Disdetta RC Professionale: fac simile editabili

Formati     © Moduli.it
DOC   fac simile (a)
PDF
DOC   fac simile (b)
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Fac simile modelli in WORD e PDF con cui è possibile comunicare alla compagnia la disdetta assicurazione professionale, vale a dire la disdetta della polizza di assicurazione per i danni derivanti al cliente dall’esercizio dell’attività professionale.

Assicurazione professionale: cos'è

Commercialisti, ingegneri, medici, avvocati, consulenti del lavoro, amministratori condominiali, geologi, giornalisti, veterinari per quanto responsabili, professionali, attenti e scrupolosi possono sempre commettere degli errori nell'esercizio della propria professione: un intervento chirurgico mal eseguito, un bilancio della società dimenticato nel cassetto e mai presentato, un errore di calcolo nella progettazione dell'edifico, la mancata segnalazione di una prova indispensabile per la decisione del giudizio e via discorrendo.

Chiaramente non tutti gli errori hanno lo stesso peso e molto è legato anche alla specifica professione che si esercita: un conto è inserire dei costi indeducibili in una dichiarazione, altro conto è causare dei danni estetici permanenti al termine di un'operazione.

Ora al di là di queste differenze è sempre opportuno che il professionista sottoscriva un'apposita polizza a copertura dei rischi che possono derivare dall'esercizio dell'attività e che possono essere imputate a negligenza, imprudenza, imperizia, colpa (ma non dolo) del professionista e/o dei suoi collaboratori. 

Addirittura per coloro che hanno l'obbligo d'iscrizione a un ordine o a un albo professionale, la legge (art. 5 D.P.R. 137/2012 ) prevede un vero e proprio obbligo di assicurazione per i danni derivanti al cliente dall’esercizio dell’attività professionale.

In questi casi il professionista deve rendere noti al cliente, al momento dell’assunzione dell’incarico, gli estremi della polizza professionale, il relativo massimale e ogni variazione successiva.

Chiaramente il fatto di essere coperto dall'assicurazione e, quindi, di vedersi tutelato il proprio patrimonio personale, non può indurre in alcun modo il professionista ad essere superficiale e approssimativo nel proprio lavoro: infatti di fronte ad una eventuale richiesta di risarcimento danni da parte del cliente, potrebbero esserci dei limiti di copertura assicurativa oppure la responsabilità potrebbe non esaurirsi all'ambito civile ma estendersi anche a quello penale.

Disdetta assicurazione professionale: quando e come comunicarla

Generalmente la copertura assicurativa dura un anno (ma può essere anche pluriennale) dalla data di decorrenza della polizza oppure dalla data del pagamento del premio e si rinnova automaticamente di anno in anno in assenza di disdetta del contraente.

Se il professionista, che nel frattempo ha ricevuto una proposta migliore o si è ritirato dall'attività, intende disdire la polizza, deve manifestare tale volontà per iscritto e nel rispetto del termine di preavviso definito dal contratto (normalmente 30 giorni dalla scadenza) o comunque del termine definito dalla legge Bersani: 60 giorni.

Per i contratti stipulati dopo il 30 marzo 2007, è possibile disdire la polizza rc professionale senza incorrere in oneri o penali. Se ciò non dovesse accadere, si può inoltrare un reclamo assicurazione e se questa mossa non porta ad alcun risultato (la compagnia non risponde o la proposta di risoluzione non soddisfa il cliente), ci si può appellare all'IVASS, l'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni: questo il modulo reclamo IVASS.

La comunicazione va inoltrata tramite raccomandata a.r. o PEC alla compagnia o all’agenzia alla quale è assegnata la polizza.

Tags:  polizza assicurativa

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Social
 
Utilità