Mancata esposizione dei prezzi: fac simile segnalazione WORD

Formati
PDF interattivo
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

Fac simile da compilare nel caso in cui un cittadino intenda segnalare alla Polizia Annonaria la mancata esposizione dei prezzi nella vetrina di un negozio.

Mancata esposizione dei prezzi: cosa prevede la legge

L'articolo 14 del Decreto Legislativo 31 marzo 1998 n. 114 stabilisce chiaramente che i prodotti esposti per la vendita al dettaglio nelle vetrine esterne o all'ingresso del locale e nelle immediate adiacenze dell'esercizio o su aree pubbliche o sui banchi di vendita, ovunque collocati, debbono indicare, in modo chiaro e ben leggibile, il prezzo di vendita al pubblico, mediante l'uso di un cartello o con altre modalità idonee allo scopo.

In particolare nel periodo dei saldi il commerciante è tenuto ad indicare il prezzo normale riportato sul cartellino, la percentuale di sconto applicata e il prezzo di vendita al pubblico.

Oltre al prezzo il commerciante è tenuto a specificare anche l'unità di misura in termini di pezzi, chilogrammi, litri, ecc. Ciò per consentire al consumatore di mettere a confronto i prezzi di prodotti simili e scegliere anche in base al prezzo: si pensi alle scatole di tonno, ai pacchi di biscotti e così via. 

Il prezzo indicato per la vendita, inoltre, deve essere comprensivo dell'IVA e di ogni altra imposta.

Naturalmente sono soggetti a quest'obbligo non solo i classici negozi di abbigliamento, calzature, ecc., ma anche tutte le altre tipologie di esercizi come le tintorie, i punto vendita di frutta e verdura, i ristoranti e via discorrendo. Questi ultimi, ad esempio, sono tenuti ad esporre i prezzi relativi alle pietanze offerte sia sulla vetrina d'ingresso che sul menù.

Per i prodotti il cui prezzo supera l'importo di 1.746 euro (ad es. pellicce, opere d'arte, prodotti di gioielleria, ecc.), il cartellino del prezzo non necessariamente deve essere esposto in vetrina.

I commercianti che non rispettano queste disposizioni rischiano una sanzione amministrativa da 516 a 3.098 euro.

Mancata esposizione dei prezzi: a chi fare la segnalazione  

La segnalazione va fatta nei confronti della Polizia Annonaria. Si tratta di un particolare nucleo della Polizia Municipale che ha il compito di vigilare sul rispetto della normativa in materia di attività commerciali svolte su aree pubbliche (fiere e mercati), su aree private (negozi), nei pubblici esercizi (bar, pizzerie, ristoranti), nei locali di intrattenimento (discoteche, cinema ecc.). Nel dettaglio il compito della Polizia Annonaria è quello di effettuare controlli:

  • sulle autorizzazioni rilasciate dagli uffici competenti;
  • sul rispetto delle prescrizioni sanitarie;
  • sulla corretta esposizione dei prezzi;
  • sull'attuazione di atti emessi dal Sindaco in materia;
  • sulle vendite straordinarie ( saldi, vendite promozionali, vendite di liquidazione);
  • su possibili frodi in commercio;
  • ecc.

Tags:  vendite promozionali saldi

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Utilità