Bonus Internet e pc: autocertificazione PDF e istruzioni

Formati
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

In questa scheda rendiamo disponibile il modulo per richiedere il bonus pc e internet, ossia il voucher 500 euro per l'acquisto di pc e connessioni a internet. Si tratta di una iniziativa che vuole in qualche modo venire incontro alle esigenze dei tanti studenti in DAD e dei lavoratori in smart working. Vediamo chi ne ha diritto e come farne richiesta.

A quanto ammonta il bonus internet e pc

L'importo massimo del voucher è di 500 euro e può essere utilizzato per

  • attivare un nuovo contratto Super Fibra in FTTH;
  • attivare un'offerta Internet a casa fino a 200 Mega in FTTC;
  • passare ad una di queste offerte disponendo di una connessione ADSL (verificare che la velocità della propria connessione tramite il test “Misura internet” di Agcom - https://misurainternet.it);
  • acquistare un pc o tablet per studiare, lavorare o da utilizzare nel tempo libero.

L’acquisto di PC o Tablet è subordinato all’attivazione in casa del servizio di connessione Internet.

Il fondo messo a disposizione dal Governo ha una capienza di 200 milioni circa ed è a esaurimento. Considerando che in tutta Italia si potranno soddisfare al massimo 480 mila famiglie, il consiglio è di presentare domanda quanto prima.

Occorre tener conto del fatto, inoltre, che nella distribuzione delle risorse si è cercato di privilegiare le regioni del Sud, come Sicilia, Campania e Puglia. Non solo. Le Regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria e Toscana hanno richiesto di limitare la misura voucher ad alcuni comuni.

Chi può richiedere il bonus pc e internet

Possono farne richiesta tutti coloro che

  • hanno un reddito ISEE inferiore a 20 mila euro;
  • non dispongono nella propria unità abitativa di una connessione Internet con velocità di almeno 30 Mbit/s.

Come viene erogato il voucher 500 euro

In pratica il bonus viene erogato come sconto sul canone del servizio di connessione internet e sul prezzo del PC o Tablet.

Così l'utente potrebbe ricevere un contributo di 200 euro per la connessione internet, da scontare direttamente in fattura per un certo numero di mesi, e un contributo di 300 euro per l'acquisto contestuale di un tablet o di un notebook messo a disposizione dalla stessa compagnia telefonica. Se il costo del prodotto supera l'importo offerto, la differenza sarà pagata in contanti dal cliente al momento della consegna del computer o tablet.

Anche in questo caso l'importo del bonus - 300 euro - sarà regolarmente esposto in fattura come sconto sul prezzo. Normalmente il modem è incluso direttamente nell’offerta.

Voucher internet e pc: come richiederlo

Per ottenere il bonus pc e internet non occorre far altro che rivolgersi all'operatore telefonico, che può essere il proprio oppure un altro. L’operatore otterrà poi il rimborso dal Governo.

In proposito segnaliamo che tutte le principali compagnie hanno attivato delle offerte a riguardo. Segnaliamo di seguito le pagine che alcune di loro hanno dedicato al servizio:

  • TIM - https://www.windtre.it/offerte-fibra/bonus-internet-super-fibra/
  • WIND TRE - https://www.tim.it/fisso-e-mobile/fibra-e-adsl/bonus-internet
  • VODAFONE - https://www.vodafone.it/eshop/tariffe-e-prodotti/contenuti/bonus-pc.html
  • FASTWEB - https://www.fastweb.it/adsl-fibra-ottica/bonus-internet-tablet/
  • TISCALI - https://casa.tiscali.it/comunicazioni/voucher

In pratica l'utente non deve far altro che sottoscrivere la proposta dell'azienda e contestualmente compilare il modulo di autocertificazione disponibile in questa scheda. 

Si tratta di un modello attraverso il quale l'utente, consapevole che in caso di dichiarazione mendace sarà punito ai sensi del Codice Penale secondo quanto prescritto dall'art. 76 del D.P.R. 445/2000 e che, qualora dal controllo effettuato emerga la non veridicità del contenuto di taluna delle dichiarazioni rese, decadrà dai benefici conseguenti al provvedimento eventualmente emanato sulla base della dichiarazione non veritiera (art. 75 D.P.R. 445/2000), dichiara

  • che nell’unità abitativa del nucleo familiare a cui appartiene non è attivo alcun servizio di connettività con velocità pari ad almeno 30 Mbit/s;
  • di voler utilizzare il modem/router fornito dall’Operatore;
  • o, in alternativa, di voler acquistare/utilizzare modem/router di propria scelta;
  • che il reddito ISEE del nucleo familiare a cui appartiene è inferiore a 20.000 euro.

Come al solito su quanto dichiarato il Governo effettuerà controlli a campione.

L'autocertificazione va rilasciata esclusivamente all'operatore telefonico, questo significa che non si può ottenere il bonus computer tramite un negozio di elettronica.

Alla dichiarazione va allegato:

  • fotocopia di un documento di identità in corso di validità;
  • fotocopia del codice fiscale;
  • il contratto già in essere con profilo di servizio inferiore a 30 Mbit/s (se presente).

Durata del contratto

Il nuovo contratto sottoscritto dal cliente e che da diritto al bonus pc e internet, deve avere una durata di almeno 12 mesi, con possibilità di disdetta anticipata senza costi. 

Prima del termine il cliente verrà ricontattato dall'operatore per confermare la volontà di proseguire il contratto a condizioni uguali o migliori rispetto alla precedente.

Tags:  bonus famiglie

Documenti correlati
 
Utilità