Istanza sospensione cartella esattoriale in pendenza di ricorso fac simile

Formati
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

Modello con il quale il contribuente che ha ricevuto una cartella di pagamento, può richiedere all'Agenzia delle Entrate Riscossione (ex Equitalia) l'immediata sospensione della procedura di riscossione. L'istanza di sospensione cartella esattoriale fac simile (Mod. SL1) è disponibile in formato PDF.

Quando si può avanzare istanza di sospensione cartella esattoriale

La sospensione cartella esattoriale può essere avanzata dal contribuente nel caso in cui questi ritenga che l'atto sia palesemente errato. L'obiettivo è fare in modo che l'Agenzia per la Riscossione sospenda immediatamente ogni procedura esecutiva finalizzata alla riscossione delle somme.

Chiaramente il contribuente è tenuto a motivare la sua richiesta. Queste le possibili motivazioni:

  • prima della iscrizione a ruolo è intervenuta la prescrizione o la decadenza del diritto di credito; 
  • l’ente creditore (Inps, Camera di Commercio, Comune, ecc.) ha emesso un provvedimento di sgravio;
  • l’ente creditore ha disposto una sospensione amministrativa;
  • una sospensione giudiziale oppure una sentenza ha annullato in tutto o in parte la pretesa dell’ente creditore;
  • prima della formazione del ruolo si è provveduto ad effettuare il pagamento in favore dell’Ente creditore.

E' bene precisare che la stessa istanza non può essere promossa dal contribuente causa difficoltà economiche, perdita del lavoro, sfratto, invalidità o altro.

Quando e dove presentare la domanda

L'istanza di sospensione va presentata, a pena di decadenza, entro 60 dalla notifica della cartella. Il modulo può essere trasmesso all'Agenzia:

  • tramite e-mail agli indirizzi riportati nel modello oppure 
  • tramite consegna personale allo sportello.

In alternativa il contribuente può richiedere la sospensione on-line attraverso il sito ufficiale www.agenziaentrateriscossione.gov.it.

Se si intende delegare una terza persona alla presentazione della richiesta, occorre compilare anche la sezione relativa alla delega e allegare una fotocopia del documento di identità del delegante e del delegato.

Al modulo sospensione cartella esattoriale occorre allegare, oltre ad una copia dell'atto, uno dei seguenti documenti:

  • provvedimento di sgravio emesso dall’Ente creditore;
  • provvedimento di sospensione amministrativa emesso dall’Ente creditore;
  • provvedimento di sospensione giudiziale;
  • sentenza di annullamento emessa/e dall’autorità giudiziaria;
  • ricevuta del versamento effettuato;
  • altro (specificare).

E' importante che il contribuente non alleghi documenti falsi, il rischio è di incorrere in una sanzione amministrativa che va dal 100 al 200 per cento delle somme dovute, con un importo minimo di 258 euro.

Cosa accede dopo la presentazione dell'istanza di sospensione

L'Agenzia, ricevuta l'istanza, sospende la procedura di riscossione e contestualmente trasmette la documentazione all'ente creditore. 

Quest'ultimo ha 220 giorni per fornire una risposta al contribuente, se non lo fa la cartella si annulla automaticamente. L’annullamento non si verifica nei casi di sospensione giudiziale o amministrativa o di sentenza non definitiva di annullamento del credito.

Se il contribuente non riuscirà a dimostrare l'invalidità della cartella, riceverà una comunicazione di ripresa delle attività di riscossione da parte dell'Agenzia.

Tags:  cartella pagamento cartella esattoriale fisco

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità