Modello 310 editabile Agenzia delle Entrate

Formati
PDF   Richiesta di ispezione ipotecaria editabile
PDF   (modello semplificato)
PDF   Tabella tasse ipotecarie
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Da questa scheda si può scaricare il modello 310, ovverossia il modulo con cui effettuare la richiesta di ispezione ipotecaria presso i pubblici registri immobiliari dell'Agenzia delle Entrate. Tali registri contengono tutti gli atti che trasferiscono, modificano, costituiscono o estinguono diritti reali sugli immobili, compresi quelli di garanzia (ipoteche). Il modello 310 è disponibile anche in una versione semplificata per i meno esperti. Entrambi sono in formato editabile. Presente anche la tabella delle tasse ipotecarie.

Modello 310: a cosa serve

Si tratta di un modello con cui è possibile richiedere la consultazione delle informazioni contenute nei registri di pubblicità immobiliare dell'Agenzia delle Entrate settore Territorio.

La finalità è quella di conoscere le proprietà immobiliari di un soggetto (persona fisica o giuridica) nonché le eventuali pendenze gravanti su ciascun immobile (ipoteche derivanti da mutuo o da decreto ingiuntivo, pignoramenti, sequestri, donazioni, successioni, usufrutto, ecc.). 

In particolare attraverso l'ispezione ipotecaria è possibile visionare informazioni riguardanti le tipologie di formalità presenti nella banca dati ipotecaria:

  • Trascrizioni (ad es.compravendite, successioni, donazioni, pignoramenti, sequestri, ecc.);
  • Iscrizioni (ad es. ipoteche derivanti da contratti di finanziamento);
  • Annotazioni (ad es.cancellazioni di ipoteche e di pignoramenti).

In tema di accesso l'Agenzia delle Entrate ricorda che l'archivio dei registri immobiliari può contenere dati personali anche di natura sensibile e giudiziaria, tutelati in base al Dlgs 196/2003. Chi usa in maniera impropria o eccessiva queste informazioni è sanzionabile ai sensi di legge.

Come utilizzare il modello 310 Agenzia delle Entrate

Nel modello occorre specificare:

  • DATI IDENTIFICATIVI DEL RICHIEDENTE: cognome e nome, codice fiscale e indirizzo di chi richiede l’ispezione ipotecaria. 
  • SOGGETTO E/O IMMOBILE DA ISPEZIONARE: periodo di ricerca, cognone, nome e codice fiscale della persona fisica che si intende ricercare, ambito territoriale, comune in cui è situato il bene, ecc. Inserendo queste informazioni è possibile conoscere le formalità che riguardano un determinato soggetto e/o un determinato immobile, censito al catasto fabbricati o al catasto terreni. La ricerca per immobile riguarda solo il periodo informatizzato.
  • DOCUMENTI DA ISPEZIONARE: dati del documento, dati del soggetto e dell’immobile, documenti correlati. E’ possibile ricevere una stampa dei documenti presenti nel sistema informatico e delle comunicazioni di cancellazione di ipoteca inviate dalle banche o da società finanziarie e enti di previdenza. Per i restanti atti è consentita solo la presa visione dei documenti cartacei.

Il modello una volta compilato può essere presentato presso gli sportelli degli uffici provinciali.

La ricerca può riguardare qualsiasi circoscrizione del territorio nazionale, a esclusione delle province di Trento, Bolzano, Trieste, Gorizia e delle altre zone nelle quali vige il sistema tavolare. Questo significa che ci si può recare presso l'ufficio provinciale di Pescara per richiedere una consultazione sui registri informatizzati dell’ufficio provinciale di Napoli.

Richiesta ispezione ipotecaria: quanto costa

La richiesta di ispezione ipotecaria è totalmente gratuita se viene presentata da colui che risulta titolare, anche in parte, del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento.

Per tutti gli altri si applicano i costi previsti dalla tabella tasse ipotecarie scaricabile da questa scheda.

Tags:  catasto

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Social
 
Utilità