Modulo subentro Vodafone per clienti residenziali e business

Formati
PDF   Modulo Subentro Vodafone privati
PDF   Modulo Subentro Vodafone Business
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

Il subentro Vodafone è l’operazione che consente ai clienti di modificare l’intestazione del contratto sottoscritto in favore di un altro soggetto senza interrompere la fruizione del servizio. In questa pagina è presente il modulo subentro Vodafone per contratti residenziali e per contratti aziendali. Ciascun modulo presenta una parte relativa alla linea fissa/connessione ADSL ed un’altra dedicata ai contratti mobile.

Entrambi i documenti necessitano di una compilazione “a 4 mani”: ciò vuol dire che sia il soggetto cedente (vecchio intestatario della linea) che il soggetto cessionario (nuovo intestatario della linea) devono collaborare alla redazione della richiesta, in caso contrario la stessa non andrebbe a buon fine.

Le procedure di compilazione e di inoltro dei moduli per il subentro con Vodafone cambiano in funzione dal tipo di contratto sottoscritto, dunque consigliamo l’attenta lettura della guida sottostante.

Subentro Vodafone Casa

Per effettuare il subentro Vodafone occorre innanzi tutto registrarsi sul portale www.vodafone.it così da creare un account personale e accedere all’area FAI DA TE. All’interno dell’area riservata, i clienti Vodafone possono inoltrare richieste (come quella di subentro, di trasloco, ecc.) o scaricare la modulistica. Il modulo di subentro Vodafone per clienti residenziali - scaricabile anche da questa scheda - va redatto in ogni sua parte e corredato della documentazione necessaria.

In seguito la richiesta può essere spedita tramite posta raccomandata con avviso di ricevimento. L’indirizzo a cui inoltrare la comunicazione di subentro Vodafone è il seguente: Vodafone Italia S.p.A. Casella Postale 190 10015 Ivrea (TO).

Come compilare il modulo subentro Vodafone per clienti residenziali

Il modulo per il subentro è diviso in 6 parti:

  1. la prima deve essere redatta dal soggetto cedente, ovvero quello che cede il suo contratto al nuovo intestatario (dati anagrafici e riferimenti del documento d’identità da allegare alla richiesta);
  2. la seconda deve essere redatta dal soggetto cessionario, ovvero colui che sarà il nuovo titolare del contratto (dati anagrafici e riferimenti del documento d’identità da allegare alla richiesta);
  3. la terza contiene di dati relativi all'oggetto della cessione (numerazioni mobili, numerazioni fisse, numerazioni fisse e mobili con relativi numeri);
  4. la quarta è relativa al piano tariffario. A tal proposito va precisato che la cessione del contratto comporta l’attivazione in capo al cessionario dello stesso piano tariffario adottato dal cedente, a menio che questo non sia più disponibile;
  5. la quinta contiene la manifestazione di consenso al trattamento dei dati personali;
  6. la sesta è quella relativa alle firme.

Non dimenticare di allegare gli eventuali documenti richiesti.

Subentro Vodafone: tempi

I tempi necessari per ottenere la modifica del contratto sono davvero brevi. La compagnia assicura di poter eseguire la pratica in soli 3 giorni lavorativi. Si può ottenere un riscontro esaustivo visitando l’area riservata del portale www.vodafone.it oppure attendere la fattura successiva: se il nome dell’intestatario è stato modificato non c’è dubbio che la richiesta di subentro sia andata a buon fine.

Subentro Vodafone: costo

Il subentro Vodafone per clienti privati prevede l’addebito di un’indennità di 20 euro, che sarà completamente a carico del nuovo intestatario del contratto. Solitamente il costo del subentro viene addebitato da Vodafone in fattura dopo l’avvenuta conclusione del processo. Fanno eccezione le richieste di subentro mortis causa, che invece sono completamente gratuite.

Subentro Vodafone da privato ad azienda

Nel caso in cui un soggetto privato volesse cedere il proprio contratto di telefonia ad una ditta individuale, ad un libero professionista o comunque ad un cliente diverso da persona fisica potrebbe utilizzare comunque il modulo Subentro Vodafone residenziale. Allo stesso, però, dovrebbe allegare:

  • una fotocopia fronte-retro di un documento di identità in corso di validità del cedente e del legale rappresentante della Persona Giuridica/Ditta Individuale/Società/Azienda del Cessionario;
  • i Liberi Professionisti e i titolari di Ditte individuali devono allegare anche una fotocopia del certificato di attribuzione della partita IVA oppure un’autocertificazione dello stesso;
  • le aziende devono presentare una fotocopia della visura camerale emessa da non oltre 6 mesi oppure un’autocertificazione della stessa.

Le modalità di invio (telematica o tramite raccomandata A/R), i tempi di attesa e i costi restano gli stessi che abbiamo illustrato precedentemente.

Subentro Vodafone business

Il subentro Vodafone aziende può avvenire solo tra due utenti con partita IVA (solo tra contratti aziendali), questo significa che non è possibile, per un privato chiedere il subentro di un contratto aziendale. La procedura utile alla cessione delle linee telefoniche fisse e delle SIM Vodafone aziendali si espleta online, tramite l’area FAI DA TE del sito www.vodafone.it.

Dopo aver creato un account ed aver effettuato l’accesso nell’area privata, sarà possibile fare il download del modulo Subentro Vodafone business (scaricabile anche da questa scheda) e compilarlo seguendo le indicazioni presenti nel prossimo paragrafo. Infine sarà compito dell’utente cessionario scannerizzare la documentazione, i relativi allegati e le fotocopie dei documenti d’identità per poi procedere alla compressione di tutta la modulistica in un unico file zip (massimo 5Mb) e all’upload sul portale Vodafone.

Dopo aver caricato tutta la modulistica sulla piattaforma sarà possibile inoltrarla e attendere l’elaborazione della richiesta da parte della compagnia.

Come compilare il Modulo Subentro Vodafone Business

Il modulo di subentro Vodafone per clienti aziendali è molto semplice da compilare. Anche questa versione del modulo si compone di 6 parti più una serie di allegati da compilare all’occorrenza. In particolare i liberi professionisti e le ditte individuali o i clienti diversi da persone fisiche devono corredare il modulo di richiesta con una fotocopia fronte-retro di un documento di identità in corso di validità del Cedente e del Legale Rappresentante della Persona Giuridica/Ditta Individuale/Società/Azienda del Cessionario. Inoltre se i nuovi intestatari sono Ditte individuali o Liberi Professionisti occorre la fotocopia del certificato di attribuzione della partita IVA o un’autocertificazione dello stesso. In tutti gli altri casi occorre la fotocopia della visura camerale oppure un’autocertificazione della stessa.

Infine nell'ultima parte del modulo Subentro Vodafone business sono indicati degli ulteriori allegati da produrre al verificarsi di particolari condizioni.

Tempistiche Subentro Vodafone business

Se la cessione del contratto riguarda la telefonia fissa e mobile, la compagnia darà precedenza al subentro dei contratti di telefonia mobile, poi si occuperà della linea fissa. In questo caso la cessione del contratto avverrà entro e non oltre 48 ore lavorative, che decorrono dalla ricezione della richiesta. Se la cessione del contratto riguarda solo la linea fissa, invece, la presa in carico della richiesta avverrà nelle 72 ore lavorative successive alla ricezione della richiesta. Gli aggiornamenti relativi allo stato di avanzamento della richiesta perverranno sulla casella di posta elettronica utilizzato in fase di registrazione al sito Vodafone.

Subentro Vodafone: cosa fare in caso di problemi

Qualora si verificassero dei problemi nel corso della procedura, questi potrebbero essere segnalati direttamente alla compagnia mediante il reclamo Vodafone. Se, invece, l’insoddisfazione è tale da giustificare la disattivazione della linea occorre richiedere la disdetta Vodafone.

Tags:  subentro vodafone

Documenti correlati
 
Social
 
 
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Utilità