Come rinnovare la propria patente di guida

rinnovo patente, rinnovo patente di guida

Dal 9 Gennaio scorso sono entrate in vigore le nuove procedure per il rinnovo della patente di guida. La principale novità è rappresentata dall’abolizione del classico talloncino adesivo di rinnovo che il Ministero spediva per posta a casa e che doveva essere poi applicato sulla patente di guida.

Oggi ad ogni rinnovo corrisponderà l’emissione di una nuova patente con dati e foto aggiornati. Si tratta in particolare di una tessera plastificata, conforme al nuovo formato europeo e stampato attraverso nuove modalità laser con criteri antifalsificazione.

La nuova procedura di rinnovo patente in sintesi

La procedura di rinnovo prevede un iter amministrativo che vede come figura centrale il medico. I soggetti abilitati alla verifica dell’esistenza dei requisiti psicofisici per la guida di veicoli a motore sono:
- medici dipendenti delle unità sanitarie locali;
- medico appartenente ai ruoli del Ministero della salute;
- medico appartenente al ruolo sanitario della Polizia di Stato;
- medico appartenente al ruolo sanitario del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco;
- medico militare in servizio permanente effettivo,
- ispettore medico delle Ferrovie dello Stato;
- ispettore medico del ministero del lavoro e delle politiche sociali.

I costi della visita variano in base alla struttura sanitaria che effettua la prestazione. Ad esempio se la visita viene effettuata dai medici appartenenti al ruolo del Ministero della Salute in servizio presso gli Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera (USMAF e relative Unità territoriali, questo l’elenco), il costo è di 30,00 € da versare su conto corrente intestato all’USMAF che effettua la prestazione. Nel caso specifico, per la richiesta della visita medica, al momento dell'arrivo nell'ambulatorio USMAF occorrerà compilare, alla presenza del Medico o del personale tecnico, questo specifico modulo

I documenti da consegnare

In generale al medico a cui ci si rivolge occorre consegnare, in sede di visita di controllo:
- la ricevuta di 16,00 € su c/c 4028 (imposta di bollo);
- la ricevuta di 9,00 € su c/c 9001 (diritti di Motorizzazione);
- fototessera recente a colori.

Altri documenti da portare al seguito:
- vecchia patente di guida;
- codice fiscale (tessera sanitaria con codice a barre);
- certificazione gradazione lenti, in caso di utilizzo occhiali;
- certificato diabetologo di riferimento, in caso di diabete.

Dopo la visita medica

Il medico, una volta effettuata la classica visita medica e certificata l'idoneità al rinnovo, invierà la comunicazione all’Ufficio centrale operativo del Dipartimento per i trasporti attraverso il Portale dell'Automobilista, dunque direttamente via web.

A tal riguardo il Ministero della Salute ha individuato esattamente i contenuti della relazione della visita medica per il rinnovo di validità della patente di guida. Questo il modello

Si riceverà in cambio una ricevuta attestante l’inizio della procedura di rinnovo che avrà una validità di 60 gg. e che fungerà da patente provvisoria, in attesa di ricevere a casa la nuova patente di guida.

I costi per il rinnovo

Il costo della procedura per il cittadino è di complessivi 25 euro, di cui 16 per imposta di bollo e 9 per diritti di Motorizzazione, da corrispondere al momento della visita medica. Poi c’è il costo per la visita medica, che ricordiamo non è fisso (30 € ne casoin cui si ricorra all'USMAF), e quello per la fototessera.

A carico del cittadino anche l’importo di 6,80 € come contributo per le spese di spedizione della nuova patente al proprio domicilio.

Se la patente non arriva

Nel caso di mancato ricevimento della patente di guida, il cittadino potrà contattare il numero verde 800.979416 che fornirà ogni informazione riguardante la spedizione. Il servizio è disponibile h.24 e 7 giorni su 7 con risponditore automatico e dalle 8:30 alle 14:00 e dalle 14:30 alle 17:30 dal lunedì al venerdì per parlare con un operatore.

Ricordiamo, infine, che dal 19 gennaio 2013, la data di scadenza delle patenti A e B (per le altre categorie di patenti rimane tutto invariato) coinciderà con il giorno del proprio compleanno, in base a quanto stabilito nell'articolo 7 del decreto legge 9 febbraio 2012.

Documenti correlati



46117 - Armando Troisi
04/07/2016
Per lavoro mi sono trasferito all'estero, lasciando la mía patente di guida a casa dove abitavo in affitto. Le persone che sono rimaste non ci sono più e ho paura di aver smarrito la patente. Cosa fare? La patente è già scaduta. Cosa fare?

45614 - Redazione
14/05/2016
Mahmoud, quando risulta necessario aggiornare i dati sulla patente, occorre rivolgersi all'Ufficio della Motorizzazione Civile presentando una domanda redatta su apposito modello denominato TT2112 e allegando una serie di documento, quali: patente in originale in visione e una fotocopia completa della stessa (fronte e retro), due fotografie di cui una autenticata, carta di identità e codice fiscale, due fotografie di cui una autenticata: occorre anche procedere ad effettuare dei versamenti utilizzando dei bollettini in distribuzione presso gli Uffici dell'UMC e gli Uffici Postali.

45607 - Mahmoud
14/05/2016
Per motivi dovuti al luogo di nascita in paese estero l'Agenzia delle entrate mi ha modificato il codice fiscale. La mia patente è ancora valida fino al 11.2019. Cosa bisogna fare per correggere il C.F. vecchio memorizzato presso la motorizzazione civile ai tempi del rilascio della patente? Grazie e cordialità.

45028 - Redazione
08/04/2016
Mario, con il certificato che si è fatto rilasciare e che avrà cura di portare sempre al seguito, non correrà alcun rischio. Al rinnovo della patente dovrà semplicemente aver cura che le sue raccomandazioni circa l'apposizione del secondo nome sulla patente siano rispettate.

45025 - Ottorino Mario F.
08/04/2016
Sono titolare della patente auto Categ.B, rinnovata in data 23.12.2013 e scadente il 23.12.2018 ma con un problema, da sempre dalla data del rilascio Ottobre 1968, riporta il solo 1° nome anche se ad ogni rinnovo ho sempre presentato la documentazione riportante 2 nomi. Ora giorni fa mi è stato contestato il fatto che la patente riporta 1 solo nome mentre il libretto di circolazione dell'auto riporta i 2 nomi come sulla Carta d'Identità. Chiedendo ad una Scuola Guida mi è stato suggerito di attendere il prossimo rinnovo per fare aggiungere il 2° nome che risulta in anagrafe e nel frattempo mi sono fatto rilasciare dal comune di nascita un Certificato attestante le mie esatte generalità, che la persona nata il............ nel comune di.............. con 1 solo nome è la stessa persona nata il............. nel comune di...........- Sapete Voi indicarmi a cosa vado incontro e cosa devo fare per aggiungere il 2° nome sulla nuova patente che mi sarà rinnovata e rilasciata nel dicembre 2018? Attendo una risposta gradita e nel frattempo ringrazio e porgo distinti saluti.

45024 - Redazione
08/04/2016
Giacomo, in effetti non ci vuole tanto. Il problema sta solo nel fatto che riceviamo mediamente ogni giorno più di duecento richieste dai nostri utenti e, offrendo un servizio totalmente gratuito, la nostra redazione non riesce purtroppo a rispondere a tutti. Tornando alla questione si precisa che i codici causali non sono obbligatori, dunque questa sezione del bollettino può essere anche lasciata in bianco.

45017 - Giacomo Lamette
08/04/2016
Scusate, ma se vedete che molti commenti riguardano la richiesta di quale codice causale mettere sul bollettino 9001 e 4028 perché non li inserite direttamente nell'articolo? Diamine, ci vuole tanto per andare incontro all'utenza?

44809 - Stefano
25/03/2016
Ci sono due bollettini da compilare: 9001 e 4028, per entrambi va indicato il codice causale. Per il primo è 002, per il secondo è lo stesso? Dato che siamo in italia, non vorrei che il codice causale cambiasse a seconda del numero del bollettino!

44114 - vito
09/02/2016
Che codice causale bisogna mettere sul bollettino 4028? Grazie

41356 - Redazione
18/09/2015
Domenico, deve recarsi all'ufficio provinciale della Motorizzazione civile. In alternativa può rivolgersi a un’agenzia di pratiche automobilistiche, ma dovrà sostenere dei costi aggiuntivi.

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata