Diritto di prelazione immobile commerciale locato fac simile

Formati     © Moduli.it
DOC
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

Fac simile con cui il proprietario/locatore comunica al conduttore l'intenzione di alienare l'immobile adibito ad uso commerciale, al fine di consentirgli di esercitare il diritto di prelazione (art. 38 Legge 27 luglio 1978 n. 392).

Prelazione locazione commerciale: quando spetta

Se il proprietario decide di mettere in vendita il locale commerciale concesso in locazione, è tenuto per legge ad informare per iscritto il proprio inquilino il quale, se decide di acquistare al prezzo richiesto, deve essere preferito a tutti gli eventuali altri acquirenti.

Come va trasmessa la lettera all'inquilino?

La lettera di prelazione locazione commerciale va comunicata al conduttore con atto notificato a mezzo di ufficiale giudiziario. Se l'immobile risulta locato a più persone, la comunicazione va effettuata a ciascuna di esse.

Come eseguire una notifica a mezzo di ufficiale giudiziario?

E' sufficiente recarsi presso l'ufficio notificazioni del Tribunale con l'atto in originale e tante copie conformi all'originale quanti sono i destinatari.

Dopo aver pagato i diritti e le spese di spedizione, l'ufficiale giudiziario provvederà alla consegna della copia conforme, documentando la propria attività sull'originale dell'atto: persona alla quale è stata consegnata la copia, la sua qualità, il luogo della consegna, oppure i motivi della eventuale mancata consegna e così via.

Cosa deve contenere la lettera?

Il fac simile diritto di prelazione immobile commerciale deve contenere:

  • il prezzo e le altre condizioni della vendita;
  • l’invito ad esercitare o meno il diritto di prelazione. 

Prelazione locazione commerciale: quando esercitare il diritto

Il conduttore deve esercitare il diritto di prelazione entro il termine di 60 giorni dalla ricezione della comunicazione, anche in questo caso con atto notificato al proprietario a mezzo di ufficiale giudiziario.

Il prezzo e le condizioni devo essere uguali a quelle comunicategli. 

Quando l'inquilino deve versare il prezzo

Se l'inquilino esercita il diritto di prelazione, deve effettuare il versamento del prezzo di acquisto, salvo diverse disposizioni del proprietario, entro il termine di 30 giorni decorrenti dal 60° giorno successivo a quello dell’avvenuta notificazione della comunicazione da parte del proprietario.

In ogni caso il pagamento va effettuato contestualmente alla stipulazione del contratto di compravendita o del contratto preliminare.

Prelazione locazione commerciale non comunicata all'inquilino

Se il proprietario dell'immobile non comunica all'affittuario la sua volontà di vendere l'immobile, di fatto non consentendo l'esercizio del diritto di prelazione, quest'ultimo può - nel termine di 6 mesi dalla trascrizione del contratto - riscattare l’immobile dall’acquirente.

L'affittuario può far la stessa cosa se il prezzo che gli è stato comunicato si è rivelato poi superiore a quello risultante dall’atto di compravendita dell’immobile.

Tags:  acquisto casa

Documenti correlati
 
Social
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Utilità