Quietanza di pagamento: fac simile DOC

Formati     © Moduli.it
DOC   Quietanza liberatoria professionista
DOC   Quietanza liberatoria tra privati
DOC   Quietanza liberatoria dipendente
DOC   Quietanza liberatoria fornitore
DOC   Quietanza liberatoria fattura (fac simile 1)
PDF interattivo   Quietanza liberatoria fattura (fac simile 2)
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

In questa scheda rendiamo disponibili alcuni fac simile quietanza liberatoria o quietanza di pagamento. Si tratta di una dichiarazione resa dal creditore con cui attesta di aver ricevuto dal debitore una certa somma di denaro a parziale o totale adempimento di quanto dovuto.

Quando si può parlare di quietanza liberatoria

Si parla di quietanza liberatoria se il creditore dichiara di aver ricevuto dal debitore tutto quanto gli spettava e che null'altro potrà pretendere da lui con riferimento alla stessa obbligazione.

La dichiarazione non vale pertanto come "quietanza liberatoria" se il creditore attesta di ricevere solo una parte della somma dovutagli. In questi casi basta aggiungere nel testo una frase del tipo "Specifico che tale somma mi viene corrisposta a titolo di acconto sul maggior importo di euro ....".

Quietanza liberatoria con remissione del debito

Si può verificare che il creditore rilasci quietanza liberatoria pur ricevendo una somma inferiore (ad es. 80 €) rispetto al credito vantato (100 €). In questo caso è importante che il creditore dichiari espressamente di rinunciare volontariamente ad una parte del proprio credito e di non avere più nulla a pretendere.

Quando si utilizza la quietanza liberatoria

La quietanza di pagamento o liberatoria si utilizza in molte circostanze, ad esempio quando:

  • il fornitore/venditore dichiara di ricevere una determinata somma a saldo di una o più fatture liberando la controparte acquirente da qualunque obbligazione nei suoi confronti;
  • il lavoratore dipendente, in occasione delle dimissioni o del licenziamento, dichiara di aver ricevuto tutto quanto dovuto dal proprio datore;
  • il privato dichiara di aver ricevuto dal proprio amico il rimborso di un piccolo prestito concesso e risultante da una scrittura privata sottoscritta dalle parti;
  • il danneggiato di un sinistro stradale si dichiara soddisfatto della somma assegnata a titolo di liquidazione del danno ed espressamente rinuncia a qualunque pretesa, azione civile o penale nei confronti della società assicuratrice.

Cosa indicare nella quietanza liberatoria

Indipendentemente dal contesto e dalle ragioni per le quali viene richiesta o rilasciata una quietanza liberatoria, ci sono alcuni elementi che non possono mai mancare:

  • i riferimenti al creditore e al debitore; 
  • la somma versata;
  • il motivo per cui si riceve la somma (la cessazione del rapporto di lavoro, il prestito concesso, le fatture emesse per la fornitura di materiali, ecc.);
  • la data in cui si riceve la somma;
  • la firma.

Modello quietanza liberatoria: come trasmetterlo

La dichiarazione di quietanza può essere riportata a penna sulla stessa fattura o in calce al contratto sottoscritto dalle parti oppure su carta intestata o semplice, come nei fac simile che trovi in questa scheda.

Una volta compilato e sottoscritto il modello può essere rimesso nelle mani della controparte oppure spedito via fax, PEC o raccomandata.  

Tags:  quietanza

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità