Posta Prioritaria: quanto costa e come funziona

posta prioritaria, posta prioritaria internazionale

Devi spedire una lettera e fare in modo che giunga nelle mani del destinatario il più presto possibile? Allora devi spedirla con Posta1, il servizio di posta prioritaria offerto da Poste Italiane. Grazie alla posta prioritaria, inaugurata in Italia nel 1999, è possibile imbucare una lettera e fare in modo che il suo destinatario la riceva entro 1 giorno. Per sapere come funziona, quanto costa, quanto tempo impiega ad arrivare, quali sono i formati e i pesi da rispettare, cosa fare per spedirla all’estero non ti resta che leggere questa semplice e pratica guida.

Posta prioritaria: cos’è

Se ti è capitato di aspettare una comunicazione spedita tramite posta, oppure al contrario di spedire una lettera o una semplice cartolina, sicuramente saprai che il servizio postale ordinario impiega mediamente 4 o 5 giorni per consegnarla al destinatario. Talvolta non si ha a disposizione tutto questo tempo, ecco perché Poste Italiane 19 anni fa ha predisposto il servizio di posta prioritaria. La posta prioritaria è il servizio universale di posta che ti permette di inviare velocemente le tue comunicazioni urgenti, purché non superino i 2 kg.

Chiaramente il costo per la spedizione prioritaria sarà leggermente più alto rispetto a quello del normale servizio postale, tuttavia se l’urgenza è reale, ne vale davvero la pena. Andiamo a vedere, ora, come usufruire del servizio.

Posta prioritaria: come funziona

Il funzionamento del servizio è semplicissimo: non dovrai far altro che recarti presso la tabaccheria di fiducia o l’ufficio postale più vicino e affrancare la busta specificando di volerla inviare tramite posta prioritaria. Consegna la busta agli impiegati di Poste Italiane oppure imbucala personalmente in una delle 500.000 cassette postali sparse su tutto il territorio italiano.

Ti consigliamo di recarti presso l’ufficio postale qualora il formato della busta non sia di piccole dimensioni, oppure abbia un peso notevole. In questi casi, infatti, il formato incide sul costo della spedizione, perciò prima di spedire la busta sarebbe meglio assicurarsi che il francobollo applicato sia adeguato alle dimensioni o al peso della busta.

A proposito di francobolli, devi sapere che dal 1° ottobre 2015 sono stati introdotti dei nuovi modelli che riportano, invece del loro valore espresso in euro, una lettera alfabetica che corrisponde al suo valore e che viene associato a specifiche tariffe di affrancatura. Ad esempio il francobollo A costa 2,80 euro e corrisponde alla tariffa più bassa, ovvero quella riservata alle buste di formato piccolo e medio, con peso massimo di 100 grammi.

Di recente Poste Italiane ha inaugurato un nuovo modo di spedire la posta. Ti basta avere un pc, uno smartphone o un tablet, un account personale sul sito www.poste.it e una lettera da spedire. Tutto quello che devi fare è scrivere il messaggio, includere eventuali allegati, inserire i dati del destinatario e l’indirizzo di spedizione. Poste Italiane si occuperà di tutto il resto: stamparla, imbustarla e spedirla. Nella tua area riservata troverai la ricevuta della spedizione elettronica effettuata, potrai creare un rubrica di contatti personali e rileggere i messaggi inviati fino a 3 mesi dopo la spedizione. Chiaramente dovrai pagare la tariffa di spedizione. Puoi farlo tramite diverse modalità: usando la carta di credito (il servizio è attivo tutti i giorni dalle ore 00:15 alle 23:45), la PostePay (il servizio è attivo tutti i giorni dalle ore 00:15 alle 23:45), o l’addebito su Conto BancoPosta (il servizio è attivo tutti i giorni dalle 6:00 alle 22:30).

Incluso nella tariffa della spedizione con posta prioritaria c’è anche il servizio di informazione sull’esito della consegna. Si tratta di un servizio, incluso nella tariffa, grazie al quale puoi sapere se la tua corrispondenza è stata consegnata o meno. Per usufruirne devi apporre sulla tua lettera, oltre al francobollo, una etichetta adesiva contenente un codice bidimensionale (del tipo 2DComm). Questa etichetta ti viene fornita dagli uffici postali tramite il modulo di accettazione degli invii di Posta1, oppure dai tabaccai unitamente al francobollo. E' molto importante, tuttavia, apporre l'etichetta contenente il codice bidimensionale nel modo corretto. Scaricando questo documento puoi verificare la corretta applicazione dell'etichetta con il codice.

A questo punto ti basterà inserire il codice bidimensionale del tipo 2DComm applicato sulla busta nella pagina web “Cerca Spedizioni” (www.poste.it/cerca/index.html) oppure sull’app “Ufficio Postale” per verificare l’esito della consegna dei tuoi invii con posta prioritaria. In alternativa è possibile dettarlo agli operatori che rispondono al numero verde 803.160, i quali sapranno immediatamente fornirti delle informazioni sullo stato di spedizione del pacco. Per dirla in parole povere, la posta prioritaria è tracciabile, esattamente come lo sono i pacchi e le raccomandate.

Posta prioritaria: tariffe e formati

Le tariffe applicate da Poste Italiane per la spedizione della posta prioritaria variano in base al formato, al peso e allo standard di confezionamento, ovvero in base al supporto scelto per imballare i documenti o la lettera. Fondamentalmente è importante ricordare che ci sono 3 scaglioni:

  1. Spedire una busta che pesa fino a 100 grammi costa 2.80 euro;
  2. Spedire una busta che pesa da 100 a 500 grammi costa 5.50 euro;
  3. Spedire una busta che pesa da 500 grammi a 2 kg costa 7 euro.

Se le dimensioni della busta superano quelle del formato “standard” allora la spedizione avrà un costo maggiore. Vediamo nello specifico cosa significa. Sul sito di Poste Italiane si legge che “le misure standard prevedono che gli invii abbiano la lunghezza maggiore o uguale a 1,4 volte l’altezza”. Il peso, invece, non può superare i 2 kg. Qualora fosse maggiore, dovrai prendere in considerazione le tariffe relative all’invio di un pacco postale.

Il formato di una spedizione piccola standard contempla buste rettangolari con lunghezza da 14 a 23,5 cm; altezza da 9 a 12 cm; spessore da 0,15 mm a 5 mm. Il formato medio standard, invece, contempla buste con lunghezza da 14 a 35,3 cm; altezza da 9 a 25 cm; spessore da 0,15 mm a 2,5 cm. Il formato extra, dunque non standard, contempla buste con spessore superiore a 2,5 cm e di massimo 5 cm, lunghezza fino a 35,3 cm e l’altezza fino a 25 cm. Le spedizioni di formato non standard costano rispettivamente 4.00, 6.50 e 8.00 euro.

Posta prioritaria: tempi di consegna

I tempi di consegna della posta prioritaria sono inferiori rispetto a quelli previsti per la consegna classica della posta. Nello specifico, sul sito di Poste Italiane, nella sezione dedicata alla Posta1, c’è scritto che la consegna degli invii di Posta 1 avviene:

  • in 1 giorno lavorativo (esclusi sabato e festivi) successivo a quello di accettazione per almeno l’80% degli invii;
  • in 4 giorni lavorativi (esclusi sabato e festivi) successivi a quello di accettazione per almeno il 98% degli invii.

Chi vive nelle zone in cui è attiva la consegna della posta a giorni alterni, potrebbe ricevere la posta prioritaria da 1 a 3 giorni successivi alla data di spedizione. Se invii una comunicazione tramite posta prioritaria online, invece, devi sommare un altro ulteriore giorno a quelli contemplati per la spedizione.

Posta prioritaria: ecco cosa non è possibile inviare

Non si può inviare qualsiasi cosa tramite posta prioritaria. Poste Italiane dichiara che non è consentito spedire denaro (per questo puoi utilizzare un vaglia postale), oggetti preziosi, carte di valore, oggetti e materiali esplosivi o infiammabili, incluse le batterie al litio. In linea generale possiamo dirti che non è possibile spedire oggetti che violino le disposizioni in tema di sicurezza e quindi tali da poter apportare un danno a cose o persone.

Posta Prioritaria Internazionale: come spedirla all'estero

È possibile spedire la posta prioritaria all’estero in tutta sicurezza con Posta Priority Internazionale, il servizio attivato da Poste italiane per l’invio veloce di comunicazioni e documenti fuori dai confini nazionali. Anche in questo caso è possibile inviare lettere, documenti e piccoli oggetti fino a 2 kg di peso. La posta prioritaria è tracciabile anche quando supera il confine. Per controllare l’arrivo della stessa in un Centro di Scambio internazionale di Poste Italiane puoi utilizzare il codice bidimensionale che ti verrà fornito al momento della spedizione. Gli strumenti a tua disposizione per il tracciamento sono: il servizio online “Cerca Spedizioni”, l’applicazione “Ufficio Postale” e infine il numero verde 803.160.

La spedizione tramite Posta Priority Internazionale può essere effettuata seguendo le stesse modalità appena descritte per la posta prioritaria nazionale, dunque tramite ufficio postale oppure tramite app. In particolare se volessi spedire online la tua comunicazione tramite posta prioritaria internazionale non dovresti far altro che scrivere il messaggio e i dati del destinatario: Poste Italiane si occuperà di tutto il resto. Potrai osservare la ricevuta della spedizione nell'area “Invii effettuati” della tua bacheca personale, sul sito ufficiale www.poste.it. Il servizio è attivo 24 ore su 24. In più potrai memorizzare i dati del destinatario nella rubrica personale e osservare i dettagli della spedizione fino a 3 mesi dopo il suo invio. Le modalità di pagamento online accettate per l’invio di Posta Priority Internazionale sono le stesse di Posta1: carta di credito, PostePay e addebito su Conto Bancoposta.

Altrimenti dovrai recarti presso una tabaccheria (per acquistare busta e francobolli) e imbucare la comunicazione tramite le 500.000 cassette postali disseminate sul territorio italiano. Se le dimensioni dell’oggetto che devi spedire sono grandi, ti consigliamo di recarti presso un ufficio postale e accertarti che sia possibile procedere all’invio della posta prioritaria internazionale. Ricorda sempre che è obbligatoria l’etichetta blu autoadesiva “by airmail/via aerea" quando la spedizione varca i confini nazionali.

Anche in questo caso la tariffa applicata sulla spedizione varia in base alla destinazione, al peso e al formato dell’oggetto da spedire. Puoi controllare i prezzi all’interno dell’area dedicata ai prodotti postali, disponibile sul sito ufficiale www.poste.it.

Se utilizzi la Posta Priority Internazionale per inviare piccoli pacchetti ricorda, invece, di inserire sulla busta o sul supporto utilizzato per l’imballaggio la scritta “small packet” e l’etichetta CN 22 o CN 23, che riguarda il valore dell’oggetto contenuto ed è utile al momento del controllo doganale.

Veniamo ora ai tempi di consegna. Quanto impiega la posta prioritaria a consegnare una comunicazione all’estero? Sul sito di Poste Italiane si legge che:

  • le spedizioni dirette in Europa impiegano 3 giorni lavorativi (esclusi sabato e festivi) oltre il giorno di spedizione, nell'85% degli invii;
  • le spedizioni dirette nel Bacino del Mediterraneo impiegano 4/5 giorni lavorativi (esclusi sabato e festivi) oltre il giorno di spedizione, nell'85% degli invii;
  • le spedizioni dirette in Nord America impiegano 5/6 giorni lavorativi (esclusi sabato e festivi) oltre a quello di spedizione, nell'85% degli invii;
  • le spedizioni dirette in America Centrale, Meridionale, in Asia e Oceania impiegano 7/8 giorni lavorativi (esclusi sabato e festivi) oltre a quello di spedizione, nell'85% degli invii;
  • le spedizioni dirette in Africa impiegano 8/9 giorni lavorativi (esclusi sabato e festivi), oltre quello di spedizione, nell’85% degli invii.

Se spedisci online, poi, devi sommare 1 giorno lavorativo ai tempi di recapito sopra indicati.

Dal 2015 sono stati introdotti i nuovi francobolli dedicati al servizio. Al posto del loro valore, infatti, essi mostrano delle lettere alfabetiche che vengono associate alle specifiche tariffe di affrancatura. Ad esempio il francobollo «A Zona 1» costa 3,50 euro; il francobollo «A Zona 2» costa 4,50 euro e il francobollo «A Zona 3» costa 5,50 euro.

Posta prioritaria smarrita? Cosa fare e a chi rivolgersi

Se riscontri dei problemi con la spedizione effettuata tramite posta raccomandata per l’Italia o posta prioritaria internazionale puoi rivolgerti a Poste Italiane e sporgere reclamo, attenendoti alle procedure previste dalla Carta della qualità dei servizi. Tutto quello che devi fare, in questi casi, è semplicissimo: innanzitutto dovresti scaricare questo modello di reclamo contro Poste Italiane da Moduli.it o dal sito ufficiale www.poste.it.

Una volta compilato potrai scegliere tra diverse opzioni:

  • puoi consegnarlo presso un qualsiasi Ufficio Postale;
  • puoi inoltrarlo tramite raccomandata a: Poste Italiane SpA Casella Postale 160 - 00144 Roma;
  • puoi inviarlo tramite fax al numero 06 98686415;
  • puoi allegarlo ad un messaggio di posta elettronica da indirizzare alla casella PEC reclamiretail@postecert.it.

Se vuoi puoi anche utilizzare la procedura online che Poste Italiane rende disponibile su questa pagina oppure contattare il Customer Service di Poste Italiane, al numero 803.160.

Se, invece, sei un professionista che ha un contratto con Poste Italiane basato su prestazioni periodiche o continuative, puoi presentare reclamo scrivendo una mail tramite PEC all'indirizzo reclamibusiness@postecert.it; in alternativa puoi inviare un reclamo scritto mediante raccomandata con avviso di ricevimento all'indirizzo Poste Italiane SpA Casella Postale 600 - 00144 Roma, oppure tramite fax al numero 06 98685921. Il modulo da utilizzare per il reclamo è lo stesso. Poste Italiane si impegnerà a rispondere entro 45 giorni solari dalla ricezione dello stesso.

Per maggiori informazioni è possibile contattare Poste Italiane al numero verde 800.160.000 oppure leggere la guida pratica che abbiamo dedicato all’argomento: “Poste Italiane: come reclamare in caso di disservizi”.

Documenti correlati



51416 - Redazione
25/01/2018
Antonio, le siamo grati per l'apprezzamento espresso.

51403 - Antonio S.
24/01/2018
Sebbene sia anziano, obsoleto e fuori produzione (non sono indipendente, non posso uscire dalla casa) trovo MODULI.it un sito MOLTO INTERESSANTE. Il servizio sulla Posta Prioritaria mi piace molto sebbene per me sia complicato farne uso. Occorre che un incaricato esegua la procedura per mio conto.