Una guida completa e aggiornata sul reclamo Telecom

reclamo telecom per disservizi, reclamo bolletta telecom

In caso di guasti, errata fatturazione o servizi telefonici non richiesti è possibile, se la consultazione delle Faq disponibili sulla pagina dedicata all'assistenza (www.tim.it/assistenza) non hanno fornito il contributo sperato, esporre un reclamo Telecom e chiedere a seconda dei casi il ripristino del servizio o il rimborso di importi non dovuti. 

Come segnalo un problema a Telecom Italia?

Qualunque sia il tuo problema (interruzione del servizio, importo anomalo in bolletta, ritardo nell'attivazione del servizio, connessione lenta, ecc.) la prima cosa che ti consigliamo di fare - se sei un cliente residenziale - è quella di metterti in contatto con il Servizio Clienti che risponde al 187. Il servizio è gratuito sia da fisso che da cellulare e disponibile sette giorni su sette, dalle ore 7.00 alle ore 22.30. Se sei già cliente digita 1 e inserisci il tuo numero di rete fissa seguito dal tasto cancelletto (#), quindi segui le indicazioni della voce registrata fino a quando non arrivi a parlare con l'operatore.

Se la problematica riguarda il mobile, invece, componi il 119, mentre se chiami per conto della tua azienda il numero da utilizzare è il 191 (se chiami dall’estero il +39 33 44 191).

La compagnia telefonica, inoltre, mette a disposizione per la propria assistenza altri numeri telefonici, in funzione del servizio o del disservizio lamentato. Se vuoi conoscere quali sono leggi l'articolo che abbiamo dedicato al numero verde Telecom.

E' possibile sporgere un reclamo Telecom online?

Assolutamente si. In particolare Telecom ti mette a disposizione un'area riservata, denominata "MyTIM Fisso" e raggiungibile all'indirizzo www.tim.it/account-mytim, in cui potrai non solo prendere visione delle informazioni relative ai servizi sottoscritti, ma anche segnalare guasti, ritardi e ogni altro genere di problematica, ricevendo i dettagli sullo stato di avanzamento della richiesta.

Naturalmente puoi richiedere assistenza a Telecom anche attraverso social network come Facebook (www.facebook.com/TimOfficialPage) e Twitter (https://twitter.com/TIM_Official/lists/twitter-team).

E se volessi utilizzare lo smartphone?

Potresti farlo senza problemi grazie alla "App My Tim". In particolare questa app ti consente di visualizzare le tue linee fisse e mobili e di verificare in tempo reale credito e bundle disponibili, di visionare il dettaglio del traffico telefonico, di effettuare ricariche, attivazioni e rinnovi di offerte, ma anche di chattare con un operatore Tim grazie all'apposita funzione.

Il reclamo Telecom via email è possibile?

Si. In particolare il servizio clienti risponde all'indirizzo caringservizioclienti@telecomitalia.it. Per il mobile esiste invece un indirizzo specifico: 119@telecomitalia.it. Tuttavia se proprio vuoi inviare una email, ti consigliamo di servirti della Posta Elettronica Certificata - PEC: telecomitalia@pec.telecomitalia.it. Si tratta di uno strumento di comunicazione con valore legale, al pari di una raccomandata con ricevuta di ritorno. Ma attenzione: è importante che anche tu sia in possesso di una casella PEC.

Esiste un modulo reclamo Telecom da cui prendere spunto?

A questo naturalmente ha pensato Moduli.it. Il modulo reclamo Tim è in formato editabile, dunque adattabile a qualsiasi tipo di circostanza. Se la problematica attiene essenzialmente ad una errata fattura, puoi utilizzare questo fac simile contestazione fattura Tim. Una volta compilato e firmato il modulo può essere inoltrato agli indirizzi di posta elettronica sopra indicati oppure (se sei un utente residenziale) può essere trasmesso

via fax al numero 800.000.187 oppure 

spedito per raccomandata a.r. all'indirizzo

Telecom Italia S.p.A.
Casella Postale n. 111
00054 Fiumicino (Roma).

Se sei un utente business il numero di fax è l'800.000.191, mentre l'indirizzo per la raccomandata è

Telecom Italia S.p.A.
Servizio Clienti Business
Casella Postale 456
00054 Fiumicino (ROMA)

Quanto devo attendere per una risposta?

Telecom ha 30 giorni di tempo dalla ricezione del tuo reclamo per fare le sue valutazioni e fornirti un riscontro. Se il reclamo viene accolto la compagnia non solo provvederà a risolvere il disservizio, ma eventualmente si premurerà di corrisponderti anche un indennizzo o quantomeno di rimborsarti le somme non dovute. Per contro, qualora il reclamo non dovesse essere accolto, ti richiederà il pagamento di tutti gli importi dovuti maggiorati dell’indennità di mora.

E se non ottengo alcuna risposta?

In questo caso devi sapere innanzitutto che Telecom ha previsto nella sua Carta dei Servizi che in caso di mancato riscontro ai reclami scritti entro 30 giorni dalla ricezione, è prevista la corresponsione in favore del cliente di un indennizzo di 5,16 euro per ogni 5 giorni lavorativi di ritardo fino ad un massimo di 180,76 euro.

Ma non è tutto. In caso di mancata risposta è vero che non puoi citare in giudizio la compagnia telefonica, ma puoi ricorrere al tentativo obbligatorio di conciliazione, con un notevole risparmio di tempo e costi. Qui le opzioni sono fondamentalmente due:

  1. ricorso all'Organismo ADR per la Conciliazione Paritetica (questa la domanda);
  2. ricorso presso il Co.Re.Com o l'AGCom se la controversia riguarda il passaggio verso un altro operatore.

Ho subito un grave danno e la proposta di Telecom non mi soddisfa

Se l'interruzione della linea voce e/o dati, che purtroppo si è protratta per diversi giorni, ha arrecato un grave pregiudizio alla tua attività puoi non solo pretendere l'indennizzo automatico che Telecom prevede per la violazione degli standard di qualità del servizio, ma puoi anche richiedere un ulteriore risarcimento per i danni subiti. Chiaramente devi essere in grado di dimostrare, a seconda dei casi, le perdite, il danno d'immagine o lo stress subiti per effetto del disservizio. Anche in questo caso la trafila è la stessa: reclamo > tentativo obbligatorio di conciliazione > giustizia ordinaria.

Documenti correlati



51402 - Rosalba
25/01/2018
Buongiorno, ho un problema con la tim da quando ho sottoscritto il contratto. Dopo aver telefonato tantissime volte, ho inviato mail e infine il 14/12/2017 ho inviato un fax dove spiegavo che se avessero continuato ad addebitarmi il modem che non ho mai ricevuto, avrei chiesto il recesso dal contratto. Oggi mi è arrivata la fattura con scadenza 16/01/2018 e oltre ad essere arrivata in ritardo mi hanno nuovamente addebitato il modem. Cosa posso fare e come, voglio che il contratto venga rescisso perché sono stanca di discutere ogni mese. Ringrazio anticipatamente per l'aiuto che mi sarà dato e saluto Rosalba

50713 - marco
25/10/2017
Impeccabili!

50300 - Redazione
15/09/2017
Pierfranco, faccia una richiesta scritta (inviare per raccomandata o fax), alla successiva fattura decurti l'importo relativo al noleggio dal totale dell'importo in bolletta e paghi la differenza.

50281 - p. pierfranco
14/09/2017
Sono mesi che telefono al 187 per farmi togliere il noleggio di un apparecchio consegnato dalla vecchia sip; tutte le volte mi assicurano che è stato tolto dalla fattura, ma il mese successivo me lo ritrovo cosa devo fare? Oltre che derubato mi sento anche preso per il ............ cambierò operatore 0184....23

50262 - rangoni
12/09/2017
Sono giorni che chiamo e segnalo che non vanno le nostre linee fisse e nemmeno va internet, non vedo le pec e svolgiamo servizi professionali, ricevo dalla tim degli sms al telefono del titolare che avvertono come il guasto sia in lavorazione (!) il guasto è stato da voi aperto ieri ma le prime comnunicazioni sono di giovedì 7/9 (!). Sono indignato.

49970 - Dario
19/07/2017
E' sei giorni che sono isolato sia con il telefono che con la ADSL. Dopo aver contattato i vostri operatori piu' volte, mi si dice di aver aperto il guasto con urgenza. E chiamera' il tecnico, ma ripeto e' il sesto giorno e nessuno mi contatta, sono veramente indignato.

49088 - VENANZIO
20/04/2017
In data 13 aprile segnalavo un guasto alla linea telefonica, mi veniva comunicato con sms che entro il 15 si sarebbe sistemato tutto. Successivamente mi chiamava un tecnico che dopo avermi fatto le solite prove mi diceva che dipendeva da un problema in centrale. Oggi 18/4/17 ancora tutto tace. Ho sollecitato ma nulla e' avvenuto, anzi il call center mi ha detto che potevo chiedere un indennizzo. Cosa devo fare cambiare gestore?

48678 - Rotaru D.
09/03/2017
Buongiorno, ho fatto una richiesta di migrazione da 30 gg con registrazione vocale, non si fa sentire nessuno, c'è la signora Anna che non risponde più neanche al telefono. Bravo Telecom .

48103 - Vittorio
19/01/2017
Sono Vittorio di Candiana, ho fatto una segnalazione il 14 gennaio in merito alla linea non funzionante, mi hanno assicurato che sarebbe stata risolta entro 48 ore. Ho richiamato perché non era stato risolto niente, mi hanno detto la solita frase fra 48 ore sarà risolto, oggi 19/1 ancora niente e nessuno chiama per rassicurarci perché paghiamo il servizio completo ma nessuno ci risarcisce il maltolto...... Solita Italia!!!!

47838 - ritasparaco
14/12/2016
Sono quasi 15 giorni che telecom tim ha staccato la linea del mio telefono fisso e di internet per un nuovo contratto da me effettuato più di 30 giorni fa presso codesto gestore. Dopo varie sollecitazioni ancora non mantiene la promessa. Se entro domani non mi sarà attivata la linea sarò costretta a recedere dal contratto per via legale anche perché la linea del vecchio gestore doveva essere staccata solo nel momento in cui veniva allacciata la nuova.

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio