Scommesse sportive: come difendersi da quelle illegali

scommesse sportive, scommesse sportive illegali

È inutile negarlo: gli italiani sono tanto appassionati allo sport quanto alle scommesse sportive. Molti dei tifosi che seguono con passione la loro squadra del cuore si concedono anche qualche scommessa, tentando di sommare alla gioia per la vittoria, anche la gioia per la vincita di denaro. Stando a quanto si legge sui quotidiani nazionali, il mercato delle scommesse sportive italiane è uno dei pochi settori a non conoscere crisi: il Sole 24 Ore ha pubblicato un articolo nel quale si legge che l’ammontare totale delle scommesse sportive nel 2015 supera ampiamente i 2 miliardi e mezzo di euro. Una cifra impressionante, soprattutto perché i dati pervenuti dalle statistiche includono solo la rendita delle scommesse legali in Italia. Come è noto ai più, purtroppo, il mercato delle scommesse sportive illegali è una realtà altrettanto estesa, che genera introiti altissimi e viene punita molto severamente. Per giocare in modo sicuro, bisogna farlo rispettando le regole: ecco perché scriviamo questa guida tutta incentrata sulle scommesse sportive. Come funzionano le scommesse, come e dove si gioca, come riconoscere una scommessa regolare da una irregolare.

Scommesse sportive sicure: l’importanza di giocare in siti e sportelli autorizzati AAMS

Prima di spiegarti come funzionano le scommesse sportive in Italia, in che modo e dove di gioca, è importante che tu sappia che il gioco è bello finché è legale. Per esserlo, il negozio o il sito nel quale scommetti deve essere in regola con la normativa italiana, in altri termini deve essere in possesso di una regolare licenza e le macchine da gioco risultare perennemente collegate con il Ministero delle Finanze. Il perché è presto detto: una percentuale dei soldi che giochi finisce direttamente nelle casse dello Stato. Nello specifico, viene trattenuto il 22% sull’importo delle scommesse effettuate in negozio e il 18% delle scommesse che avvengono online. Se le macchine non sono collegate, il ministero non potrà trattenere quanto previsto dalla legge e l’importo della giocata rappresenterà, per il titolare del locale, un guadagno in nero.

Ad occuparsi delle scommesse in Italia è l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, che nel 2012 ha incorporato l’AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato) la quale si occupa della gestione del gioco pubblico, del controllo sulla produzione, sulla commercializzazione e sull’imposizione fiscale dei tabacchi lavorati. Non solo: l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli si occupa anche di garantire la legalità, la trasparenza e la sicurezza sulle scommesse sportive, sugli apparecchi utilizzati e su tutti i congegni elettronici prodotti ed utilizzati a scopi ludici o di intrattenimento.

Per giocare secondo le regole ed essere in qualche modo garantiti, dunque, è importante servirsi di siti e sportelli controllati da AAMS. Più avanti scoprirai come identificare il punto scommesse più vicino a casa tua, ora invece ci concentreremo sulle scommesse sportive e sul loro funzionamento.

Scommesse sportive: come si gioca

Si può scommettere in vari modi: puoi recarti presso i punti di vendita dei concessionari autorizzati oppure farlo a distanza, affidandoti a specifiche app, scaricabili attraverso il tuo smartphone o il tuo tablet, siti internet AAMS, tv interattive e così via. Supponiamo che tu voglia scommettere in un punto vendita autorizzato: in questo caso potrai utilizzare le schedine cartacee messe a disposizione dei clienti. Tutto quello che devi fare è compilarle, selezionando le caselle a tuo piacimento; oppure puoi dettare al ricevitore i pronostici di modo che egli li digiti direttamente sul terminale di gioco. Quando la scommessa viene accettata, il terminale stampa la ricevuta cartacea, che ti verrà consegnata e con la quale potrai presentarti a riscuotere l’eventuale vincita. Nel caso in cui ci ripensassi o ti accorgessi di aver sbagliato e volessi annullare la scommessa sportiva, potresti farlo restituendo la ricevuta cartacea al terminalista entro 2 minuti al massimo dalla giocata.

Se, invece, volessi effettuare una scommessa a distanza, potresti aprire un conto di gioco presso un concessionario autorizzato, che dovrà autenticarlo prima di dare il via alle scommesse. La procedura è davvero semplice e veloce, dunque in poco tempo sarai pronto a giocare. Per scommettere basta selezionare l’evento (la partita o la gara sulla quale vuoi scommettere) e inserire il pronostico, rispettando le caratteristiche tecniche del canale scelto. Fai bene attenzione prima di inviare il pronostico: le scommesse che avvengono tramite i canali di gioco a distanza non sono annullabili.

E' interessante notare come nell'ambito delle scommesse sportive a quota fissa, fatto 100 l'importo totale puntato dagli scommettitori sui diversi eventi, 75 tornano nelle loro tasche sotto forma di vincita. Una quota che chiaramente può variare sensibilmente sulla base delle quote proposte dai concessionari, ma anche e soprattutto dell’abilità degli scommettitori. I concessionari dei punti scommessa, invece, devono pagare una quota percentuale allo Stato a titolo di imposta unica.

Scommesse sportive: come funziona il gioco

Parlando in generale di scommesse a quota fissa in ambito sportivo, ci rimane difficile spiegare come funziona esattamente il gioco, visto che ogni sport ha delle caratteristiche a sé che inevitabilmente influenzano i pronostici. Prendiamo ad esempio il calcio. In tal caso è possibile giocare al classico metodo "1X2" oppure scommettere sul risultato esatto di una partita (1-0, 2-1, ecc.), sul risultato del primo tempo, sul numero di gol superiori o inferiori ad un numero prefissato e su molte altre tipologie di esiti. E' del tutto evidente che se ci riferiamo ad una partita di tennis l'evento "pareggio" non è contemplato, cosicché in questo caso si potrà scommettere solo sulla vittoria dell'uno o dell'altro. Tuttavia anche nel tennis è possibile puntare sul risultato esatto (2 set a 0 o due set a 1), ma anche sul numero dei game, sugli totale degli ace e così via.

Negli eventi sportivi più importanti, poi, è possibile anche scommettere “live” ovvero durante il corso dell’evento. Tornando al calcio, ad esempio, si può scommettere su quale sia la squadra che farà il prossimo goal.

In più è possibile scommettere sia su di un singolo evento (nel caso del calcio una partita) sia su un numero "X" di eventi. In questo caso la giocata è una scommessa multipla. Quando si vince una scommessa multipla, l’importo della vincita sarà pari al prodotto delle singole quote offerte per gli esiti di ciascun avvenimento. Facciamo un esempio: la vittoria del Milan sulla Lazio è quotata 2.2, quella della Roma sull'Inter 2.3. Se gioco entrambe le partite e punto 10 euro, la probabile vincita ammonterà a 50.60 euro = 2.2 x 2.3 x 10 euro.

Oltre alla scommessa singola e alla scommessa multipla è possibile effettuare una giocata sistemistica, ovvero una scommessa che include nello stesso ticket diverse scommesse multiple. Il giocatore può scegliere tra sistema integrale e sistema ridotto, con la previsione di giocate “fisse” o meno. Qualora si vincesse, l’importo della vincita corrisponderebbe alla somma di tutte le singole combinazioni inserite nel sistema che si sono rivelate vincenti.

Si possono effettuare addirittura scommesse sportive virtuali, cioè su eventi simulati al computer: partite di calcio, corse motoristiche, gare di ciclismo, incontri di tennis, ecc. La simulazione di una gara dura solitamente tra i 90 e i 120 secondi. L'esito delle scommesse virtuali è determinato in maniera casuale da un estrazione certificata da ADM - Area Monopoli.

Nelle scommesse sportive a quota fissa il costo base della scommessa è pari a 1,00 euro, mentre l’importo minimo che puoi giocare è di 2,00 euro. La giocata viene accettata presso le agenzie sportive, i negozi ed i corner sportivi. Bada bene: non è possibile effettuare una scommessa che genera una vincita superiore a 10.000 euro.

Scommesse sportive quota fissa: come riscuotere la vincita

Qualora vincessi (e noi te lo auguriamo) dovresti recarti presso l’agenzia dove è stata effettuata la giocata. Ai fini della riscossione tutto quello che dovrai fare è presentare la ricevuta cartacea che ti è stata rilasciata al momento della scommessa entro 90 giorni dalla data in cui l’evento sportivo sul quale hai giocato si è verificato. In caso di scommessa multipla dovresti invece presentarti entro 90 giorni solari dall'ultimo avvenimento oggetto di scommessa. Se hai giocato in un negozio o presso un corner presente in una ricevitoria, in un bar o in una tabaccheria, potresti riscuotere la vincita anche in un qualsiasi altro punto vendita, purché sia dello stesso concessionario. Puoi controllarne la denominazione e il codice identificativo sulla ricevuta della giocata.

Se hai effettuato la scommessa in via telematica l’accredito della somma vinta avviene automaticamente, non appena vengono ufficializzati gli esiti degli avvenimenti, sul tuo conto di gioco.

I siti per le scommesse sportive offrono svariati metodi di pagamento non solo per depositare le somme, ma anche per prelevare le vincite accreditate sul conto: si va dalle classiche carte di credito (es. VISA, Mastercard) alle prepagate come Postepay, dal bonifico bancario ad altri servizi di pagamento online (es. Paypal, ecc.)

Scommesse sportive quota fissa: dove giocare

Torniamo a ripeterlo: per giocare in sicurezza è necessario recarti in un punto scommesse autorizzato da AAMS. Non temere, corner e ricevitorie che offrono un servizio legale e sicuro sono tantissime, non farai fatica a trovarle anche nella tua città. Puoi riconoscerle dall’apposizione del logo AAMS oppure puoi effettuare la ricerca inversa, partendo proprio dalla fonte, ovvero dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Dall'home page del sito ufficiale www.agenziadoganemonopoli.gov.it, clicca prima sulla voce "Monopoli" o poi su "Giochi". A questo punto nel riquadro “Dove si gioca” posto sulla destra, seleziona la voce "Scommesse sport a quota fissa" e premi sul pulsante "VAI". Ti sarà mostrata una pagina nella quale potrai visualizzare tutte le regioni italiane e cliccare sulla tua. Apparirà la lista delle province, poi quella dei comuni inclusi in ciascuna provincia. Clicca sopra al tuo comune ed osserva l’elenco di tutti gli operatori autorizzati. In questi negozi potrai scommettere in modo sicuro e regolare.

La lista dei siti di scommesse sportive online regolari, in quanto registrati AAMS, sono disponibili direttamente sul sito ufficiale www.agenziadoganemonopoli.gov.it. In particolare compiendo questo percorso Home > Monopoli > Giochi > Gioco a distanza > Concessionari autorizzati al gioco a distanza è possibile prendere visione della lista completa dei concessionari autorizzati: Snai, Eurobet, William Hill, Betfair, 888 Sport, Bwin, Unibet, BetClic, Bet365, Betstars e tanti altri.

E' chiaro che su internet puoi trovare decine di altri portali dove poter scommettere, ma nessuno di questi - lo ricordiamo - è in possesso della licenza AAMS. Il che significa che su di essi i tuoi soldi e i tuoi dati personali potrebbero non beneficiare delle stesse garanzie che offrono i siti autorizzati.

Scommesse sportive: normativa contro le irregolarità e la ludopatia

L’articolo 7 della Legge 8 novembre 2012 n.189 regola il monopolio dei giochi, dunque anche quello delle scommesse sportive. Le norme, entrate in vigore il 1° Gennaio 2013, si riferiscono anche alle attività di comunicazione in materia di gioco al fine di prevenire la ludopatia, un fenomeno che negli ultimi di crisi economica ha assunto dimensioni preoccupanti.

Per prevenire e limitare la diffusione della patologia legata al gioco e alle scommesse sportive, la legge vieta:

  • la riproduzione di messaggi pubblicitari concernenti il gioco con vincite in denaro nel corso di trasmissioni televisive o radiofoniche e di rappresentazioni teatrali o cinematografiche rivolte ai minori e nei trenta minuti precedenti e successivi alla trasmissione delle stesse;
  • la pubblicazione o la trasmissione di pubblicità, in qualsiasi forma, sulla stampa quotidiana e periodica destinata ai minori e nelle sale cinematografiche in occasione della proiezione di film destinati alla visione dei minori;
  • messaggi pubblicitari concernenti il gioco con vincite in denaro online, su giornali, riviste, pubblicazioni, durante trasmissioni televisive e radiofoniche, rappresentazioni cinematografiche e teatrali, nei quali si evidenzia almeno uno tra questi elementi: l'incitamento al gioco, l’accesso o la presenza di minori, l’assenza di formule di avvertimento sul rischio di dipendenza dalla pratica del gioco e l’omissione circa la possibilità di consultare le note informative sulle probabilità di vincita pubblicate sui siti istituzionali dell'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato.

Al contempo, le pubblicità dei giochi che prevedono vincite in denaro devono specificare chiaramente la percentuale di probabilità di vincita che il soggetto ha nel singolo gioco pubblicizzato. Nel caso in cui non sia possibile avere una stima precisa, si può indicare la percentuale storica per giochi similari. In caso di violazione, si viene obbligati a ripetere il messaggio pubblicitario corretto nella stessa quantità di annunci pubblicati in modalità errata.

Il comma 5, inoltre, stabilisce che le formule di avvertimento sul rischio di dipendenza dalla pratica di giochi con vincite in denaro e sulla probabilità di vincita devono essere riportate anche sulle schedine. Se la quantità di informazioni è tale da non poter essere contenuta sulle schedine, queste ultime devono recare l'indicazione circa la possibilità di consultazione delle note informative pubblicate sui siti istituzionali dell'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato.

Le medesime formule di avvertimento devono essere applicate anche:

  • su apposite targhe esposte nelle aree ovvero nelle sale in cui sono installati i videoterminali;
  • nei punti di vendita in cui si esercita come attività principale l'offerta di scommesse su eventi sportivi, anche ippici, e non sportivi;
  • sui siti internet destinati all'offerta di giochi con vincite in denaro.

Infine, i gestori delle sale da gioco e dei negozi in cui si può accedere ai giochi pubblici (scommesse su eventi sportivi, anche ippici, e non sportivi) devono esporre, all'ingresso e all'interno dei locali, il materiale informativo predisposto dalle aziende sanitarie locali. Tale materiale cartaceo ha lo scopo di evidenziare i rischi correlati al gioco e di segnalare la presenza sul territorio dei servizi di assistenza pubblici e del privato sociale, dedicati alla cura e al reinserimento sociale delle persone con problemi di ludopatia.

I concessionari sono tenuti ad evidenziare chiaramente nei propri locali o sui propri siti non solo che il gioco può causare dipendenza patologica, ma anche che tutti i giochi con vincite in denaro sono vietati ai minori di anni 18 (Legge n. 111, art. 24, commi 19-22 del 15/07/2011). Purtroppo questa importante regola non sempre viene rispettata da chi è al front office.

Scommesse sportive: consigli per giocare in sicurezza

Dopo aver accennato al problema delle scommesse illegali e dopo averti fornito alcune informazioni relative alla prevenzione delle patologie legate al gioco, concludiamo questo articolo con delle indicazioni specifiche che ti saranno molto utili per individuare i centri scommesse non autorizzati e le schedine illegali.

Come verificare la regolarità della scommessa - Ogni ricevuta ha un codice identificativo univoco, che la distingue da tutte le altre. Questo codice è composto da 20 caratteri, non uno di più né uno di meno. La prima cosa che devi è, per l’appunto, verificare questo codice. Se ha 5, 6 o 10 cifre, ad esempio, la scommessa è sicuramente irregolare, tuttavia potrebbe esserlo anche nel caso in cui il codice presente sulla ricevuta abbia 20 caratteri. Come puoi assicurartene? Collegati a questa pagina www.agenziadoganemonopoli.gov.it/portale/monopoli e compila all'interno del riquadro “Per gli utenti” la sezione "Verifica giocata". Specifica, in particolare, la tipologia di gioco e inserisci il codice ID che trovi sulla ricevuta della giocata rilasciata dal sito o dall'agenzia. Il sistema informatico produrrà immediatamente un risaltato, evidenziando non solo il nome del concessionario presso il quale hai effettuato la scommessa, ma anche l'importo, la data e l'ora della giocata e soprattutto se il biglietto risulta vincente o meno oppure se l'evento per il quale hai scommesso non si è ancora tenuto. Dunque attraverso questa semplice funzione puoi accertarti della regolarità o o meno della scommessa fatta.

Nella stessa pagina potrai compilare anche la casella di ricerca "Dove si gioca": non dovrai far altro che indicare la tipologia di gioco e inserire il CAP (codice di avviamento postale) della città che ti interessa. Facendo clic su “Cerca” sarai reindirizzato alla lista di tutti i punti scommesse autorizzati AAMS. Qualora il negozio in cui hai effettuato la giocata non sia presente nella lista, potresti effettuare una segnalazione. Come? Sotto alla casella c’è il recapito da contattare per segnalare attività irregolari all'AAMS: puntinonautorizzati@aams.it.

Come inviare un reclamo all’AAMS - In alternativa potresti segnalare le irregolarità o il mancato rispetto, da parte dei concessionari, degli impegni indicati nella Carta dei servizi per il gioco a distanza tramite un reclamo scritto. Questo è il modello di segnalazione reclami e suggerimenti AAMS che è possibile scaricare gratuitamente da questo portale, compilare in ogni sua parte (con particolare attenzione all’inserimento di informazioni quali: sito di gioco, impegno non rispettato, data in cui si è verificato il problema, eventuale documentazione/certificazione a supporto, ecc.) e inviare all’AAMS tramite posta elettronica. L’indirizzo a cui spedire il messaggio di posta elettronica è contenuto nel modulo stesso. Per ulteriori informazioni circa la procedura di reclamo e segnalazione delle irregolarità ti invitiamo a leggere l'articolo che abbiamo dedicato all’argomento.

Documenti correlati