Vendere su Ebay: 5 mosse per cominciare nel modo giusto

vendere su ebay, vendere oggetti su ebay

Sbagliare fa parte della natura umana, anche di quella di tua suocera, quando ti ha regalato quel maglioncino che oltre ad essere di un marroncino improponibile, ti sta anche stretto. Perdonato anche quello store online, dove hai comprato gli occhiali da sole (per poi scoprire che non ti stanno affatto bene) che non ha previsto il reso per quella tipologia di articolo. Perdona anche te stesso, che sei uscito per far compere durante i saldi e hai comprato un costume senza provarlo per via delle file chilometriche ai camerini e ora ti ritrovi con un bermuda modello “paracadute” attorcigliato in vita. Prendila con filosofia e cerca di rimediare mettendo in vendita il tuo usato o riciclando i regali peggiori. Con la crisi economica sono spuntati diversi mercatini dell’usato a cui affidare la propria merce in vendita, anche se, volendo prendersela comoda, c'è la possibilità di gestire tutto online. Oggi ti spiegheremo quanto è facile vendere su Ebay: puoi farlo anche se sei un principiante, basta seguire 5 regole d’oro. Scopriamo insieme quali sono.

Vendere oggetti su Ebay: ecco come iniziare

Puoi vendere con facilità qualsiasi tipo di oggetto su Ebay, anche se non hai mai utilizzato il portale o non sai nemmeno cosa sia. Se ciò di cui hai bisogno è un’introduzione generale al sito, allora ti consigliamo di leggere la guida “Ebay: cos’è e come funziona”, mentre se ciò che ti interessa è apprendere velocemente e senza troppi giri di parole come vendere su ebay oggetti usati e non, allora puoi continuare a leggere le indicazioni che ora ti daremo.

Vendere su Ebay - Fase 1: REGISTRARSI AL PORTALE

È facilissimo. Basta collegarsi al sito www.ebay.it e dirigere lo sguardo sulla parte alta della homepage. Troverai scritto Accedi o Registrati: se non possiedi già un account personale di venditore devi crearne uno effettuando la registrazione, altrimenti potrai accedere utilizzando le credenziali in tuo possesso. I dati essenziali alla registrazione sono il nome e il cognome, l’indirizzo email e una password di almeno 6 caratteri. Una volta effettuata la registrazione, riceverai un messaggio di benvenuto nella casella di posta elettronica che hai utilizzato per l’iscrizione.

Vendere su Ebay - Fase 2: CREARE UN’INSERZIONE

Dopo esserti registrato puoi tornare al portale e cliccare sul pulsante "Vendi", che trovi nella parte superiore di qualsiasi pagina Ebay. A quel punto si aprirà una pagina, nella quale dovrai inserire una breve descrizione dell’oggetto, ad esempio “Libro Il Piccolo Principe” e cliccare su Trova. Ebay ti offrirà una serie di suggerimenti, mostrandoti degli oggetti simili; tutto quello che devi fare, se trovi una notevole affinità, è cliccare su Vendi un oggetto simile.

La pagina seguente sarà il modulo per la messa in vendita già compilato in parte dal sistema. Nello specifico, è probabile che Ebay abbia provveduto a posizionare il prodotto nelle giuste categorie, come ad esempio nel nostro caso Libri e riviste > Letteratura e narrativa > Romanzi e saghe. Altrimenti puoi selezionare tu stesso la categoria che pensi si adatti meglio al prodotto che vuoi vendere su Ebay.

Successivamente dovrai compilare il modulo che contiene i dettagli dell’oggetto in vendita. Fai attenzione al titolo: non deve contenere errori e deve descrivere chiaramente il tipo di prodotto che intendi mettere in vendita. Poi compila il campo dedicato alle condizioni dell’oggetto. Puoi scegliere tra “Nuovo, come nuovo, in ottimo stato” e così via. Mi raccomando, attieniti alla realtà delle cose: essere onesti è il primo passo per avere successo online. A questo punto puoi dedicarti alla foto: scattane una (o anche più di una) personalmente, caricala sul pc, poi clicca su Aggiungi delle foto. Si apre direttamente la finestra che ti permette di selezionarle dal tuo dispositivo, tu non dovrai far altro che cliccarci sopra e il gioco è fatto. Puoi aggiungere fino a 12 foto, poi riposizionarle, se vuoi che abbiano un preciso ordine.

Subito dopo potrai aggiungere altri dettagli sul prodotto, inserendo una breve descrizione. Ti consigliamo di non risparmiare sui caratteri, soprattutto se l’oggetto in vendita è un dispositivo elettronico, un veicolo, un attrezzo particolare, un prodotto in edizione limitata e così via. Ricorda che più sarà completa la tua descrizione, meno domande riceverai. Già, perché gli utenti di Ebay, in particolare quelli interessati all’acquisto del tuo prodotto, possono formulare domande prima, durante e dopo la vendita. In quanto venditore, è tuo dovere rispondere, tuttavia puoi scegliere di instaurare un contatto diretto, oppure impostare le risposte automatiche, delle quali si occuperà direttamente il sistema informatico di Ebay.

Vendere su Ebay - Fase 3: SCEGLIERE FORMATO DI VENDITA, METODO DI PAGAMENTO E SPEDIZIONE

Eccoci giunti alla parte più delicata di tutto il procedimento. Iniziamo dalla scelta del formato di vendita: puoi selezionare un’opzione tra Aste online e Compralo Subito. Se non hai un’idea precisa del prezzo da attribuire al prodotto, ti consigliamo di scegliere il formato Asta, diversamente meglio scegliere il formato Compralo subito. Come capire quanto vale l’oggetto che vuoi mettere in vendita? È facile: cercane uno che abbia le stesse caratteristiche su Ebay o su altri portali di acquisti online, come ad esempio Amazon, Subito.it, Kijiji.it. Bakeca.it, Secondamano.it, Shpock ecc. Se metti in vendita utilizzando il formato Compralo Subito, il prezzo degli oggetti deve essere di almeno 1 euro.

Prima di passare ai dettagli su spedizione e pagamento, determina la durata dell’inserzione. Per il formato “Compralo subito” può variare da un minimo di 3 ad un massimo di 30 giorni (chi possiede un negozio Ebay, invece, può creare inserzioni senza data di scadenza), mentre le “Aste Online” hanno una durata standard di 7 giorni, che è possibile estendere e aggiornare (ma tieni conto che in entrambi i casi le estensioni sono soggette al pagamento di una tariffa).

Per vendere su Ebay bisogna pagare? In alcuni casi sì, per scoprire quali sono nel dettaglio ti consigliamo di consultare l’apposita sezione che trovi sul sito, sotto la voce Tariffe Ebay e fatture.

Poi devi determinare le modalità di pagamento. Ebay consiglia ai venditori di utilizzare Paypal, uno degli strumenti più sicuri al mondo, quando si tratta di comprare o vendere online. Ne abbiamo scritto approfonditamente nell’articolo “Paypal: cos’è e come funziona”. Avere un conto Paypal e predisporlo come metodo di pagamento per i propri acquirenti significa garantire loro la sicurezza nelle transazioni online, mentre tu puoi goderti il lusso di ricevere immediatamente il pagamento ed essere avvisato nel momento stesso dell’accredito. Velocizzare il pagamento significa velocizzare anche tutta la procedura di spedizione, dato che potrai cominciare immediatamente a imballare l’oggetto venduto. A tal proposito ricorda: mai spedire nulla prima di aver ricevuto e controllato l’accredito di denaro.

Concludiamo la terza fase dandoti qualche consiglio sulla spedizione. Valuta tu stesso se offrire la spedizione gratuita oppure no, a seconda del peso e della grandezza dell’oggetto in questione; ma ricorda di informarti bene presso gli uffici postali e i corrieri circa i tempi di spedizione, i costi e i servizi offerti da ciascuna ditta. Infine, faresti bene a predisporre delle indicazioni circa l’eventuale possibilità di restituire l’oggetto, qualora gli acquirenti non fossero soddisfatti dell’acquisto. Ti ricordiamo, infatti, che la legge riserva ai consumatori la possibilità di esercitare, entro un lasso di tempo di 14 giorni, il cosiddetto diritto di ripensamento, che in pratica consiste nella possibilità di restituire l'oggetto acquistato ed esigere il rimborso di quanto speso. Questa la lettera di recesso da acquisti effettuati a distanza (14 gg.) usata dai consumatori.

Vendere su Ebay - Fase 4: GESTIRE L’INSERZIONE

Dopo aver compilato tutti i campi del modulo di messa in vendita, puoi visualizzare un’anteprima dell’inserzione, oppure pubblicarla direttamente. Clicca su Metti in vendita alle tariffe mostrate (puoi visualizzarle nel riquadro grigio alla tua destra) e sarai ufficialmente un venditore Ebay. Il prossimo passo da fare è quello di gestire l’inserzione. Come fare? Anche in questo caso non c’è nulla di particolarmente complesso, basta accedere al proprio account e cliccare su "Il mio Ebay". Nello specifico, puoi:

- autorizzare le comunicazioni da parte degli acquirenti;
- impostare o modificare alcune parti dell’inserzione oppure alcune opzioni, relative ai servizi di hosting delle fotografie, alla ricezione dei pagamenti, alla spedizione ecc.;
- impostare le direttive sulle ricerche, le impostazioni de Il mio Ebay ecc.;
- rispondere alle domande che riceverai dai potenziali acquirenti.

Ricorda che è tuo compito offrire loro una piacevole esperienza di acquisto, ed in cambio probabilmente riceverai un feedback positivo.

Vendere su Ebay - Fase 5: GESTIRE LA VENDITA VERA E PROPRIA

Se eseguirai tutta la procedura correttamente, siamo sicuri che l’articolo non rimarrà in vendita a lungo. Quando l’acquirente effettua il pagamento, riceverai una email che ti comunica l’esito positivo della transazione. A questo punto dovrai solo controllare che l’importo pagato dall'acquirente corrisponda esattamente a quello che hai indicato sul portale. Se hai venduto un oggetto che rientra in una delle categorie di prodotto acquistabili tramite assegno bancario, devi controllare che la banca l’abbia incassato prima di procedere alla spedizione dell’oggetto. Qualora nell’inserzione non avessi specificato la modalità di pagamento o di spedizione, sappi che l’acquirente potrebbe chiederti informazioni a riguardo, nel Modulo di pagamento. Nel caso avessi disabilitato questo modulo, invece, sarebbe tuo l’onere di contattare l’acquirente, tramite email o telefonicamente.

Dopo aver verificato che tutto sia a posto sotto il punto di vista economico, passa all’imballaggio del prodotto. Ebay ha redatto una piccola guida in proposito, nella quale troverai preziosi consigli. In linea generale, ti consigliamo di imballare con estrema cura gli oggetti fragili, che potrebbero facilmente lesionarsi durante il trasporto. Scegli un contenitore di qualità e riempilo con la carta o con plastica da imballaggio (quella con le bolle d’aria, per intenderci) di modo che il prodotto non si muova, poi sigillalo col nastro adesivo e posiziona un’etichetta con tutte le informazioni utili alla consegna.

Predisporre un pacco a regola d'arte ti mette anche nelle condizioni di non esporti ad eventuali reclami da parte dell'acquirente. Quest'ultimo, infatti, nel caso in cui si vedesse recapitare un pacco non perfettamente integro, potrebbe decidere di accettarlo "con riserva" per poi - in presenza di eventuali danni riscontrati sull'oggetto - inoltrare a te venditore e al corriere una lettera di reclamo per spedizione danneggiata (leggi "Spedizioni: cosa fare se il pacco arriva danneggiato"). In questo caso ti troveresti a gestire una complessa procedura di reclamo col rischio concreto di ricevere indietro il prodotto e rimborsare il cliente.

Una volta spedito il pacco, è fatta: non ti resta che lasciare un feedback per l'acquirente sul portale, di modo da spingerlo a fare altrettanto. Le buone recensioni migliorano la posizione degli utenti nella community e sono estremamente rilevanti anche per gli altri venditori, perciò ti consigliamo di scriverne quante più possibili.

Vendere su Ebay: quanto costa

Puoi vendere su Ebay come semplice consumatore o come venditore professionale. In quest’ultimo caso puoi scegliere tra diversi tipi di negozio Ebay (Base, Premium e Premium Plus), ognuno dei quali ti mette a disposizione un numero fisso di inserzioni da pubblicare gratuitamente e una serie di altri servizi.

Se vendi "senza negozio" puoi pubblicare fino a 50 inserzioni mensili con tariffa d'inserzione gratuita in qualsiasi categoria, fatta eccezione per quella riservata ai veicoli. Superato questo limite si paga una tariffa di 0,35 euro ad inserzione.

Se al contrario decidi di aprire un negozio Ebay, dunque di svolgere un'attività di vendita professionale, pagherai una tariffa mensile che varia in relazione al tipo di negozio scelto: con un negozio base paghi una tariffa mensile di 19,95 euro, che ti da diritto a pubblicare fino a 100 inserzioni. Superata questa soglia, pagherai 0,35 euro per ogni inserzione con formato "asta online" e 0,15 euro per ogni inserzione in più con formato "Compralo Subito".

Inoltre se l’oggetto sarà venduto, che tu sia un venditore professionale o meno, eBay tratterrà una commissione pari al 10% del prezzo di vendita finale. Tale percentuale è uguale per tutte le categorie, veicoli esclusi. La massima commissione che può essere addebitata da Ebay è di 200 euro.

Attenzione: che tu sia venditore professionale o meno, ricorda che se vendi il tuo oggetto e offri Paypal come metodo di pagamento, ti potrebbero essere addebitate le tariffe PayPal.

Si può vendere tutto su Ebay?

Chiaramente non tutto può essere venduto attraverso Ebay. A tal proposito esiste una precisa regolamentazione che ti consigliamo di consultare con molta attenzione prima di pubblicare una qualsiasi inserzione: in caso di violazione delle regole Ebay non solo la tua inserzione potrebbe essere rimossa, ma tu stesso potresti subire restrizioni generali nell'attività di vendita o addirittura la sospensione dell'account.

Ad esempio ci sono degli oggetti che non possono essere venduti in alcun modo su Ebay (oggetti proibiti): si tratta ad esempio di materiale per adulti, armi da fuoco e da taglio, materiali pericolosi, soggetti a restrizioni o a regolamentazioni, oggetti rubati, farmaci vendibili dietro presentazione di ricetta medica o oggetti che promuovono o celebrano l'odio, la violenza e l'intolleranza razziale, sessuale o religiosa.

Poi ci sono oggetti che puoi vendere su Ebay solo a determinate condizioni (oggetti con restrizioni): alcolici, tabacchi, carte di credito, biglietti per spettacoli, cibo, titolo azionari, cosmetici usati, ecc.

Infine ci sono prodotti che non possono essere venduti perchè potrebbero violare copyright o marchi (oggetti potenzialmente lesivi dei diritti altrui).
Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata