Modulo revoca domiciliazione bancaria Telecom

Formati
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

Con questo modulo è possibile chiedere a Tim la revoca della domiciliazione bancaria delle utenze, ossia l'interruzione dell'addebito permanente in conto corrente degli importi relativi alle fatture di telefonia fissa e mobile.

Perché chiedere la revoca domiciliazione TIM

In una nostra scheda abbiamo diffusamente scritto dei vantaggi connessi alla domiciliazione bancaria TIM. Tuttavia può capitare che il cliente, magari alle prese con una contestazione fattura Tim per addebito di importi secondo lui non dovuti, decida di revocare il servizio.

Ma indipendentemente dalla contestazione il cliente pootrebbe decidere di revocare la domiciliazione delle bollette TIM semplicemente perché desidera tornare ad utilizzare il vecchio caro bollettino postale.

Revoca domiciliazione bancaria Tim: moduli per fisso e mobile

In questa scheda abbiamo reso disponibile un modello di revoca domiciliazione bancaria Tim in formato PDF che può essere utilizzato con riferimento sia alla linea mobile in abbonamento che a quella ricaricabile. 

La richiesta di revoca potrebbe essere dettata da diversi fattori, come ad esempio la volontà/esigenza da parte del cliente

  • di scegliere un diverso metodo di pagamento delle fatture (ad esempio tramite il classico bollettino postale);
  • di rescindere il contratto in essere con la TIM;
  • di definire un contenzioso con la compagnia e scaturito, ad esempio, da un disservizio.

Nel modulo revoca domiciliazione bancaria Tim è presente una sezione riservata ai "Dati identificativi del creditore": si tratta di una sezione parzialmente precompilata (è presente l'indicazione del creditore - Telecom Italia Spa - la sua sede legale e il suo codice identificativo). L'unica cosa da specificare riguarda il Codice Riferimento Mandato. Si tratta di un codice alfanumerico che consente di identificare ciascun mandato di addebito da parte del cliente o debitore. E' rintracciabile sul Rendiconto TIM.

Poi c'è la sezione dedicata ai "Dati identificativi del debitore", ossia dell'intestatario del conto corrente. A tal proposito Tim richiama l'attenzione del cliente sulla necessità che tutti i campi contrassegnati con l'asterisco (*) siano compilati nella maniera corretta e che sul modulo di revoca domiciliazione bancaria Tim sia apposta la firma del titolare del conto corrente sul quale viene richiesto l’addebito di Telecom Italia.

In particolare in questa sezione occorre inserire il Cognome e Nome/Ragione Sociale, il codice fiscale e il Codice IBAN del conto corrente. Nel caso di conto corrente intestato a persona giuridica il sottoscrittore coincide con il soggetto delegato ad operare sul conto stesso.

A questo punto non resta che specificare linea telefonica, (eventuale) recapito telefonico alternativo e indirizzo mail. Dopo aver apposto data e firma, il modulo di revoca domiciliazione bancaria Tim è pronto per poter essere spedito.

E’ necessario allegare al modulo revoca domiciliazione bancaria Telecom una copia del documento d'identità valido e del tesserino del Codice Fiscale del sottoscrittore della richiesta di domiciliazione. L'indirizzo da scrivere sulla busta (effettuare una raccomandata con avviso di ricevimento) è:

TIM Servizio Clienti
Casella Postale 555
00054 – FIUMICINO RM.

Concludiamo ricordando che la revoca domiciliazione bancaria TIM può essere effettuata anche attraverso il servizio di Internet Banking oppure recandosi personalmente allo sportello della filiale di riferimento.

Tags:  bolletta telefonica conto corrente

Documenti correlati
 
Utilità