Fac simile lettera richiesta ferie non godute

Formati     © Moduli.it
DOC   modello generico richiesta indennità sostitutiva ferie non godute
DOC   modello richiesta liquidazione ferie non godute comparto scuola
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

Fac simile con cui il lavoratore chiede all'azienda il pagamento delle ferie maturate nel corso dell'anno ma non godute.

Ferie maturate e non godute: cosa sono

La legge stabilisce che il lavoratore dipendente ha diritto ad un giorno di riposo ogni settimana e ad un periodo annuale di ferie retribuito, possibilmente continuativo, nel tempo che l'azienda stabilisce sulla di un base piano ferie che tenga conto delle esigenze aziendali e produttive e degli interessi del prestatore di lavoro.

Il periodo minimo di ferie é pari a 4 settimane all’anno, ma ci possono essere periodi più lunghi in relazione ai specifici Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro (CCNL) di riferimento. In Italia i CCNL prevedono in genere circa 26 giorni annui di ferie.

Ma cosa accade se per un qualsiasi motivo (esigenze di produzione o altro) il lavoratore non usufruisce delle ferie che gli spettano nell'anno solare?

In una simile situazione il lavoratore può chiedere, indipendentemente da ciò che stabilisce il CCNL di riferimento, che gli venga pagata direttamente in busta paga l'indennità sostitutiva delle ferie non godute.

Attenzione, questo non significa che il lavoratore possa volontariamente rinunciare alle ferie in cambio di soldi. Le ferie, infatti, hanno lo scopo di consentire al lavoratore di recuperare la condizione psico-fisica. Dunque solo se per motivi oggettivi le ferie non possono essere fruite nell'anno e negli anni successivi, se ne può chiedere il pagamento.

La liquidazione delle ferie non godute non è assoggettata ad Irpef.

Indennità sostitutiva ferie non godute: prescrizione

Normalmente la liquidazione dell'indennità sostitutiva ferie non godute avviene al termine del rapporto di lavoro, ossia in occasione di un licenziamento, di una dimissione o di una scadenza (nel caso dei contratti a tempo determinato).

Durante il rapporto di lavoro, infatti, la legge (art. 10 del D. Lgs. 66/2003, come modificato dal D.Lgs. n. 213/2004), al fine di tutelare la salute del lavoratore, vieta espressamente il pagamento delle ferie non godute.

E' comunque importante che la richiesta e la conseguente liquidazione venga fatta nel termine massimo di 10 anni. Superato questo periodo il diritto all'indennità cade in prescrizione.

Perché il modello richiesta pagamento ferie maturate e non godute

Abbiamo fatto cenno alla prescrizione di 10 anni del diritto al pagamento delle ferie non godute. Aggiungiamo che tale termine decorre 

  • durante il rapporto di lavoro, se lavoratore presta la sua opera all'interno di una azienda che con più di 15 dipendenti;
  • dalla data di cessazione del rapporto di lavoro, se il lavoratore svolge l'attività in un'azienda con meno di 15 dipendenti.

Nel primo caso è chiaro che il lavoratore è più esposto al rischio della prescrizione. Dunque è importante che egli rivendichi, attraverso una richiesta scritta, il pagamento dell'indennità sostitutiva, così da interrompere i termini della prescrizione.

Il fac simile lettera richiesta ferie non godute ha proprio questo scopo.

La lettera va consegnata al datore di lavoro, all’ufficio del personale, al dirigente scolastico e via discorrendo. Chiaramente è consigliabile trasmettere la richiesta tramite:

  • raccomandata a mano
  • raccomandata con avviso di ricevimento
  • posta elettronica certificata (PEC).

Tags:  permessi lavorativi vacanze

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Social
 
Utilità