni oppure portatori di handicap.

Va infine precisato che potrebbe essere il datore a richiedere al proprio lavoratore un impiego part time. In questa ipotesi un eventuale rifiuto da parte del lavoratore non costituisce un giustificato motivo oggettivo di licenziamento (art. 6 del d.lgs. 81/2015), a meno che il datore non riesca a provare che lòe esigenze dell'azienda sono tali da non consentire la prosecuzione del rapporto in base all'orario originariamente svolto. 

Lettera richiesta part time: perché utilizzarla

La lettera in questione va utilizzata perché l'accordo tra le parti per la trasformazione da tempo pieno a tempo parziale deve risultare da atto scritto.

Analogo discorso vale per la trasformazione del contratto da part time a tempo pieno. Questa la

Come detto il responsabile della struttura è libero di rifiutarsi di accordare la trasformazione, specie nel caso in cui sussistano esigenze di tipo produttivo, problemi di carattere organizzativo o situazioni di riduzione del personale. 

Tags:  lavoro

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Utilità