Modulo disdetta contratto Wind per decesso titolare

Formati     © Moduli.it
DOC
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

Nel caso in cui si ritiene che il contratto telefonico intestato ad un parente deceduto non sia più di alcuna utilità, perché ad esempio quella casa resterà disabitata o perché chi lo abiterà non avrà alcun interesse a disporre di una linea fissa, non occorre far altro che comunicare la disdetta Wind per decesso. La procedura necessaria all’annullamento dei vincoli contrattuali può essere svolta da un parente (coniuge, figlio, ecc.), in qualità di erede del soggetto scomparso, dal tutore legale o da un delegato, semplicemente compilando e inoltrando il presente modulo ai recapiti indicati nel testo.

Come fare disdetta Wind per decesso intestatario

La disdetta Wind per decesso può riguardare la linea mobile o fissa (o entrambe). In particolare se il contratto da disdire è riferito ad una SIM WIND ricaricabile si può terminare il credito e lasciar passare del tempo senza ricaricarla. Le SIM ricaricabili, infatti, scadono dopo 12 mesi dall’ultima ricarica senza bisogno di comunicazioni formali, ma soprattutto senza dover pagare costi per la disattivazione.

Se non si vuole attendere 12 mesi, se si tratta di una SIM Wind con abbonamento oppure di un contratto telefonico per la linea fissa, si può chiedere il recesso immediato del contratto. Questa modalità di disdetta consente a chi la mette in pratica di non attendere la scadenza contrattuale, ma di interrompere l’erogazione dei servizi telefonici Wind seduta stante. Il recesso immediato del contratto in caso di decesso può essere richiesto inviando una comunicazione scritta al Servizio Clienti Wind. Nello specifico ciò che bisogna fare è compilare tutti i campi del presente modulo, allegare la fotocopia del documento d’identità, il certificato di morte in originale ed inviare la documentazione tramite posta raccomandata A/R a

Wind Tre S.p.A.
Servizio Disdette
Casella Postale 14155
Ufficio Postale Milano 65
20152 Milano MI

o tramite PEC al seguente indirizzo: servizioclienti155@pec.windtre.it.

Dopo circa 30 giorni dalla data di ricezione del modulo disdetta contratto Wind per decesso titolare l’utenza verrà disattivata.

Qualora l’abbonamento o il contratto telefonico per la linea fissa non si disattivasse, ma al contrario, continuassero a fatturare consumi o a scalare la quota mensile di credito prevista dall’offerta, si consiglia di rivolgersi immediatamente al Servizio Clienti Wind chiamando l’155 o recandosi di persona presso un Centro Wind. In caso di ulteriori problemi sarebbe opportuno segnalare i disservizi subiti tramite un reclamo Wind (questo il modello utile)

Disdetta telefonica Wind per decesso: come compilare il modulo

Se si decide di chiedere la disdetta Wind per decesso utilizzando il fac simile qui proposto, si raccomanda di riportare tutte le informazioni richieste in corrispondenza degli appositi spazi. Solo così si può essere certi di aver eseguito in maniera corretta la procedura. In particolare il dichiarante deve indicare nel testo nome e cognome, indirizzo di residenza e recapiti personali. Deve inoltre specificare quale sia il rapporto di parentela con il defunto prima di inserire il numero del contratto di telefonia, il nome dell’intestatario, la data del decesso e il suo indirizzo di residenza.

Si conclude indicando i recapiti che la compagnia telefonica può utilizzare per mettersi in contatto con il referente più prossimo al defunto ed ottenere maggiori informazioni, programmare la restituzione di eventuali apparati, richiedere il pagamento di fatture a saldo e così via.

Per ulteriori informazioni sulla disdetta del contratto Wind consigliamo la lettura dell’articolo scritto a riguardo.

Tags:  disdetta per decesso disdetta telefonica wind

Documenti correlati
 
Social
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Utilità