Come verificare taratura autovelox: fac simile

Formati
DOC   Autovelox Scout Speed
DOC   Autovelox / Fotored
PDF   Esempio Certificato di Taratura SIT
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

Fac simile con cui il destinatario della contravvenzione può avanzare all’Autorità verbalizzante (Polizia Locale, Polizia Stradale o Carabinieri) una richiesta del certificato di taratura dell'autovelox.

Come verificare taratura autovelox

È bene sapere che una infrazione per superamento dei limiti di velocità rilevata per mezzo di un autovelox, può ritenersi valida e, dunque, passibile di multa soltanto se l'apparecchio utilizzato dispone del certificato di omologazione e del certificato di taratura.

In particolare è fondamentale che il dispositivo utilizzato sia stato tarato almeno una volta l'anno presso un centro ACCREDIA, l'Ente Unico nazionale di accreditamento designato dal governo italiano. In alternativa la taratura può essere eseguita, sempre con la stessa periodicità, presso lo stesso costruttore se abilitato alla certificazione di qualità aziendale secondo le norme ISO 9001/2000.

Ricordiamo che la taratura è un procedura che consente di verificare la corretta funzionalità dell'apparecchio e riguarda chiaramente non solo l'autovelox ma tutti i sistemi di rilevamento elettronico della velocità: tutor, scout-speed, ecc.

La data dell'ultima taratura deve essere menzionata nel verbale di contravvenzione, al fine di consentire al cittadino di verificare il rispetto delle disposizioni di legge. Non è invece necessario che il verbale riporti anche gli estremi del certificato di taratura.

Il certificato di taratura deve essere conservato dall'Amministrazione che fa uso dei dispositivi, in maniera tale da consentire al cittadino di prenderne visione tutte le volte che lo ritiene opportuno. In particolare la visione del certificato potrebbe risultare utile prima di avviare un eventuale ricorso autovelox.

Ad ogni buon conto:

  • se il verbale relativo alla multa autovelox non riporta la data di ultima taratura, il cittadino può proporre un ricorso al Giudice di Pace e chiedere l'annullamento della multa;
  • se il verbale riporta una data di ultima taratura che va oltre l'anno, il cittadino può legittimamente chiedere al Giudice di annullare il verbale;
  • se il verbale riporta la data di ultima taratura e questa risulta regolare, il cittadino che nutre dubbi sull'efficace funzionamento dell'apparecchio, può comunque proporre ricorso chiedendo all'Amministrazione di produrre in giudizio il certificato di taratura. Se non lo fa la multa è da considerarsi nulla.

Se invece la persona multata ha dubbi non tanto in merito al buon funzionamento dell'apparecchio, quanto piuttosto sul fatto di ritenersi l'effettivo trasgressore, allora è meglio avanzare una

Tags:  autovelox contravvenzione

Foto
Pixabay
Documenti correlati
 
Utilità