Nuove regole per la detenzione di armi

denuncia detenzione armi, denuncia cessione armi

Se acquisti un’arma da un privato o da una ditta e la detieni in casa, se cedi armi e cartucce a terzi o cambi il luogo di detenzione delle stesse, devi immediatamente effettuare una denuncia presso la Questura o il Commissariato di zona, oppure presso la stazione dei Carabinieri competente per territorio.

Analoga denuncia va presentata nel caso in cui dovessi ricevere un'arma a titolo ereditario (leggi a tal proposito l'articolo “Cosa fare quando si eredita un'arma?”).

Come presentare la denuncia

La denuncia di detenzione di un’arma va presentata attraverso la compilazione di questo modulo. Oltre ai tuoi dati personali, nel modulo dovrai indicare:
- l'arma che hai acquistato o ceduto a terzi, specificando tipo, marchio, modello, calibro, matricola e l'eventuale numero d’iscrizione al Catalogo nazionale delle armi comuni da sparo (la denuncia di più armi acquistate o cedute deve essere inserita in un elenco da allegare al modulo);
- la detenzione o meno di munizionamento (con specifica del numero di cartucce possedute);
- il luogo esatto in cui detieni arma e munizionamento;
- il soggetto (privato o ditta) da cui hai acquistato o a cui hai ceduto l'arma;
- l'eventuale variazione del luogo di detenzione dell'arma;
- gli estremi della licenza di porto d'armi o di nulla osta all'acquisto;
- le generalità di persone con te conviventi (non è necessario in caso di cessione dell’arma);
- l'eventuale detenzione di altre armi.

Il modulo, una volta compilato, può essere consegnato nei seguenti modi:
- direttamente a mano: l'ufficio rilascia una regolare ricevuta;
- per posta raccomandata con avviso di ricevimento;
- per via telematica, con modalità che assicurino l'avvenuta consegna.

Quante armi si possono detenere

Devi sapere che puoi detenere fino ad un massimo di 3 armi comuni da sparo, 6 armi sportive e un numero illimitato di fucili da caccia. Non puoi portare le armi possedute fuori dal luogo di detenzione, a meno che tu non abbia l'autorizzazione.

Se vuoi detenere un numero maggiore di armi corte e lunghe, ma senza munizionamento, devi richiedere al Questore il rilascio della licenza di collezione. Attenzione perché la licenza di collezione consente la detenzione, ma non il porto d’armi; inoltre non puoi detenere più di un esemplare per ogni modello di arma.

Ti ricordiamo che la denuncia delle munizioni è sempre obbligatoria:
- per le cartucce per pistola o rivoltella (massimo 200 pezzi);
- per le munizioni per fucile da caccia aventi caricamento diverso dai pallini.

Per le cartucce caricate a pallini la denuncia non è obbligatoria fino ad un massimo di 1000 pezzi.

Novità per la detenzione, serve il certificato medico

Concludiamo ricordandoti che, per effetto dell’entrata in vigore del D.Lgs. n. 121 del 29 settembre 2013, i soggetti detentori di armi dovranno produrre, entro il 4 maggio 2015, il certificato medico di idoneità psicofisica alla detenzione (salvo che non si sia stato già prodotto nei sei anni antecedenti l'entrata in vigore del decreto, ossia il 5 novembre 2013).

Si tratta, in pratica, di un certificato che attesta che il richiedente non è affetto da malattie mentali oppure patologie che ne diminuiscano, anche temporaneamente, la capacità di intendere e di volere ovvero non risulta assumere, anche occasionalmente, sostanze stupefacenti e psicotrope oppure abusare di alcol.

Il certificato medico in questione è rilasciato dal medico provinciale o dall'ufficiale sanitario o da un medico militare o della Polizia di stato, dietro presentazione del certificato anamnestico rilasciato dal medico di fiducia, di data non anteriore a tre mesi. 

Il certificato dovrà essere consegnato agli uffici di Polizia o Carabinieri che hanno ricevuto le denuncia di detenzione. Se non si provvederà in tal senso, si riceverà prima una diffida e poi un provvedimento di divieto alla detenzione di armi.

Se il medico lo riterrà necessario, potrà prescrivere ulteriori specifici esami o visite specialistiche, che saranno effettuati presso strutture pubbliche.

Per ogni altra informazione sul rilascio del porto d'armi, consigliamo la letura dei seguenti articoli:
- "Porto d'armi";
- "Porto d'armi uso sportivo".

Documenti correlati



46892 - Redazione
11/10/2016
Antonio, è sufficiente il rilascio di una autorizzazione al trasferimento di armi da fuoco.

46877 - Antonio
10/10/2016
Se sono intestatario di licenza di collezione e cambio residenza spostandomi in altra città devo fare domanda di trasferimento o richiedere una nuova licenza di collezione alla questura competente?

46316 - Assunta
28/07/2016
Salve, sono in possesso di un fucile ricevuto in eredità, ho regolarmente denunciato la detenzione alla questura, e non sono in possesso del porto d'armi. Devo effettuare un cambio di residenza e nel richiedere il nulla osta alla questura per il trasferimento mi viene richiesta tra le altre cose di effettuare nuovamente la visita medica, preciso che la visita medica è stata da me regolarmente effettuata in data 17/06/2015 come previsto. La domanda che pongo "è corretto che mi venga nuovamente richiesta la visita medica solo per avere il nulla osta al trasporto dell'arma nella nuova residenza dove dovrò regolarmente denunciarne la detenzione?? Il tutto con un notevole aggravio di spese, Grazie. Assunta

43189 - vittorio
11/12/2015
Posseggo armi regolarmente denunciate. Dette armi sono state spostate da una via all'altra dello stesso comune. Purtroppo non ho comunicato tale variazione all'autorità competente. Lo spostamento è stato effettuato dallo scrivente, in un periodo nel quale rivestiva la qualifica di pubblica sicurezza e quindi abilitato al porto di armi. Per tale dimenticanza in che sanzione potrei essere soggetto?

42606 - Aldo delli Paoli
17/11/2015
Io posseggo una pistola ad aria compressa MMM Mondial Modesto Molgora Modello ZIP , cal. mm 4,5. dichiarata alla questura. Debbo ottenere il certificato medico di idoneità psicofisica? Grazie

42442 - FILIPPO CALAMIA
10/11/2015
Se il fucile in detenzione con regolare Nulla Osta è un AVANCARICA monocolpo senza Marca nè Matricola (chiaramente antico) NON funzionante, bisogna produrre lo stesso il certificato Medico? Grazie

39388 - carlo maria bertoni
27/05/2015
Salve, veramente il mio non è un commento ma la seguente richiesta: quali moduli devo compilare per la denuncia, in Questura, dei caricatori di arma da fuoco contenenti > 5 colpi ?. Grazie

38652 - Redazione
29/04/2015
Lorenzo, occorre essere in possesso della Carta europea d'arma da fuoco, che estende la validità delle autorizzazioni concesse in Italia ai paesi della Comunità europea. Ciò significa la possibilità di portare e trasportare, all'interno dei paesi della Comunità, le armi iscritte sulla carta sia per uso sportivo, che per uso venatorio. La Carta europea d'arma da fuoco viene rilasciata a chi sia già in possesso di licenza di porto o trasporto di armi. La richiesta, indirizzata al Questore, va presentata al Commissariato di zona, se presente, oppure in Questura o, in assenza, alla stazione dei Carabinieri competente per territorio, compilando il modulo disponibile presso gli stessi Uffici.

38616 - lorenzo pavan
28/04/2015
Se faccio le ferie in francia, posso portare il mio sovrapposto per il tiro a volo? Sono in possesso del solo porto/trasporto per uso sportivo. Grazie.

38608 - Redazione
28/04/2015
Gianni, diciamo che non c'è una procedura di "disdetta", è sufficiente attendere la scadenza della licenza.

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata