Modello 69 editabile: guida all'uso 2019

Formati
PDF   Modello di richiesta
PDF   Istruzioni
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

Il modello 69 Agenzia delle Entrate deve essere utilizzato tutte le volte che il contribuente intenda richiedere la registrazione di un contratto di comodato d'uso gratuito di un immobile.

Cos'è il contratto di comodato d'uso di un immobile

Si tratta di un contratto in forza del quale il sig. Rossi (comodante) consegna al Sig. Bianchi (comodatario), con il quale intercorre un rapporto di affetto, fiducia o cortesia, un immobile di sua proprietà affinché ne faccia un certo uso in un determinato arco temporale. Si tratta di un contratto essenzialmente a titolo gratuito, anche se le parti possono prevedere il pagamento di un corrispettivo.

Alcune note sul comodato d'uso di un immobile:

  • il comodatario è tenuto a rispettare la destinazione d'uso pattuita nel contratto. Dunque se l'uso descritto in contratto è quello abitativo, il comodatario non può aprirci uno studio professionale o medico;
  • a scadenza il comodatario è tenuto a restituire l’immobile nelle medesime condizioni in cui l’ha ricevuto; 
  • il contratto può essere tacitamente prorogabile;
  • in caso di bisogno il comodante può esigere la restituzione dell’immobile (deve concedere un preavviso);
  • con la morte del comodatario, il comodante può esigere l’immediata restituzione del bene;
  • se l'immobile (non A/1, A/8 o A/9) viene ceduto ad un parente in linea retta, entro il primo grado (figlio o genitore), che lo utilizza come abitazione principale, il comodante può fruire di una riduzione del 50% della base imponibile assunta per il calcolo dell'Imu e della Tasi.

Per ulteriori approfondimenti sul tema, ti consigliamo di riservare qualche minuto alla lettura del post che abbiamo dedicato proprio al comodato d'uso.

Quando va utilizzato il modello 69 Agenzia Entrate

Si è detto che il modello 69 serve per richiedere la registrazione del contratto di comodato d'uso di un immobile.

Ora i comodati di beni immobili sono soggetti a registrazione se:

  • sono redatti in forma scritta (ci sono 20 giorni di tempo dalla data di sottoscrizione del contratto);
  • sono stipulati in forma verbale ma richiamati da un altro atto sottoposto a registrazione;
  • sono stipulati in forma verbale col solo fine di fruire dell’agevolazione IMU/TASI.

In tutti questi casi basta recarsi presso un ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate e consegnare:

  • il modello 69 in duplice copia
  • ricevuta del pagamento di 200 euro per l'imposta di registro effettuato con modello F23 (codice tributo 109T).

Se il contratto di comodato è redatto in forma scritta, va pagata anche l’imposta di bollo. In pratica occorre acquistare in tabaccheria un contrassegno telematica di 16 euro ogni 4 facciate scritte e, comunque, ogni 100 righe. Il contrassegno telematico deve riportare una data di emissione non successiva alla data di stipula.  

Il modello 69 va utilizzato anche per le locazioni?

No. Dal 2014, su disposizione dell'Agenzia delle Entrate, per le locazioni non si utilizza più il modello 69 bensì il modello RLI.

Tale modello viene utilizzato altresì per l'adesione o la revoca della cedolare secca e per le operazioni di cessione, risoluzione e proroga dei contratti di locazione.

Come compilare il modello 69 editabile

Il modello si compone di 3 pagine.

La prima pagina comprende le seguenti sezioni:

  • Parte riservata all’ufficio
  • Quadro A – Dati Generali (sede dell'Agenzia delle Entrate, CF del proprietario dell'immobile, data di sottoscrizione del contratto di comodato, ecc.)
  • Quadro B – Soggetti destinatari degli effetti giuridici dell’atto (le generalità relative al comodante e al comodatario).

La seconda pagina contiene 

  • il Quadro C, la cui compilazione è a cura del notaio o dell’ufficio dell’Agenzia delle entrate;
  • il Quadro D, in cui riportare i dati catastali dell’immobile oggetto di comodato

La terza pagina contiene la sezione dedicata alla DELEGA. Questa sezione è da compilare nel caso in cui il proprietario dell'immobile intenda delegare ad un terzo la registrazione del contratto.

Per i dettagli sulla compilazione del modello 69 Agenzia delle Entrate, consigliamo di visionare le istruzioni predisposte dall'Agenzia delle Entrate e disponibili sempre in questa scheda.

Cosa presentare all'Agenzia delle Entrate

Agli uffici dell'Agenzia territorialmente competenti il comodante deve presentare:

  • modello 69 in duplice copia;
  • contratto di comodato d'uso immobile in duplice copia
  • contrassegni telematici da 16 euro
  • ricevuta di pagamento F23
  • documento di riconoscimento del comodante

Tags:  cedolare secca locazione affitto

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità