Modulo richiesta contrassegno invalidi europeo

Formati     © Moduli.it
DOC   fac simile (a)
DOC   fac simile (b)
DOC   fac simile (c)
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Fac simile con cui richiedere all'amministrazione comunale l'autorizzazione al rilascio (o rinnovo) del contrassegno invalidi europeo, vale a dire del permesso per la circolazione e la sosta dei veicoli a servizio delle persone con capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta (contrassegno disabili formato europeo).

A cosa serve il modulo richiesta contrassegno invalidi

Come detto attraverso uno dei fac simile disponibili in questa scheda (le singole amministrazioni potrebbero adottarne uno specifico) è possibile chiedere il rilascio di un contrassegno che permette ai veicoli a servizio delle persone disabili la circolazione in zone a traffico limitato e la sosta negli spazi appositamente riservati.

In buona sostanza grazie al contrassegno invalidi è possibile

  • transitare nelle aree Ztl e nelle corsie riservate ai mezzi di trasporto pubblico;
  • sostare gratuitamente nei parcheggi con strisce blu (a pagamento);
  • circolare in caso di blocco, sospensione o limitazione della circolazione;
  • parcheggiare nelle aree delimitate da strisce gialle o nelle zone con disco orario;
  • ecc. 

Si tratta di un permesso valido in tutta Italia e nei 27 paesi dell'UE e che viene concesso a prescindere dal fatto che la persona disabile sia titolare di una patente di guida o sia proprietaria di un veicolo.

Deve essere usato solo ed esclusivamente se l’intestatario del contrassegno è a bordo, alla guida o accompagnato da terzi, e deve essere sempre esposto in originale, in modo ben visibile, sul parabrezza del veicolo.

La sua validità è di 5 anni se c’è una invalidità permanente. Se, invece, la disabilità è temporanea, la validità del contrassegno è adeguata al permanere di tale condizione. Così se il cittadino ha subito un grave infortunio e il medico ha stimato una prognosi di 9 mesi, il contrassegno avrà un'analoga validità.

Il rinnovo del contrassegno va fatto entro 3 mesi dalla scadenza.

Chi può richiedere il contrassegno disabili:

Il modulo richiesta contrassegno invalidi europeo va inviata al sindaco del Comune di residenza. Possono farne istanza:

  • le persone con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta
  • le persone non vedenti

Per un periodo inferiore ai 5 anni, quindi a tempo determinato, può essere rilasciato anche a:

  • persone con temporanea riduzione della capacità di deambulazione a causa di infortunio o per altre cause patologiche;
  • persone con totale assenza di ogni autonomia funzionale e con necessità di assistenza continua, per recarsi in luoghi di cura.

Da sottolineare che le persone con disabilità possono chiedere all'amministrazione comunale

  • l’istituzione di un’area di sosta personalizzata residenziale;
  • l’istituzione di un’area di sosta sul luogo di lavoro;
  • di sostare nelle aree di sosta riservate ai residenti.

In caso di decesso del titolare, di perdita dei requisiti o di scadenza del termine di validità, il contrassegno deve essere restituito all’ufficio competente che lo ha rilasciato.

Cosa allegare al modulo richiesta contrassegno invalidi europeo

Alla domanda da presentare in comune occorre allegare:

  • certificazione medico legale in cui sia indicato che il diritto al contrassegno invalidi è stato riconosciuto "permanente" o verbale ASL Legge 104/92 o verbale INPS Legge 102/09 se vi è indicato che la persona ha "capacità deambulatorie/motorie sensibilmente ridotte" ex art. 381 del Reg. al C.d.S. e che la persona è "non rivedibile" (per il contrassegno permanente). La certificazione di invalidità civile, anche al 100%, non attribuisce il diritto al contrassegno ad eccezione dei non vedenti o amputati agli arti inferiori;
  • certificazione medico legale in cui sia indicato che il diritto al contrassegno invalidi è stato riconosciuto "temporaneo" o verbale ASL Legge 104/92 o verbale INPS Legge 102/09 se vi è indicato che la persona ha "capacità deambulatorie/motorie sensibilmente ridotte" ex art. 381 del Reg. al C.d.S. e che la persona è "rivedibile" (per il contrassegno temporaneo);
  • fototessera, come previsto dal modello conforme alla raccomandazione n. 98/376/CE e dal Decreto Presidente della Repubblica del 30 luglio 2012 n. 151, G.U. del 31 luglio 2012;
  • copia documento d’identità del richiedente e (se non coincide) della persona per la quale si richiede il rilascio del contrassegno.

In caso di concessione di contrassegno temporaneo, secondo certificazione medico/legale rilasciata dalla Asl competente, apporre alla domanda marca da bollo da Euro 16,00.

Allegare, infine, il contrassegno scaduto, in caso di rinnovo del permesso.

Tags:  disabilità invalidità

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Social
 
Utilità