Istanza di annullamento del preavviso di fermo amministrativo del veicolo strumentale

Formati
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Modulo con cui è possibile chiedere l’annullamento del preavviso di fermo amministrativo nel caso in cui il veicolo sia considerato strumentale all’attività di impresa o all’esercizio della professione (art . 86, comma 2, DPR n. 602/1973). L'istanza di annullamento del preavviso di fermo amministrativo del veicolo strumentale va presentata all'Agenzia delle Entrate Riscossione.

Cos'è il fermo amministrativo

Visto che al tema del fermo amministrativo abbiamo dedicato un approfondimento specifico, in questa sede ci limiteremo a ricordare che si sta parlando di un provvedimento con cui Agenzia delle Entrate, Inps, Regioni, Stato, Comuni, ecc. chiedono - tramite i concessionari della riscossione - il blocco di un bene mobile del debitore iscritto in pubblici registri (ad esempio un'auto o una moto), col fine di recuperare i crediti non riscossi e maturati a seguito del mancato pagamento di Irpef, Iva, contributi Inps, IMU, bollo auto, contravvenzioni stradali, ecc.

Il provvedimento di fermo amministrativo, che si può estendere anche ad eventuali coobbligati, va iscritto nel Pubblico Registro Automobilistico (PRA). Da questo momento e fino a quando il debitore non avrà saldato il proprio debito, il mezzo non potrà più circolare (sono previste pesanti sanzioni), neppure nel caso in cui venga venduto, così come non potrà essere demolito o esportato.

Fermo amministrativo bene strumentale: quando si può fare opposizione

Il debitore può chiedere l'annullamento del fermo amministrativo se riesce a dimostrare che il mezzo è connesso e funzionale all'esercizio della propria attività. Come attestare la strumentalità del veicolo?

Semplice. Allegando alla domanda una serie di documenti:

  • libretto/carta di circolazione (da cui risulti la destinazione d'uso del veicolo);
  • licenza, concessione amministrativa, autorizzazione comunale, patente, tesserino di riconoscimento o altra documentazione (idonea a chiarire la professione/attività svolta);
  • certificato di attribuzione di partita IVA (per le persone fisiche) da cui risulti l’attività svolta;
  • eventuale altra documentazione.

Quando presentare l'istanza di annullamento del preavviso di fermo amministrativo

L’istanza (Modello F2) deve essere presentata entro 30 giorni dal ricevimento del preavviso di iscrizione del fermo.

Come detto il veicolo oggetto della procedura di fermo (di cui si specifica nel modello tipo, marca, modello e targa) deve essere di proprietà della persona fisica o della persona giuridica che chiede l'annullamento del fermo e l’utilizzo del veicolo deve essere inerente e funzionale all’esercizio dell’attività/della professione.

Se il debitore non paga le somme dovute e non presenta istanza di annullamento entro questo lasso di tempo, il fermo amministrativo viene automaticamente eseguito senza necessità di ulteriori comunicazioni.

Come presentare l'istanza

L'istanza di annullamento del preavviso di fermo amministrativo del veicolo strumentale con la relativa documentazione, può essere trasmessa

  • via PEC all'indirizzo protocollo@pec.agenziariscossione.gov.it;
  • attraverso l'Area Pesonale https://servizi.agenziaentrateriscossione.gov.it/equitaliaServiziWeb/home/login.do;
  • recandosi presso un ufficio territoriale (https://www.agenziaentrateriscossione.gov.it/it/Contatti/TrovaSportello/).

Ricordarsi di allegare la copia del documento di identità solo nel caso in cui questa richiesta non venga presentata e sottoscritta allo sportello.

E' possibile anche delegare un terzo alla presentazione. In questo caso va compilata l'apposita sezione del modello e allegata una fotocopia del documento di identità del delegante e del delegato.

Tags:  imposte e tasse recupero crediti agenzia entrate cartella esattoriale fisco

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità