Lettura contatore: a cosa serve e come si fa

lettura contatore, autolettura contatore

Siamo giunti alla fine della stagione fredda, dunque con l’arrivo del bel tempo e con l’aumento delle ore di luce, molto probabilmente la bolletta del gas e la bolletta dell’energia elettrica subiranno un calo, più o meno lieve. Purtroppo non è possibile dare per scontato che ciò avvenga, come non è possibile ragionare sull’entità del risparmio primaverile in bolletta. Come sai, moltissime utenze vengono ancora fatturate sulla base di consumi stimati, dunque non effettivi. Il rischio pertanto di ricevere un maxi conguaglio è sempre in agguato. Sull’argomento abbiamo già scritto l’articolo “Bollette luce e gas: consumi presunti e reclami”, nel quale illustriamo cosa sono i consumi presunti e la fatturazione a conguaglio, quali sono le proposte dell’Autorità e così via. Invece nell'articolo "Come difendersi da un maxi conguaglio" abbiamo fornito alcuni spunti su come difendersi nel caso in cui si dovesse ricevere una bolletta esageratamente alta per via della fatturazione di un conguaglio.

Nei prossimi paragrafi torneremo a parlare dell’utilità della lettura contatore o meglio dell'autolettura: come si fa e perché è così importante.

Lettura contatore: come fare

La lettura contatore o autolettura è un’operazione molto semplice da svolgere, ma al contempo molto importante, se vuoi ricevere una fatturazione quanto più possibile basata su consumi reali, non su stime approssimative, calcolate sulla base dei dati relativi ad anni precedenti, presenti negli archivi del tuo fornitore. Ricorda tra l'altro che il tuo fornitore è tenuto ad informarti, almeno una volta l'anno, della possibilità di comunicare l'autolettura del contatore.

Ora veniamo al dunque e vediamo come si fa la lettura contatore della luce e del gas.

Lettura contatore elettronico - Energia elettrica: per l’autolettura del contatore dell’energia elettrica prenderemo in considerazione il modello elettronico, che attualmente è quello più diffuso. Almeno in teoria questo tipo di contatore dovrebbe consentire la telelettura dei consumi, ossia la lettura a distanza o da remoto da parte degli stessi addetti dell'impresa fornitrice. Purtroppo ancora oggi ci sono compagnie che non effettuano questo genere di rilevazioni. Come verificarlo? E' sufficiente leggere con attenzione la bolletta: se sono riportate voci del tipo "lettura rilevata" o "lettura effettiva" o "consumo misurato", significa che la rilevazione dei consumi effettivi è stata fatta direttamente dal fornitore. Se invece è presente la voce "consumo stimato", vuol dire che nessuna lettura del contatore è stata effettuata. Nel qual caso dovrai essere tu ad attivarti al fine di comunicare i dati all'azienda. Si parla di autolettura del contatore: il cliente procede autonomamente ad appuntarsi i dati relativi ai consumi effettuati nel priodo per poi comunicarli alla società fornitrice. L'operazione va ripetuta con regolarità. Potrai verificare se la tua comunicazione è andata a buon fine, leggendo la bolletta del mese o bimestre successivo: se è riportata la voce “autolettura” in corrispondenza dei consumi del periodo, allora vuol dire che la società ha correttamente ricevuto la tua comunicazione.

Ma concretamente come si procede? La prima cosa da fare è premere 2 volte sul pulsante posto in alto, in questo modo potrai leggere il codice utente. Appuntalo su un pezzo di carta o sul telefono, poiché dovrai riportarlo nella comunicazione da inviare al fornitore. Dopodiché premi il medesimo pulsante fino a che non compare sul display la voce “LETTURA PERIODO CORRENTE”. Scrivi codici numerici che appaiono affianco alle voci A1, A2 e A3 (che corrispondo a 3 diverse fasce orarie).

Dopo aver trascritto i consumi per ciascuna fascia oraria e il codice cliente hai tutto quello che ti serve per comunicare al fornitore la lettura contatore della luce. Non ti resta altro che reperire i recapiti del fornitore, qualora non li avessi già. Solitamente puoi trovarli nella sezione AUTOLETTURA del sito ufficiale oppure direttamente nella fattura elettrica.

Lettura contatore tradizionale - Gas naturale: per quanto riguarda la lettura contatore del gas è necessario tener conto del fatto che moltissime utenze sono ancora provviste del contatore tradizionale, quello a rulli per intenderci. Devi prendere nota dei numeri che si trovano a sinistra della virgola, escludendo gli zeri. I numeri in rosso, quelli che si trovano dopo la virgola e girano più velocemente non sono utili alla lettura, dunque puoi trascurarli. Prendi nota dei dati e comunicali al fornitore di gas naturale, ai recapiti messi a disposizione per l’autolettura. Non sai quali sono? Continua a leggere e li scoprirai.

Lettura contatore digitale - Gas naturale: se hai il contatore digitale, è possibile fare l’autolettura in modo differente. Innanzitutto devi accendere il display e poi premere il pulsante fino a quando non verrà riportato il consumo registrato dal contatore in metri cubi (m3). Prendi nota dei numeri che appaiono sul display, tenendo sempre a mente che devi segnarti solo quelli a sinistra della virgola, tralasciando i decimali.

E se nonostante le letture o autoletture del contatore dovessi rilevare un grosso errore nella fatturazione dei tuoi consumi? In questi casi puoi chiedere il rimborso al fornitore oppure contattare lo Sportello del Consumatore, così da ottenere informazioni chiare e tutelare i tuoi diritti.

Infine se il tuo obiettivo è quello di risparmiare, allora ti consigliamo di informarti sul nuovo bonus concesso agli utenti che lasciano il servizio di maggior tutela per entrare nel mercato libero dell’energia (leggi “Energia, un bonus per chi entra nel mercato libero”).

Lettura contatore Gas: ogni quanto occorre farla

La lettura contatore gas va fatta ad intervalli regolari, la cui periodicità dipende dal tipo di fornitura e di contratto. Ti facciamo un esempio: nel caso in cui fossi nel mercato tutelato del gas naturale dovrai effettuare una lettura del contatore all’anno, se consumi fino a 500 Smc, due letture se consumi fino a 5.000 Smc e una lettura mensile se consumi più di 5.000 Smc. Se invece sei nel mercato libero, dovrai osservare la periodicità indicata direttamente dal fornitore sul contratto e sulla fattura: normalmente va fatta alla fine del mese, più precisamente tra il 25° giorno del mese e l'ultimo giorno del mese.

Lettura contatore luce: controlla la periodicità sul contratto

Anche la lettura del contatore dell’energia elettrica va comunicata periodicamente al fornitore, così da fornirgli dei dati reali su cui basarsi per la fatturazione dei consumi. Se in bolletta non ci sono informazioni di questo tipo, ti conviene cercarle direttamente sul sito ufficiale, nel contratto sottoscritto oppure nelle Condizioni Generali di Fornitura: un documento nel quale troverai tutte le informazioni utili per qualsiasi operazione vorrai svolgere.

La periodicità dell’autolettura è solitamente riportata nella sezione “Informazioni sulla tua fornitura”.

Lettura reale contatore: i recapiti dei principali fornitori

Ora che sai come reperire le informazioni sui tuoi consumi, ti illustreremo come comunicarli al tuo fornitore. È molto semplice: si tratta di inserirli nel testo di un sms o di una email per poi inviarli. Come abbiamo anticipato, puoi trovare tutti i recapiti nella sezione AUTOLETTURA del sito ufficiale oppure direttamente in bolletta. Ad ogni modo, qui sotto troverai un elenco con i recapiti di alcune delle principali aziende italiane, così da ridurre ancor di più tempi e sforzi.

Lettura contatore ENEL SERVIZIO ELETTRICO

CALL CENTER: se chiami da fisso il numero da comporre è l’800 900 800, mentre se chiami da cellulare, allora devi comporre l’199 505 055. Il primo è un numero verde, mentre il secondo è a pagamento, la tariffa varia in base all’operatore telefonico;
SMS: il numero è 320 2043438. Nel testo dovrai inserire il tuo numero cliente/numero contatore e i consumi che hai appuntato;
WEB: puoi accedere all’area riservata ai clienti (MyEnel) ed in seguito cliccare su COMUNICA LA LETTURA, inserire i dati richiesti e confermare.

Lettura contatore ENEL ENERGIA

SMS: invialo al numero 320 2043860. Nel testo devi scrivere “LETTURA” ed in seguito riportare il tuo numero cliente e il codice riferito ai consumi che hai letto sul tuo contatore;
APP: Gli utenti Enel Energia possono scaricare dall’App Store l’applicazione dedicata all’AUTOLETTURA;
WEB: collegati al sito www.enelenergia.it ed accedi alla tua area riservata, poi entra nella sezione dedicata all’AUTOLETTURA e compila il form online.

Lettura contatore EDISON

CALL CENTER: i clienti elettrici domestici possono chiamare il numero 800 031115, mentre i clienti gas possono contattare l’800 182777;
APP: scarica l’app MyEdison dal Playstore, accedi e compila il form con i dati reperibili dal tuo contatore;
WEB: è possibile collegarsi al sito www.edisonenergia.it e accedere all’area clienti, poi selezionare la voce AUTOLETTURA e compilare il form con i dati reperibili dal contatore.

Lettura contatore ENI

CALL CENTER: il numero da contattare è l’800 999 800. È possibile chiamare tutti i giorni, dalle ore 6 alle ore 24;
WEB: collegati al sito e poi accedi all’area riservata ai clienti. Qui potrai selezionare la voce AUTOLETTURA e poi compilare ed inviare il form online; APP: se hai uno smartphone o un tablet, puoi scaricare l’applicazione di Eni ed utilizzare il form con i dati relativi ai tuoi consumi.

Lettura contatore SORGENIA
WEB: collegati al sito www.sorgenia.it e accedi all’area riservata, poi seleziona la voce AUTOLETTURA e compila il form con i dati appena reperiti dal contatore;
APP: dall’App Store puoi scaricare l’applicazione MySorgenia, da aprire e utilizzare quando hai necessità di inviare l’autolettura, inserendo i dati reperibili dal contatore.

Lettura contatore ACEA ENERGIA

CALL CENTER: se sei un cliente luce e sei ancora nel mercato tutelato dell’energia chiama il call center al numero verde 800 199 900 da fisso oppure lo 06 45408129 da fisso e cellulare. Se, invece, sei un cliente luce ma hai stipulato un contratto nel mercato libero, chiama il numero verde 800 130 334 da rete fissa oppure lo 06 45408120 da cellulare. Se sei un cliente gas puoi chiamare il numero verde 800 130 338 da rete fissa o lo 06 45408125 da cellulare;
APP: scarica l’applicazione MyAcea, accedi e compila il form con i dati relativi ai consumi che hai reperito dal contatore;
WEB: collegati al sito www.aceaenergia.it, accedi all’area clienti con le tue credenziali e poi clicca sulla sezione dedicata all’AUTOLETTURA per poi compilare il form con i dati reperiti sul contatore.

Lettura contatore A2A ENERGIA

CALL CENTER: chiama il numero verde 800 199 955, attivo 7 giorni su 7 e 24 ore su 24;
SMS: scrivi al numero 338 88 34 888 e nel testo inserisci il tuo numero di fornitura + g + i numeri relativi ai consumi nelle tre fasce.

Lettura contatore ILLUMIA

WEB: tramite l’Area clienti del sito www.illumia.it;
Telefono: chiamando il 800.046.640 (da cellulare: 051.04.04.040);
Mail: inviando una comunicazione all’indirizzo autolettura@illumia.it. La mail dovrà contenere il codice cliente e il codice PDR presente nel box "Dati Fornitura" in prima pagina della fattura.
L’azienda ricorda che la comunicazione dell'autolettura deve avvenire alla fine del mese, generalmente tra il 25° giorno del mese e l'ultimo giorno del mese.

Per quanto riguarda la fornitura di energia elettrica, al sito e al telefono, già citati per il gas naturale, si aggiungono i seguenti canali:
Fax 051 19985658
Email:  inviando una comunicazione all’indirizzo servizioclienti@illumia.it
 
Lettura contatore GREEN NETWORK

Telefono: chiamando il Numero Verde 800.584.585. Il servizio è guidato e semplice da utilizzare;
Mail: inviando una comunicazione all’indirizzo supporto@greennetwork.it;
App: scaricando l’app BeGreen, disponibile per dispositivi iOS e Android;
Web: accedendo all’Area Clienti del sito www.greennetwork.it

Lettura contatore AXPO

App: scaricando l’App Axpo Italia Clienti, disponibile per dispositivi iOS e Android;
Web: accedendo alla sezione MyAxopo del sito www.axpo.com.

Prevista l’installazione di 32 milioni di nuovi contatori

A Gennaio il portale di informazione e consulenza Help Consumatori ha pubblicato un articolo che fa luce sui risultati dell’incontro tra Associazioni dei consumatori e Autorità per l’energia sul tema “Contatori di seconda generazione, le novità della regolazione” svoltosi ad inizio anno. A quanto pare, il 2017 vedrà l’inizio di un processo di rinnovamento che riguarderà i contatori di Enel Distribuzione, che attualmente copre l’85% della rete italiana.

Gli attuali contatori, 32 milioni per essere precisi, verranno sostituiti con dei dispositivi di nuova generazione, più efficienti ed attendibili. L’associazione dei consumatori Codici ricorda che “la sostituzione del contatore non è obbligatoria per legge (D.M 60/2015), e non si è tenuti a farlo sostituire se non si è concluso il ciclo di vita del precedente contatore, ovvero 15 anni”.

Chi deciderà di cambiare il vecchio contatore dovrà corrisponderne il pagamento rateizzato in bolletta. A questo proposito, l’Autorità ha assicurato che le tariffe di misura resteranno invariate e che i servizi a disposizione degli utenti aumenteranno considerevolmente. Il primo fra i vantaggi resta sicuramente il risparmio. Stando a quanto si legge l'Autorità stima un risparmio per il distributore del 20% e per l’utente del 70%, anche se ne gioveranno maggiormente i grandi consumatori rispetto ai piccoli.

Per concludere, un consiglio semplice ma estremamente importante: si ricorda agli utenti, in particolar modo agli intestatari delle forniture, di farsi trovare in casa nel momento in cui il tecnico si occuperà di sostituire il vecchio contatore con il nuovo. Il motivo è presto detto: l’impiegato deve rilasciare all’utente il certificato di conformità e il certificato di sostituzione. Questi documenti contengono informazioni molto importanti, come i dati dell’operatore che lo ha sostituito, il numero di matricola e le caratteristiche del nuovo dispositivo.

In più, prima di far disattivare il vecchio contatore, è sempre buona norma fare una foto oppure appuntarsi i consumi registrati al momento della sostituzione, così da evitare qualsiasi tipo di qui pro quo col fornitore. Nel caso in cui riscontrassi dei problemi e ritenessi opportuno redigere un reclamo, ti informiamo che le procedure sono cambiate. Leggi le novità nell’articolo “Luce e gas: nuove modalità per i reclami”.

Documenti correlati



49442 - Redazione
23/05/2017
Ernesto, si è così.

49437 - Ernesto
23/05/2017
Per qunto riguarda la lettura del contatore della luce essendo elettronico non la prendono in automatico? Grazie.

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata