Subentro Sky: vantaggi e svantaggi del cambio intestatario

cambio intestatario Sky, subentro Sky

Il cambio intestatario Sky è una procedura che consente sostanzialmente di modificare il titolare del contratto stipulato con la pay tv. Si può agire direttamente online e portare a termine la richiesta in pochissimi minuti, oppure si può contattare telefonicamente il servizio clienti. Chiaramente prima di procedere con il subentro Sky occorre disporre di tutti i dati relativi al nuovo intestatario. 

Cambio intestatario Sky: quando richiederlo

Si tratta di una richiesta che può essere avanzata per diversi motivi. Ad esempio per:

  • morte dell'intestatario del contratto. In questo caso il subentro Sky può essere richiesto dal coniuge superstite o da qualsiasi altro erede (ad es. il figlio, il nipote ecc.). Chiaramente se da parte di costoro non c'è alcun interesse ad usufruire dell'abbonamento, non resta che comunicare il recesso dal contratto. Questo il modulo disdetta Sky per decesso da compilare e spedire all'azienda;
  • separazione o divorzio dei coniugi. In una simile situazione la coppia può accordarsi per intestare il contratto all'uno o all'altro, eventualmente modificando le modalità di pagamento del canone;
  • cambio dell'affittuario. In questo caso il nuovo affittuario può chiedere a Sky di usufruire dell'impianto dell'inquilino che lo ha preceduto, modificando semplicemente l'intestazione del contratto.

Quali sono gli effetti del cambio intestatario Sky

In tutti i casi sopra elencati occorre tener presente che con il subentro verranno mantenuti anche i pacchetti e i canali già attivi sul precedente contratto, gli eventuali servizi aggiuntivi (Sky HD, Sky Q, Sky On Demand, ecc.), i vari dispositivi (decoder, Smart card ecc.) e via discorrendo.

Questo significa che nel caso in cui il subentrante non desideri un particolare pacchetto o servizio, non dovrà far altro che chiedere una modifica del proprio abbonamento. 

In particolare una volta terminata la procedura di subentro, potrà richiedere l’upgrade o il downgrade Sky, ovvero l’aggiunta o l'eliminazione di pacchetti e servizi dal proprio abbonamento.

Per poter richiedere qualsiasi modifica contrattuale è necessario che i pagamenti siano tutti in regola. Qualora a carico dell’ex coniuge o della persona deceduta risultassero importi a debito, non sarebbe possibile effettuare il subentro senza prima aver saldato il debito.

Con il cambio intestatario si perderanno invece:

  • la modalità di pagamento
  • l'eventuale credito Sky Primafila
  • le registrazioni salvate su My Sky
  • le promozioni attive sul vecchio contratto

Quali sono i vantaggi del subentro Sky

Mantenere attivo il vecchio abbonamento e conservare in questo modo la stessa anzianità contrattuale è molto importante, visto che Sky riserva ai vecchi clienti (da + di 1, 3, 6 o 10 anni) una serie di vantaggi concreti:

  • sconti su vari prodotti e servizi
  • inviti a eventi e manifestazioni sportive
  • visione di film su Sky Primafila
  • SkyGo gratis
  • ecc.

Come richiedere il cambio intestatario Sky

Per chiedere il subentro a Sky basta collegarsi al sito ufficiale www.sky.it ed entrare nella sezione “Contatta” per poi selezionare le voci "Informazioni sul contratto" e  "Cambio intestatario".

A questo punto vengono mostrate le modalità con cui avanzare la richiesta:

  • il numero 199.100.400
  • la chat
  • l'email

Negli ultimi due casi occorre accedere con il proprio Sky ID.

Per portare a termine con successo la procedura è necessario avere a portata di mano i seguenti dati del nuovo intestatario:

  • Nome e cognome
  • Codice fiscale
  • Numero di un documento di identità
  • Recapito telefonico
  • Indirizzo e-mail
  • Dati della nuova modalità di pagamento (CC / Rid)
  • Numero di matricola della Smart Card e del decoder.

Quanto costa effettuare un subentro Sky

Il subentro è una procedura gratuita, dunque non ti sarà addebitato alcun costo aggiuntivo in fattura.  

Alternative al cambio intestatario Sky

Si è già detto che nel caso in cui l'erede non avesse alcun interesse a mantenere attivo l'abbonamento, la soluzione non potrebbe che essere la richiesta di disdetta Sky per decesso.

Analogamente quando si vive una separazione, il coniuge che rimane nell’abitazione del nucleo familiare potrebbe sentire la necessità di razionalizzare certe spese disdicendo alcuni dei servizi attivati in passato, come appunto l’abbonamento Sky.

In questo caso è possibile scegliere tra varie opzioni che hanno tempi, costi e moduli diversi: per ogni dettaglio a riguardo segnaliamo il post sulla disdetta Sky.

Documenti correlati


49089 - rino
20/04/2017
A novembre 2016 ho avuto la malaugurata idea di accettare l'offerta SKy Fastweb, ho visto SKy per un giorno, dopo di chè non ho visto piu nulla, dopo innumerevoli telefonate e un costo di piu di 200,00 € ho dato disdetta a SKy. Non lo consiglierei neppure al mio nemico.


Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio